Jump to content
Sign in to follow this  
R.Hunter

Attacco A Boston 23.11.2006

Recommended Posts

Attacco a Boston

 

USS Cheyenne C.te Duncan

USS Columbia C.te R.Hunter

Oliver Hazard perry C.te Stefano74

AkulaII C.te Truffa

Kilo C.te SSN-571

 

Dal diario del C.te r. Hunter:

 

Ancora oggi penso a quelle ore terribili, quando sembrava che nulla potesse più fermare un’escalation di proporzioni catastrofiche. Prima quel Typhoon affondato, poi la Nimitz, la minaccia russa… e poi l’orrore di Boston e di S. Pietroburgo, migliaia di innocenti spazzati via in modo assurdo, prima che qualcuno rientrasse in sé stesso e comprendesse che non c’era futuro in quella direzione…e il mio Columbia lì in mezzo, così terribile eppure così impotente. Ancora oggi mi sveglio la notte, di soprassalto, e mi ritrovo lì come in un incubo, mandato a fermare la minaccia mortale di un secondo Typhoon mandato a colpire Boston con i suoi missili balistici…L’ordine del CNO era stato perentorio, i satelliti spia avevano rivelato la presenza di un gruppo da battaglia russo - un Akula II e un Kilo di scorta al Typhoon – 50 miglia al largo di Boston. Intercettarli era vitale, e per questo compito avevano mandato le uniche unità che avevano una qualche probabilità di arrivare in tempo, oltre a noi, l’USS Cheyenne del C.te Duncan e la fregata classe Perry del C.te Stefano74. Eppure, come nei peggiori incubi, nemmeno il tempo di entrare nel quadrante operativo indicato, era arrivata la doccia fredda.

- Comandante da sonar, contatto per 040, è il rumore di tubi aperti, signore –

Fissai incredulo il mio secondo. Troppo tardi…Boston!!!

- Va bene, ragazzi, non sappiamo se hanno lanciato e se i missili sono stati intercettati o no, quindi non cambia niente, daremo il massimo come abbiamo sempre fatto, dovesse essere l’ultimo viaggio del Columbia. Sonar, voglio i contatti di quei dannati russi, nonché di ogni dannato gamberetto dovesse passare da qui alla Groenlandia, intesi? Mantenere rotta 030, portarsi a 55 piedi per fix con le altre unità. Radio, comunicare a Cheyenne e Perry la nostra posizione.

- Sonar ricevuto –

- Radio ricevuto -

 

I minuti passavano e si spalmavano in silenzio sui volti tesi in sala comando. Ci riportammo a 450 piedi di profondità, ad ascoltare. L’ufficiale di rotta, originario di Boston, era di un pallore mortale. Gli misi una mano sulla spalla e gliela strinsi, senza dire niente.

 

- Comandante da sonar, rilevati contatti sull’array trainato, richiesta virata di 20° per conferma –

- Rotta 010, velocità 5 nodi –

- Comandante da sonar, abbiamo tre contatti di probabili sub russi, uno per 015, uno per 026 e uno per 037, quest’ultimo si allontana.-

 

Era il Typhoon che aveva lanciato, senza dubbio.

 

- Sonar riusciamo a identificarli con esattezza?

- Negativo, signore, captiamo solo le frequenze più basse, ma c’è un problema –

- Uno solo?

- Signore, è pieno di mercantili qua intorno-

- Ricevuto sonar, non possiamo farci niente, se non molta attenzione-

 

Altri lunghi minuti in ascolto.

 

- Comandante da sonar. Rilevata traccia acustica su sonar di scafo per 015. Confermato sub russo, probabile classe Akula. Il contatto per 026 è una powerboat signore, ripeto, niente sub russi per 026.

Finalmente dal sonar arrivavano notizie più chiare.

- Datemi la distanza dell’Akula –

- Stimata 10 miglia, signore-

- Bene, settare siluri 1 e 2, profondità 450 piedi. Attivazione a 15000 yds. Allagare tubi siluri ed equalizzare. Sonar, datemi un bearing aggiornato dell’Akula

- L’abbiamo per 012 signore

- Bene Impostare rotte per 010 e 013-

- Vuole lanciare, comandante?

 

La voce del secondo mi riscosse.

- Sì, il tempo stringe, dobbiamo farli uscire allo scoperto.

- Capisco

- Aprire tubi 1 e 2.

- Camera lancio, ricevuto.

- Fuori uno!

- Siluro numero 1 fuori

- Fuori due!

- Siluro numero 2 fuori

 

- Comandante da sonar, siluri in acqua in direzione 012, altri siluri in acqua in direzione 057.

 

Però, reattivi ‘sti maledetti…

 

- Qual è la distanza del rilevamento per 057?

- Circa 20000 yds, signore

- Camera di lancio, preparare tubi 3 e 4. Settare siluri 3 e 4, profondità 450 piedi. Attivazione a 15000 yds. Impostare rotte per 055 e 058.

- Camera lancio, ricevuto.

- Fuori tre!

- Siluro numero 3 fuori

- Fuori quattro!

- Siluro numero 4 fuori

- Signore, anche il C.te Duncan ha lanciato 2 siluri sull’Akula.

- Bene.

 

Improvvisamente eccoli, i ping dei siluri che ci avevano mandato addosso.

 

- Siamo stati rilevati, via per 275, velocità 8 nodi, contromisura attiva in acqua!

- Signore, i siluri 1 e 2 sembrano aver agganciato qualcosa. E’l’akula! 1000 yds all’impatto, 800, 700 si spostano per 000, 600 yds, sono a 358, 500 400 ESPLOSIONE per 357!

- L’abbiamo colpito?

- Comandante da sonar, negativo, i nostri siluri sono ancora attivi

- Sono quelli di Duncan?

- Negativo, rileviamo anche quelli come attivi.

- Ma che c…

- Probabile collisione dall’Akula sul fondo signore

 

Evidentemente aveva tentato un’ultima disperata manovra evasiva.

 

- Cosa mi dite dei siluri 3 e 4?

- Il siluro 3 ha cambiato direzione signore, siè attivato in questo momento e sta…mio Dio, ha centrato una nave cargo, sta affondando!!!!

- Dannazione…il 4?

- Il 4 sembra aver agganciato qualcosa.

- Siluri in avvicinamento per 010 e 056, nuovi siluri in acqua per 057.

- Via per 290, ancora contromisura attiva in acqua, ricaricare.

- ESPLOSIONE per 057!!! L’abbiamo preso!.

- Ottimo lavoro, togliamoci dalle scatole questi ultimi siluri. Via per 340.

 

La Perry era stata allertata a dirigersi verso un’altra minaccia, per fortuna senza conseguenze. I ping si allontanavano, eravamo in salvo, noi. Venimmo a sapere poi che avevamo affondato il Kilo. Il Typhon ce l’aveva fatta, accidenti a lui!.

- Portarsi a 55 piedi. Radio, comunicare a C.te Duncan che dirigiamo su Boston, o su quello che è rimasto, in attesa di ordini.

- Radio ricevuto

Non potevamo ancora sapere che non ci sarebbero stati più atti ostili, ma la tensione lasciava un poco alla volta spazio alla costernazione. Era iniziato il tempo del lutto.

Edited by R.Hunter

Share this post


Link to post
Share on other sites

:s03: :s04: L'Akula schiantato sul fondo sono io :s11:

 

Purtroppo ho fatto la missione in poco tempo e mi sono dimenticato di togliere il target iniziale ed il sub IA ha lanciato subito, servirà una revisione generale di tutto lo scenario, e un buon test per forzare il nemico a lanciare dove dico io e non dove dice lui per poi vagare a vuoto a 20 nodi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scenario nettamente più moderno rispetto a SH3.....ma il rapporto di missione è veramente avvincente!!!

 

Complimenti R.Hunter! :s01: :s01:

 

Keltos

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottimo report Hunter,avvincente missione,purtroppo sono stato affondato dal cuscino se no ne facevo parte volentieri

ciauzzz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cavoli, bel report :s01:

 

Potremmo fare una raccota tra quelli di SH3 e questi, ci son degli scrittori tra di noi

 

A parte questo, io praticamente non avevo sentito nulla o quasi, avevo qualche vaga idea, ma fino al lancio dei siluri di Hunter poche certezze :s01:

 

bella missione, a parte il Tifone che ha lanciato subito :s07:

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma finitele le storie..........il typhone ha annientato boston???quanti morti??? ed 'e risucito anche a svignarsela???

 

beh,ha vinto il typhonr in pratoca no??

 

e chi era il comandante? :s03:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, se leggi bene tra le righe il Typhoon se l'è svignata e Boston è stata colpita: poi gli il volo di fantasia vuole che gli USA abbiano sferrato un attacco contro S. Pietroburgo, e solo dopo le due parti si siano fermate...buono spunto magari per un'altra missione!!! Il comandante? Probabilmente un fanatico comunista vecchio stampo, prima o poi assaggerà i miei MK48! :s04: :s04:

 

Nella realtà, come scriveva Umberto, il Typhoon era guidato dall'AI, e ha lanciato non appena siamo entrati nello scenario di gioco, di fatto rendendo impossibile perseguire da parte nostra l'obiettivo della missione...credo che si sia trattato di un problema nelle impostazioni dell'editor, ma io su questo sono parecchio indietro quindi non saprei dirti di più... :s03:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora il Typhoon russo (un Akula per esigenze di editor :s06: ) aveva 4 bersagli da attaccare uno in fila all'altro, purtroppo nella fretta di finire la missione, dato che gli altri mi stavano aspettando per partire, mi sono dimenticato di cancellare il lancio che avevo impostato quasi subito per motivi di test, l'Akula ha lanciato e poi si è ritirato a velocità sostenuta, quindi ha risolto solo il 25% degli obiettivi... se consideriamo che non doveva lanciare affatto, non ne ha risolto nemmeno uno :s03:

Purtroppo comandare l'IA è abbastanza difficile, e se vengono allarmati da ping o siluri in acqua cominciano a fare manovre evasive e non rispettano più la tattica assegnata... vedrò di imparare meglio..

 

La parte, che a mio avviso doveva essere la più interessante, della missione doveva essere quando l'Akula avrebbe lanciato i 4 missili, allora sarebbe stato vulnerabile ed una buona preda per gli americani... sempre che non lo avessero scoperto prima..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,691
    • Total Posts
      518,805
×