Jump to content
Sign in to follow this  
Comando Flottiglia

Le Interviste

Recommended Posts

In occasione dell'intitolazione della Base Navale di Ancona ad Athos Fraternale, un nostro inviato parteciperà alla cerimonia, avendo occasione di intervistare le celebrità che presenzieranno all'evento, tra le quali l'amm. Pagnottella, la Sig.ra Fraternale e a suo figlio, il Sig. Marcello Fraternale.

 

Questo topic è dedicato a raccogliere le curiosità, i dubbi e le domande che vi piacerebbe porre alle persone che il nostro invato avrà modo di incontrare.

 

Nelle giornate successive all'evento questo stesso spazio accoglierà le interviste e le risposte ai quesiti che verranno posti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

domande per l'Amm. Pagnottella.

 

quali sono le motivazioni per scegliere la nuova base navale al C.te Fraternale?

 

ha conosciuto il Comandante Fraternale e se si ha qualche aneddoto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domande ai familiari (se a conoscenza)

 

1-quale fu lo stato d'animo suo e della base alla notizia dell'armistizio?

 

2-quale fu il comportamento dei tedeshi nei confronti degli italiani?

 

3- quali aneddoti sulla prigionia?

 

4- Al rimpatrio quale fu lo stato d'animo?

 

5- Come fu il reinserimento in servizio e in particolare dopo la proclamazione della repubblica?

 

6-come giudicava chi aveva fatto scelte opposte in ottemperanza agli ordini emanati dal re e al giuramento ad esso prestato?

 

7- conoscono aneddoti particolari su esperienze di navigazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domande alla famiglia:

 

° Rapporto con camerati che furono epurati in seguito alla militanza nella X°. Molti, come Buttazoni ad esempio, si ritrovarono e misero in piedi delle piccole attività, nelle quali confluivano i compagni della X°. Buttazzoni ad esempio lavorò come ingegnere nella società di recuperi aperta da un suo camerata.

 

° Situazione morale nella marina del primo dopoguerra, con riferimento ai tentativi da parte dello stato maggiore di cancellare dalla storia ufficiale ogni riferimento scomodo. I marinai si sentivano traditi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cosa pensava del Comando e della situazione Politica Interna/Esterna.

 

Quali storie su Betasom e le ore in libera.

 

Come viveva, il rapporto con uomini come Di Cossato, Grossi ecc.

 

La volta che pensò di non farcela.

 

La risata memorabile, in quale occasione.

 

E' mai rimasto in collegamento con colleghi Tedeschi.

 

ecco le prime.... :s11:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comandanti, ricordatevi per che queste persone potrebbero ricordi troppo lontani o addirittura non conosciuti. lo dico pregandovi di tenere presente che potrebbero non esserci risposte a domande cosi personali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molte domande, da quello che vedo, sono molto particolari e difficilmente troveranno risposta, almeno per quanto riguarda me che faccio da tramite con i ricordi di mio padre. Probabilmente domani saranno presenti persone che forse potranno darci maggiori informazioni.

 

Un saluto a tutti.

 

Paolo Fraternale

Share this post


Link to post
Share on other sites

C.te Flyngfortress pensavo fosse già arrivato ad Ancona!

 

a tutta la base, domattina alle 08.00 raccoglierò le domande. consideratelo ultimo tempo utile per favore!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi domando se ha foto dell'epoca :) , mio nonno Mario Daneo era imbarcato con Fraternale sul Morosini .

 

ovviamente sta storia delle foto e' troppo personale, ma mi chiedo se Athos abbia mai parlato dell'equipaggo del morosini e se ne ha memoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aneddoto raccontatomi dal figlio Marcello.

 

Firenze 1943, papà è lontano, forse già prigioniero. I figli del comandante vivono coi nonni.

 

I tedeschi hanno già iniziato i rastrellamenti, devono sottrarre cose e uomini abili dalle famiglie e cercano il nonno, che al momento non si fà trovare. I tedeschi insistono e vogliono cercare per tutta casa, Marcello è in braccio alla nonna che indica loro una foto del morosini, appesa all'ingresso della casa. IL tedesco che parla ha tiene per il laccio una bomba a mano e la stà facendo roteare attorno a un dito.

si ferma, osserva la foto. la nonna cerca di spiegare ad un soldato, che non capisce l'italiano, che il nonno è in guerra, in atlantico a combattere.

 

Il soldato tedesco non gioca più con la bomba ma raduna i suoi uomini, saluta, esce di casa.

 

Il Comandante Fraternale, anche da lontano, ha salvato la sua famiglia.

 

Prego il sig. Marcello di correggere eventuali errori, naturalmente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,453
    • Total Posts
      514,008
×