Jump to content
Sign in to follow this  
andrega

La Rotta Insanguinata

Recommended Posts

Titolo: LA ROTTA INSANGUINATA

Autore: Mario MICCINESI

Casa editrice: Mursia Editore - Milano

Anno di edizione: 1975

Anno di riedizione: 2004

Pagine: 168

Dimensioni(cm): 21x16

Prezzo: 14 Euro

 

La recensione:

Racconto umanissimo e drammatico delle navi impiegate come unita di scorta ai convogli

diretti in Africa settentrionale, attraverso la "rotta della morte" nel canale di Sicilia.

L'autore, tra cronaca e storia, rompe la divisione tra realta oggettiva e sentimento; quasi un

rifiuto a giudicare avvenimenti la cui portata travalica il singolo individuo per proporsi

come condizione esistenziale assoluta.

rottainsanguinata.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nota per il lettore: la torpediniera, mai citata, su cui si svolgono i fatti è la ANIMOSO, al comando del CC Camillo CUZZI.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, tutti gli indizi presenti nel testo portano a ritenere sia la tp. Monsone, affondata nel porto di Napoli per bombardamento alleato il 1° marzo 1943.
Si noti che nel capitolo si menziona erroneamente "lo scafo rovesciato delll'incrociatore Duca degli Abruzzi", intendendosi in realtà il Muzio Attendolo, vittima del bombardamento di Santa Barbara del 1942.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi risulta che il Comandante del Monsone fosse il CC [non CF, come erroneamente si legge qua e là] Emanuele Filiberto Perucca Orfei, il quale però sopravvisse al conflitto. Veterano del naviglio sottile (Pleiadi, Geniere, Aliseo) fu decorato di Ordine Militare d'Italia e due MBVM.

Evidentemente la notizia della sua uccisione nel bombardamento, riportata da Miccinesi, era infondata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di nuovo su La rotta insanguinata, ora che ne ho terminato la lettura: è possibile ‘identificare’ i mercantili affondati di cui parla Miccinesi? Sarebbe a dire:

1) Il piroscafo carico di truppe affondato da un smg. al largo di Taormina dopo che l’Animoso aveva dato la caccia ad un sommergibile, a pagina 62 (capitolo “Sommergibile affondato”);

2) I due piroscafi silurati ed affondati da smg. mentre si apprestavano ad entrare a Biserta di cui al capitolo “Morte all’ultimo miglio” (pp. da 87 a 92), uno dei quali, a detta di Miccinesi, avrebbe avuto a bordo oltre 1600 uomini di cui solo circa 432 salvati dall’Animoso (ma non so quanto questo possa essere attendibile);

3) Il piroscafo carico di munizioni saltato in aria davanti a Biserta a seguito di attacco aereo (nello stesso giorno, a detta di Miccinesi, in cui apparentemente un convoglio italiano venne attaccato da unità di superficie al largo della Tunisia) di cui al capitolo “Una nuvola di esplosivo” pagine da 104 a 106.

4) Il piroscafo diretto a Bastia silurato da smg. nel luglio 1943 dopo essersi incagliato ed essere stato disincagliato dall'Animoso, pagine da 138 a 143 (capitolo "Incagliato") (forse il pfo Tripoli silurato ed affondato il 6.7.1943 dall'HMS Saracen durante la navigazione da Portoferraio a Bastia, o la Mn Alfredo Oriani silurata da smg. al largo di Bastia, senza essere affondata, il 21.7.1943?)

Edited by LColombo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,531
    • Total Posts
      516,306
×