Jump to content
Sign in to follow this  
Guest Leon X

Brest Blockus

Recommended Posts

Guest Leon X

Fronte americano:

  • FFG-7 Oliver Hazard Perry-class (AI)
  • MH-60 (AI)

Fronte cinese:

  • Kilo (C.te Djmitri)
  • Kilo Improved (C.te Leon X)

La fregata americana con l'ausilio dell'elicottero MH-60 equipaggiato per guerra sottomarina, deve scortare due navi civili fino a quando esse vengono prese in consegna dalla fregata francese D'Estiennes D'Orves. Le due navi civili sono un Oiler ed un Cargo, il piccolo convoglio viaggerà a radar spenti fino a quando non giungerà in zona sicura.

Nella zone vi sono altre navi civili e poichè si tratta di un'operazione fuori dalle acque territoriali cinesi, la missione per i due sommergibili Kilo è molto pericolosa, in quanto bisogna assolutamente evitare di colpire la fregata francese per evitare un gravissimo incidente diplomatico.

Inoltre i due sub non possono deliberatamente colpire le unità da guerra americane tranne se non sono attaccati dalle stesse; l'intenzione del governo cinese è infatti quello di affondare le due navi civili facendo ricadere la colpa sulle tante mine ancora presenti in quel tratto di mare, per far ciò i due Kilo devono colpire senza essere rilevati e poi sparire nel nulla.

 

 

 

Report C.te Leon X

----------------------

 

Giunti in zona operazioni immediatamente rileviamo la fregata americana, la sua velocità è abbastanza sostenuta, salgo a quota periscopica nel tentativo di scorgere il convoglio o tracce ESM ma l'unico strumento a rilevare qualcosa è sempre il sonar sferico.

Il C.te Djmitri avvista al periscopio un elicottero, un MH-60 a un miglio è mezzo dalla sua posizione. In una successiva comunicazione mi avverte che anche io ho un elicottero vicino, risalgo a 19 metri e mi accorgo che probabilmente l'elicottero è unico e copre il fianco destro del convoglio in avanscoperta, la fregata ora visibile al periscopio copre il fianco sinistro.

Ci sono emissioni ESM ma per la presenza dell'elicottero sono costretto a immergermi e a posarmi sul fondale. Non vi è ancora traccia delle navi civili, tuttavia ora abbiamo due deboli contatti in banda stretta, una è la fregata francese, l'altra una Car Carrier.

In seguito classifichiamo un biologico e un peschereccio, quindi sempre in banda stretta appare un singolo pixel, non è molto ma basta per darci una possibile posizione dei due bersagli. Anche l'altro Kilo rileva ora il suo bersaglio e dopo avere triangolato un po' abbiamo un'idea della rotta e della presunta distanza della nave, l'identificazione ci da un Oiler, confermata dal C.te Djmitri mediante contatto visivo, il suo bersaglio è invece un Cargo.

Metto il sub in modo da chiudere la rotta sull'obiettivo e in maniera da offrire sempre la minima sagoma al sonar della fregata americana che non smette di cercare probabili nemici.

Il nostro sub è meglio messo come posizione rispetto a quello del C.te Djmitri, così quando arriva l'ordine di attacco lascio passare un minuto prima di lanciare una coppia di siluri wake-homing sull'Oiler; l'intenzione è di colpire più o meno insieme. Il mio bersaglio al momento del lancio era a 3800 metri con beta 70°, come presets dei siluri imposto 55 nodi di velocità e attivazione a 2300 metri. Il bersaglio non sfugge e dopo qualche tentativo (i wake-homing seguono la scia e arrivati nei pressi della nave compiono una breve traiettoria prima allontanandosi da essa e poi a chiudere per prenderla sulla fiancata, spesso la manovra non riesce e la mancano me per fortuna non perdono la scia e quindi possono ritentare fino ad esurimento combustibile) impattano mandandola sul fondo in pochi minuti.

I siluri del Kilo di Djmitri invece impazziscono e vanno alla deriva, uno pericolosamente dalla mie parti, famoso per la sua mancanza di pazienza il C.te Djmitri decide allora di usare i siluri filoguidati, 4 minuti esatti e anche il Cargo è sul fondo. Missione compiuta, ora non resta che scomparire silenziosamente negli abissi, comando rotta 180 ma quell'ubriacone del mio secondo capisce profondità 180 metri; la velocità è per fortuna di soli due nodi quindi solo un graffio allo scafo e un danno ai timoni orizzontali.

Passiamo ai timoni manuali e saliamo a 99 metri quando dalla nostra stazione sonar arriva un allarme, un suono stranissimo avanti e vicinissimo la nostra prua, sembra un attivo ma molto più basso di frequenza.

Anche il C.te Djmitri lo sente e non sa spiegarmi cosa sia, poi al periscopio capisce la grave minaccia, è l'MH-60 con il dipping-sonar.

Non avevamo nel database quella frequenza ed in effetti è la prima volta che la sento, in un secondo siamo a quota periscopica pronti a emergere e far fuori con un sam il fastidioso elicottero; ma gli americani ci rilevano, ci vedono risalire, ci identificano, è il C.te Leon X ... :s13: :s13: :s13:

Il pilota, conscio della fine che stava per fare, ha un infarto, l'MH-60 è fuori controllo e precipita in mare.

Dalla fregata, che già aveva messo la prua verso la nostra posizione, vedendo la scena ci sono attimi di panico e terrore, il comandante americano allora decide di fare l'unica cosa giusta della giornata, fermare le macchine e attendere i soccorsi; la fregata francese si accoda alla decisione americana mentre i due sottomarini cinesi spariscono in acque scure ... forse sono state veramente le mine la causa dell'affondamento delle navi civili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli ordini sono stati fin troppo chiari...colpire e non lasciare tracce...

 

 

Sentiamo l'addetto ai sonar...un forte contatto a Nord, sembra essere la Fregata Americana. Poi un biologico per 250 e qualche peschereccio...

Ci portiamo a quota periscopio per controllare i nostri contatti e per poter utilizzare l'ESM: la fregata, i perscherecci e....e....e....L'ELICOTTERO MH-60...è vicinissimo alla nostra posizione, poco + di un miglio ma non sembra stia effettuando ricerche...controlliamo ancora se ci sono gli altri contatti, i nostri obbiettivi ma niente...Non stanno utilizzando il Radar: saranno sicuramente in contatto radio cn l'elicottero.

 

Ci portiamo a quota di sicurezza ed aspettiamo un po di tempo...controllando nervosamente il sonar a banda stretta e quello a banda larga...niente di nuovo...

La situazione diventa troppo calma e rischio più volte di addormentarmi :s03: :s03: :s03:

Ma meno male che c'è la nostra fregata a tenermi sveglio con i suoi adorati Ping.

 

Ad un certo punto in dormiveglia vedo un singolo pixel apparire sul display del banda stretta...tutto d'un tratto torno in me e lo comunico al mio compagno, il C.te Leon.

Impossibile identificare ma ciò basta a tenerci in allarme...molto probabile che sia uno dei nostri obbiettivi...Dopo qualche minuto riesco ad avere rotta, velocità e relativa distanza approssimata...salgo a quota periscopica per controllare e le mie considerazioni vengono confermate:una delle due navi civili...

 

Il C.te Leon mi comunica di avere anche l'altro mercantile, io forse sono ancora troppo distante e non riesco ancora a sentirlo...

Prepariamo i presets dei siluri. Comunico a Leon l'intenzione di colpire contemporaneamente...ci prepariamo al lancio. Leon è molto più vicino di me, dovrà aspettare un po prima di lanciare i suoi siluri.

 

Lancio due siluri 53-65 K wake homing i quali impazziscono e se ne vanno per un'altra rotta ignorando quello che io avevo impostato precedentemente...

La mia pazienza dura poco e lancio altri due siluri, questa volta sono sicuro di colpire...

 

Nel frattempo il C.te Leon colpisce e affonda il suo obbiettivo.

 

Pochi minuti dopo, 4 per l'esattezza, i miei siluri colpiscono ed affondano l'altro mercantile...

 

Uno dei miei due siluri lanciati in precedenza colpisce una balena...gli squali saranno contenti :s10:

 

 

Missione Compiuta

 

 

Sto per ordinare di immergersi a quota di sicurezza quando il mio ordine viene interrotto da degli strani Ping.

Comunico con il C.te Leon che anche lui non sa spiegarsi cosa può essere...

In pochi secondi sono a Quota Periscopio: è l'elicottero che ci sta cercando, utilizzando il Dipping sonar...ordino all'addetto di prepararsi a salire in torretta per lanciare missili SAM nell'eventualità che questi si avvicini alla nostra posizione, quando ad un certo punto, dal periscopio vedo l'elicottero che inizia a volteggiare entrando in una spirale fino a sfracellarsi nelle acque sottostanti... :s13: :s13: :s13:

 

Ci immergiamo a quota di sicurezza e rotta verso l'oceano aperto...

 

 

Abbiamo colpito, letali e silenziosi e adesso torniamo negli abissi profondi...

 

C.te Djmitri

Share this post


Link to post
Share on other sites
Naturalmente un giorno vorrei rigiocarla con MH-60 e FFG-7 umani.

Ovviamente andrebbe giocata anche dall'altro fronte, che ne pensi Djmitri? Io nave pescatrice e tu zanzara a 4 ali?

 

L'idea mi aggrada molto... :s10:

 

In teoria questa missione dovrebbe essere, per avere il max realismo ed efficenza, giocata con tutte le piattaforme Umane...li diventerebbe uno spasso :s07:

 

 

Ok per nave trombatrice + zanzara a 4 pale :s03: :s03: :s03:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravi bravi... ma che gli avete fatto a quel povero pilota...è caduto così... senza motivo? :s03:

 

... bello anche il wake homing che sventra la balena... ma che razza di scia lasciava il cetaceo? :s11:

 

Spero di esserci la prox volta... così salgo sul kilo e vediamo che succede :s02:

 

L.A. :s08:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,689
    • Total Posts
      518,745
×