Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per tag 'dangerous waters'.

  • Cerca per Tags

    Tag separati da virgole.
  • Cerca Per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Annunci e Discussione Generale
    • Annunci
    • Presentazioni e Benvenuto ai Nuovi Iscritti
    • Quadrato Ufficiali
    • La Nostra Scia
    • Quiz e Concorsi
  • Discussione a Tema
    • Storia
    • Tecnica
    • Modellismo Statico e Dinamico
    • Nautica
    • Collezionismo
    • La Biblioteca del Quadrato
  • Simulatori e Giochi
    • Dangerous Waters
    • TCM: Terra, Cielo, Mare
    • Silent Hunter
    • Wolfpack
  • Camera di Lancio
    • BetaCine
    • Centro Download Mod - Mod Download Center
  • ENGLISH - Foreign Visitors
    • General Discussion

Trova risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Partenza

    Fine


Ultimo Aggiornamento

  • Partenza

    Fine


Filtra per numero di...

Iscritto

  • Partenza

    Fine


Gruppo


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Indirizzo Skype


Indirizzo Email Pubblico


Presente ai seguenti Raduni Nazionali e Licenze Ufficiali di Betasom

Trovato 22 risultati

  1. Video shows how to do it correctly. BEFORE START Helo programs are described in weapon manual guide in "manual" folder! Currently name: RA_Weapon_Info_rev39.pdf On top of screen is debugger window for showing how game recognise your actions Debugger was used only for this video with changed doctrines (for reciving messages) Deleting waypoints is made via keyboard "Del" PROGRAMMING: 1. You have only 2 minutes for programming - after helo launch - after helo program reseting 2. Wait 2-3 seconds after ploting your waypoint 3. Delete every single waypoint in programming procedure. - set only 1 waypoint at time and delete it - waypoint should be close to center of ASTAC display - hoover mouse cursor near waypoint (you don't need to click on it) 4. Do NOT drag your waypoint during programing procedure. - draging may mess code RESETING: 1. Delete all waypoints 2. Set new waypoint and drag it over 220 nmi from your helo 3. Delete this waypoint 4. Set new program - you have 2 minutes for this ------------------------------------- Its copy of my topic on subsim. For moderators: if you wish you can move this topic to better place. How to edit this link to show video window - not raw text?
  2. GAZZANA

    Dw E Windows 10

    Saluti a tutti i comandanti, vorrei acquistare Dangerous Waters e ricominciare, dopo tanti anni di Silent Hunter, ad uscire in mare con un sottomarino moderno. Ma dai vostri topic mi sembra di capire che questo simulatore funzioni unicamente con Windows 7? Io ormai su tutte le mie macchine ho installato Windows 10, ho qualche speranza di riuscire a far girare il programma? Se mi fossi perso qualche topic che trattava l'argomento vi prego di volermici reindirizzare o se sapete qualcosa al riguardo vi chiedo cortesemente di volermi fare un punto della situazione così da evitarmi una spesa inutile. Ringrazio anticipatamente salutando tutti.
  3. serservel

    Regolamento Delle Partite

    Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici Sezione "Simulatori e Giochi" Comandanti, come tutti sapete, le attività della sezione "Simulatori e Giochi" basano il loro successo su tutti noi, da chi si propone quale editor a chi gioca la missione, interpretandola a suo modo e di concerto con la sua squadra. Questa sinergia ha portato a iniziative interessanti e stimolanti come le partite settimanali, le Campagne DW, gli incontri internazionali con gli amici delle comunità estere e, non ultime, le partecipazioni alle mostre e le attività di rappresentanza. Perché tutto questo possa continuare, in questa occasione vorremmo portare all'attenzione di tutti poche semplici regole, nate da sane abitudini che abbiamo preso spontaneamente nel corso degli anni, che permettano a tutti di godere di sano divertimento. La propria adesione alle partite va data con congruo anticipo rispetto alla data di pianificazione quando si è ragionevolmente sicuri di poterci essere, segnalando quei casi in cui questa fosse a rischio. E' responsabilità di ogni Comandante accertarsi che il proprio computer e la rete soddisfino i requisiti minimi per la partecipazione. La comunità è sempre a disposizione per aiutare chiunque avesse problemi. A partita iniziata, eventuali disconnessioni verranno gestite come segue: se il giocatore dovesse rientrare e non riscontrasse difficoltà tecniche alla sua partecipazione, la partita viene riavviata. se il giocatore non dovesse rientrare oppure dovesse comunicarci difficoltà tecniche riscontrare in quel momento, la partita prosegue. Durante la partita, ogni giocatore è tenuto a partecipare al raggiungimento degli obiettivi della missione dialogando, scambiando informazioni e opinioni nel limite delle regole di simulazione che ci siamo imposti. Ogni Comandante risponde a tutta la comunità della sua condotta e accetta eventuali provvedimenti tesi a punire i comportamenti scorretti (disconnessioni che diventano una regola, comportamento non costruttivo durante la partita, ineducazione, slealtà). Grazie per l'attenzione. Moderatori e istruttori della sezione Simulatori e Giochi
  4. Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici Sezione "Simulatori e Giochi" Comandanti, il team della sezione Simulatori e Giochi, viste le esigenze delle persone che più assiduamente partecipano alle attività con Dangerous Waters, ha deciso di designare il giovedì come giorno consueto per lo svolgimento delle missioni multi-player. Ciò detto non si esclude che editor e giocatori, in base ad esigenze particolari, non possano proporre giorni alternativi (tipicamente il venerdì) per giocare di volta in volta gli scenari: per questo motivo invitiamo i giocatori a leggere con attenzione ogni briefing prima di postare la propria adesione. Grazie! Lo staff sezione Simulatori e Giochi
  5. Difesaonline.it pubblica un breve articolo a proposito dell'ACTUV, una nave automatizzata e priva di equipaggio progettata per pattugliare i mari, in missioni di almeno 3 mesi, con lo scopo di tracciare e monitorare unità nemiche, in special modo i sottomarini (l'articolo menziona i sottomarini russi, ma non credo siano gli unici). Quello che mi ha sorpreso è stato trovare in chiusura dell'articolo un riferimento a Dangerous Waters, il simulatore sviluppato dalla Sonalysts Combat Simulations che ancora oggi è utilizzato da Betasom . Fonte: DifesaOnLine.it, "PRIMA NAVE AUTOMATIZZATA IN MARE DAL 17 APRILE: È PROGETTATA PER MONITORARE I SOTTOMARINI RUSSI"
  6. serservel

    Debriefing ~ Cats And Mouse

    Dopo tanto tempo (troppo!) siamo tornati in pista, questa volta con lo scenario che forse useremo per la dimostrazione a Taranto. I presenti di questa sera si sono così divisi: Regia Marina e il sottoscritto a bordo del Todaro S526, Drakken e Stefano74 sullo Sciré e Von Faust in volo con un NH-90 con base a Sigonella. Obiettivo: scovare il sommergibile intruso che Nave Grecale a individuato al largo di Taranto. A bordo del Todaro, inizialmente in emersione dopo aver lasciato Taranto alle spalle, abbiamo iniziato le ricerche da nord, mentre l'unità gemella procedeva da sud. Nelle prime battute della missione abbiamo deciso di avvicinarci con decisione all'area di ricerca, spingendo l'unità al massimo evitando di cavitare. Dopo un'interruzione per chiedere a Von Faust eventuali contatti e scambiarsi messaggi a quota periscopica, siamo tornati a quota profonda e ripreso le ricerche; alle 17:46 scopro una traccia idrofonica in banda larga, troppo lieve per darmi un riscontro certo, ma il trainato non lascia dubbi: frequenza 48HZ! Ci avviciniamo e inquadriamo il bersaglio anche con l'alta frequenza: stabilita la distanza, aspettiamo di entrare nel range di 1nmi e pinghiamo il contatto. Con Beta 90° non lasciamo scampo all'avversario, che comunica attraverso il telefono subacqueo che intende emergere per identificarsi. Decidiamo di seguirlo. Emergiamo pochi minuti dopo e, insieme a Von Faust che volteggia sopra l'area, vediamo finalmente l'Akula II Gepard fare capolino; ci invia un messaggio radio in cui si scusa per l'intrusione e richiede di poter lasciare le nostre acque in sicurezza...potrebbe finire lì, ma Von Faust freme e spara un missile, che però manca il bersaglio. In compenso riceve in cambio 2 missili: uno lo abbatte, l'altro prosegue fino a colpire l'eliporto a Sigonella! Mentre l'Akula cerca di fuggire immergendosi, Regia Marina appronta i tubi e lancia senza pietà un singolo Black Shark che fulmina l'avversario. Una missione semplice ma secondo me interessante (ok, io son di parte) che potrebbe essere arricchita dando un equipaggio all'Akula e coordinando un po' meglio le ricerche da parte dei 2 Todaro. Mi spiace per il crash di Drakken e, a seguire, di Stefano74: c'è qualcosa che ha causato il CTD o è stato casuale? Grazie per la serata, attendo commenti!
  7. serservel

    *** Cats And Mouse ***

    ************************** START ENCRIPTION MESSAGE ***************************** ******************* TITLE MISSION: CATS AND MOUSE ****************** ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------- FROM ----> HQ BETASOM MASTER EDITOR TO ----> DW BETASOM XI FLEET ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------- RES: HIGH / MOD: RA - DWX 1.36 + BETAMOD 4.1.1 / REQ.MIN: BASE BETASOM VIRTUAL NAVY ACADEMY (for betasom players) RATIO DIF: HIGH *** /TMA: AUTO - OPTIONAL MANUAL / LIMIT TIME: +2,30 HR CONTACT: TS / TIME: 21.00 CET / DAY: 12 FEBBRAIO GRIGLIA: SITUAZIONE: Il sommergibile Sciré e Nave Grecale stanno rientrando da una piccola esercitazione in Mar Ionio; Nave Grecale si è separata per verificare i sensori in acque dove non c'è presenza di natanti, ma durante il test ha rilevato qualcosa e ha verificato con lo Sciré per sicurezza... Contemporaneamente il sommergibile Todaro sta prendendo il mare per rilevare lo Sciré nelle operazioni di pattuglia; ha appena superato il Ponte Girevole di Taranto e si appresta a immergersi, quando riceve... CONDIMETEO E SITUAZIONE AMBIENTALE: Sea State: 3 - Bottom Type: Rock - Weather : Puffy Clouds - SSP Type: Surface Duct SCHIERAMENTO: S526 Salvatore Todaro S527 Sciré F571 Grecale (AI) OBIETTIVI E ROE: fare riferimento ai messaggi radio da MARICOSOM . ********** ********** ********** PRESENZE: VonFaust Serservel RegiaMarina Drakken Iscandar Stefano74
  8. Sbaglio o era una delle partite che abbiamo gia fatto contro di loro? Mi ricordo anche il risultato.... in 30 minuti eravamo tutti in fondo al mar... Non si potrebbe avere qualcosa di diverso dal 688? tipo un Trafalgar o un Trenchant per restare in linea tecnologica.
  9. serservel

    Concorso Di Editing Per Dangerous Waters

    ​ Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici Sezione "Simulatori e Giochi" Comandanti, i moderatori di sezione hanno indetto un concorso dedicato all'editing di missioni per Dangerous Waters, aperto a tutti i giocatori iscritti all'Accademia DW. La competizione si svolgerà per tutto il mese di marzo 2015, in questo periodo di tempo ogni giocatore potrà editare e candidare il proprio scenario (o più scenari) attraverso l'inserimento del relativo briefing nella sezione Manovre di Squadra\Gioco Online e STATs. Lo scopo di questa iniziativa, che vuole essere un'altra occasione per arricchire le serate del giovedì a bordo delle nostre unità virtuali, è anche quello di spronare vecchi e nuovi appartenenti al gruppo DW a sbizzarrirsi nella creazione di missioni per tutti. Vi invitiamo a partecipare numerosi e a non farvi intimorire dall'eventuale partecipazione di editor più "esperti":sarà sicuramente premiato anche l'impegno dei meno esperti e di chi non ha fin'ora avuto modo o tempo di dedicarsi all'editing, cogliendo in questo concorso l'occasione per mettere alla prova la propria abilità. REGOLAMENTO DEL CONCORSO PARTECIPAZIONE - Potranno partecipare alla competizione tutti gli utenti di Betasom iscritti all'Accademia DW. - L'iscrizione avverrà attraverso la semplice creazione di un briefing di missione nella sezione "Manovre di Squadra\Gioco Online e STATs", il titolo della missione dovrà contenere l'indicazione di appartenenza alla competizione (vedi nota A). - I partecipanti dovranno proporre almeno uno scenario con almeno due piattaforme pilotabili editato da loro. Non è previsto un limite nel numero di scenari che potranno essere proposti. - Le missioni proposte potranno essere: - scenari completamente originali, - scenari precedentemente giocati, non appartenenti alla competizione, modificati dall'editor, - scenari derivati da altre missioni ma dove sia evidente l'intervento proprio. - E' consentito l'aiuto da parte di altri giocatori per la realizzazione dello scenario (non sono previste penalizzazioni di alcun tipo). - Non è consentito il proporre uno scenario editato da altre persone spacciandolo per proprio. SVOLGIMENTO DELLA COMPETIZIONE - La competizione occuperà tutto il mese di febbraio; man mano che verranno proposti dei briefing questi saranno calendarizzati per essere giocati. - Al termine di ogni missione verrà creato un debriefing con possibilità di voto; tutti i giocatori che hanno partecipato alla missione saranno tenuti a dare il loro voto alla missione. - E' consentito proporre scenari anche l'ultimo giorno del mese di febbraio, in questo caso sarà calendarizzato a marzo, facendo slittare il termine della competizione. VALUTAZIONE E ELEZIONE DEI VINCITORI - Ogni scenario sarà votato dai giocatori partecipanti (non dall'editor) usando il sondaggio nel debriefing che verrà creato di volta involta; i giocatori potranno eventualmente inserire note testuali che saranno valutate dai giudici. - I giudici saranno 3 moderatori di area, il loro numero consentirà di giudicare anche scenari proveniente dai giudici stessi che partecipano alla competizione. - Al termine di ogni missioni i giudici valuteranno i voti degli utenti e i parametri di premiazione, proporranno un voto (da 1 a 10) e comunicheranno la valutazione finale in calce al debriefing. - Al termine della competizione i giudici scrutineranno i voti accumulati da ogni partecipante per tutti gli scenari proposti e faranno le loro proposte per i vincitori da eleggere, che verranno comunicati nel mese di marzo/aprile (in base al termine effettivo della competizione) a tutta la base. PREMIAZIONI La competizione prevede la seguente classifica: - 1° classificato e vincitore della competizione (in termini assoluti per numero di scenari proposti, loro qualità, voto degli utenti e dei giudici). - 2° classificato della competizione (in termini assoluti per numero di scenari proposti, loro qualità, voto degli utenti e dei giudici) - 3° classificato della competizione (in termini assoluti per numero di scenari proposti, loro qualità, voto degli utenti e dei giudici) - Premio qualità (decisa dai giudici, anche in base ai commenti degli utenti, valutando il briefing, la storia e i contenuti dello scenario). I giudici si riserveranno di valutare ulteriori riconoscimenti agli editor meritevoli; ad ogni classificato sarà consegnato un nastrino di benemerenza in occasione della newsletter spedita a tutti i membri della Base, la sua missione verrà linkata nella nuova sezione WALL OF MISSIONS, che raccoglie gli scenari più belli giocati dal gruppo DW Nota A Formato per il titolo del briefing per uno scenario candidato alla competizione (l'acronimo C.E. 2015 significa Concorso di Editing 2015): *** [C.E. 2015] Nome Missione ***
  10. Buongiorno Signori, premetto che non gioco da secoli con un gioco elettronico, ho ereditato questo gioco dal profilo steam di mio figlio, quindi lo scaricherò sul pc appena steam finirò di installarsi. Vorrei entrar a far parte della vostra combricola, qualche buon anima mi dice cosa fare? Grazie.
  11. DragoRed

    Debriefing ~ Deactivate Sosus

    Al comando del Sierra I mi porto a quota periscopio per ricevere le istruzioni radio e la posizione degli altri compagni comandanti, l'idrofono dell'area sosus-1 è danneggiato e un DSRV si sta avvicinando per operare alla riparazione sul posto, dobbiamo quindi cercare il DSRV e distruggerlo prima che riattivi l'idrofono e rilevi la nostra posizione al nemico, inoltre questa sarà una delle due modalità (l'altra è il completamento dell'obiettivo secondario, kill di 2 su 3 sub BLUE) per ottenere le coordinate dell'obiettivo primario della missione, la stazione SOSUS di Keflavik. Dopo aver deciso la tattica da adottare con i sovietici Servservel e Von Faust , porto il mio Sierra alla massima profondità e velocità consentita con rotta verso nord , dopo circa 10 miglia, mi fermo per mettermi al sonar , non rilevo la presenza di unità ostili, solo dei civili e il canto di una balena, faccio un'altra tirata di alcune miglia e mi fermo di nuovo , questa volta però avverto una bella pingata di sonoboa poco distante da me, cerco di allontanarmi ma ormai il nemico ha rilevato la mia presenza e incomincia ad attaccarmi con siluri su siluri, riesco a farla franca e a portarmi all'interno delle 10 miglia della probabile posizione del DSRV, ma gli attacchi continuano, per quanto io mi ostini a scappare ho sempre altri siluri alle calcagna e durante l'inizio dell' ennesima fuga commetto l'errore di attardarmi troppo al sonar per rilevare la posizione di un MK48 dimenticandomi così di guardare il fondale e distruggendo lo scafo di titanio del mio Sierra. La partita continua , guasti al propulsore costringono il comandante Von Faust a fare ritorno alla base di Polyarny dopo appena 30 minuti dall'inizio della partita mentre il comandante Serservel raggiunge l'idrofono e rileva il DSRV procedendo poi al suo affondamento che gli consentirà di ricevere le coordinate per l'obiettivo primario , ma il successivo lancio dei missili non ha un esito fortunato per guasti al sistema di controllo che li fa autodistruggere nella fase di volo, in conclusione la US NAVY vince la sfida e la stazione SOSUS di Keflavik rimane operativa. Grazie a tutti i comandanti per la bella serata di gioco, era da tempo che volevo fare una missione che avesse come tema il sistema SOSUS, la fase di test è stata piuttosto impegnativa e avevo timore di qualche crash in multyplayer causato da qualche trigger di troppo, quindi sono molto contento che tutto sia andato bene. alla prossima
  12. Von Faust

    Debriefing ~ Hunt The Russian

    Per una volta una missione editata da me che mi ha soddisfatto per come si è sviluppata (soprattutto per il meccanismo dell'attivazione missioni con l'ESM) Ad avvio partita veniamo avvisati che il DSRV è in avaria e si trova in prossimità della oiler iraniana a centro mappa. Il nostro compito è quello di andare a recuperare le special forces. Ci dividiamo i compiti, l'equipaggio composto da Drakken e Regia Marina si dirige verso Est per il recupero mentre io e Serservel sul Lada ci dirigiamo a Nord in copertura. Mentre cerchiamo di marcare tutti i contatti veniamo beffati da un'impennata del fondale riportando danni di vario tipo, i più importanti quelli ai tubi di lancio inutilizzabili per circa un'ora. Individuiamo verso sud due FSG ad elevata andatura. Drakken e Regia Marina recuperano le special forces, lo comunichiamo al Comando e le ROE scattano su WAR. Prosegue il nostro avvicinamento alle acque internazionali, ci viene ordinato di portarci a quota radio e riceviamo l'ordine di distruggere le due FSG. Io e Serservel siamo ancora impossibilitati per pochi minuti di attaccare, lo farà il Kilo contro la FSG ad Est. A circa 10 minuti dalla ricezione del messaggio veniamo informati che è possibile richiedere il supporto aereo dei Mig29-Fulcrum, con il Lada ancora a metà servizio mai ordine fu più ben accetto. Ci portiamo a quota radio e chiediamo supporto anche se pochi minuti dopo riusciamo ad attaccare avendo riparato i tubi di lancio. Le FSG cercano di evadere quando ci viene ordinato di salire a quota radio per ricevere un ulteriore ordine. Questo ci avvisa che in prossimità del confine delle acque territoriali si trova un sottomarino sperimentale da attaccare per poi portarsi di gran carriera in acque internazionali e completare questa lunga missione. Purtroppo DW ci gioca un brutto scherzo e ci toglie il gusto del gran finale, dopo l'attacco da parte dei Mig (?) alle FSG un bel crash termina la missione forzatamente. Grazie a tutti per la bella serata !!!
  13. Von Faust

    *** Hunt The Russian ***

    Download Pdf missione: Hunt the russian
  14. serservel

    Debriefing ~ Object 825 Gts - Balaklava

    Finalmente siamo riusciti a giocare la prima missione del buon DragoRed, che ha secondo me fatto un bel lavoro che ha portato ha una serata divertente. Lo schieramento BLU, composto dal sottoscritto, DragoRed e RegiaMarina a bordo rispettivamente di un SSK classe Todaro, SSK classe Sauro e SSN classe Los Angeles aveva l'incarico di attaccare con special forces il bunker a prova di bomba difeso dal side RED di Von Faust, Iscandar e Drakken a bordo rispettivamente di un SSK classe Lada, SSK classe Kilo Alrosa e SSN classe Akula II. Dopo il consueto approntamento del battello (aria compressa, TLS pronti, scambio di rilevamenti e dati via radio) decidiamo di procedere come segue: il mio Sciré avrebbe diretto verso l'accesso a NORD-OVEST del bunker, DragoRed avrebbe impegnato il secondo accesso di NORD-EST con il Nazario Sauro e RegiaMarina avrebbe fatto il jolly con il suo Los Angeles, dirigendo verso il centro della base nemica e attendendo di impegnare il nemico per distrarlo dall'invio delle forze speciali. Partito da SUD-OVEST, procedo verso NORD sfruttando in parte una car ferry che mi attraversava la rotta, sperando che mi faccia da scudo acustico nella mezz'ora programmata di avvicinamento. La partita si profilava lunga e richiedeva pazienza perchè era prevedibile che gli SSK, dopo un breve avvicinamento, si sarebbero attestati sulla linea delle 5nmi (limite per attaccare la base) pronti a contrastare la nostra avanzata e distruggere ogni gommone rilevabile; era per questo imperativo avvicinarsi il più possibile, così da limitare la possibilità del nemico di ostacolarci. C'è da dire inoltre che gli avversari non sapevano con cosa li avremmo attaccati ma, considerando che il briefing parlava di bunker a prova di bomba atomica e un limite per attaccare di 5nmi, si poteva presumere l'uso delle SF. Durante il mio avvicinamento a 15kn, dopo circa 20 minuti dall'inizio della missione, lo sferico mi mostra una netta idrofonica con frequenza 50Hz dritto di fronte a me, cosa che mi allerta e mi fa rallentare subito. Cambiando rotta per dare la migliore angolazione alla base conforme e alla cortina trainata identifico senza fallo un Kilo Improved/Kilo Alrosa in rapido avvicinamento a circa 16/17kn. Questa scoperta modifica totalmente i nostri piani perché eravamo rassegnati a dover sostenere una guerra di nervi di 2 ore e mezza per infiltrarci senza farci scoprire dagli SSK paritetici. Poco dopo anche DragoRed, che aveva rallentato per una pausa di ascolto, ha il rilevamento di un Lada in avvicinamento alla sua prua. Dopo un breve consulto stabiliamo che è troppo rischioso aggirarli e passare le linee nemiche perché ci saremmo esposti al rilevamento mediante HF (eravamo veramente vicini) oppure, in seguito, a farci insaccare tra la base e la loro linea di difesa, per questo attacchiamo. Dalla mia parte l'attacco è stato molto breve, visto la risibile distanza di 4000 metri: lancio due A184 mentre il Kilo di Iscandar è sui miei 90° e lo affondo, nonostante il suo tentativo di evasione (che ha comunque ingannato uno dei due siluri per un po', anche se poi è tornato indietro per colpirlo). Per tutta risposta il Kilo ha contro-lanciato in snapshot, senza però modificare le distanze di attivazione e così i siluri mi hanno superato attivandosi molto dopo. Anche DragoRed ha fortuna e affonda il Lada di Von Faust, che aveva optato per una tattica di evasione diversa. Rimaneva l'Akula di Drakken, il quale aveva già cominciato ad impegnare RegiaMarina, il quale aveva fatto l'errore di correre per più tempo rispetto a Drakken. La lotta tra i due porta ad un primo danneggiamento del Los Angeles, al quale consigliamo di cercare di defilarsi per permettere a noi SSK di completare il lancio si SF e di impegnare poi l'Akula, ma quest'ultimo lo finisce e poi si dilegua. Nel frattempo ll mio Sciré aveva superato il limite delle 5 nmi e si apprestava a lanciare le SF, cosa che prende parecchio tempo; contemporaneamente DragoRed cominciava a sentire il fiato sul collo di Drakken, che si divertiva un mondo a bersagliarlo si Shkval e UGST. Anche qui, nonostante le evasioni di DragoRed, il Nazario Sauro viene in un primo momento danneggiato e, poi, distrutto. Lanciate le SF mi allontano dalla costa e estendo nuovamente la cortina trainata, sperando di beccare l'Akula e lanciare contro di lui, ma la vendetta di DragoRed è impetuosa e un siluro lanciato all'ultimo minuto colpisce Drakken e manda a fondo l'unità russa. Una missione che mi è piaciuta molto, al di la del fatto che abbiamo vinto, ma perché lo scenario ha costretto i difensori ad adottare una condotta più aggressiva di quella passiva che contraddistingue le missioni di attacco e difesa. Il fatto che tra noi ci fosse un SSN con VLS ha fatto presumere che l'attacco sarebbe arrivato da lui, ma il briefing evidenziava le caratteristiche antibomba del bunker. Grazie mille per la serata e complimenti a Simone AKA DragoRed, un bell'inizio come editor (che però deve continuare a darci altre missioni )
  15. DragoRed

    *** Object 825 Gts - Balaklava ***

    *********************** START ENCRIPTION MESSAGE ************************* ************** TITLE MISSION: OBJECT 825 GTS - BALAKLAVA ************* ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------- FROM ----> HQ BETASOM MASTER EDITOR TO ----> DW BETASOM XI FLEET ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------- RES: HIGH / MOD: RA - DWX 1.36 + Betamod 4.1.1 / REQ.MIN: BASE BETASOM VIRTUAL NAVY ACADEMY (for betasom players) RATIO DIF: MID *** /TMA: AUTO - OPTIONAL MANUAL / LIMIT TIME: +2,30 HR from zulu CONTACT: TS3 / TIME: 21.00 CET / DAY: 15 gennaio La base marina segreta, chiamata "Object 825 GTS", è stata costruita scavando nelle colline di Balaklava ed è protetta da 56 metri di cemento rinforzato, la base è costituita da un canale principale per l'ingresso dei sommergibili nell'installazione, attorno al quale sono presenti depositi di armi, munizioni ed attrezzature per la riparazione. L'interno della galleria può ospitare fino a sette sottomarini. La base è in grado di resistere ad un attacco nucleare diretto della potenza di 100 kilotoni, grazie a spesse porte stagne ENVIRONMENTAL CONDITIONS: Sea State: 2 - Time of Day (Hr): 21 - Bottom type: Mud - Month: January - Weather: Clear - SSP Type: Surface Duct - Cloud Height: 2000 m SITUAZIONE Con l'attuale crisi in Ucraina e dopo l'annessione della Crimea alla Russia la base di Balaklava (object 825 gts) è sottoposta a lavori di aggiornamento e sta per tornare operativa, le modifiche permetteranno di ospitare tutti i moderni sottomarini russi. La notizia della riattivazione della base-bunker preoccupa i paesi della Nato che hanno quindi pianificato una missione per distruggerla BLUE FORCE SSK U212A - Serservel SSK SAURO - DragoRed SSN LOS ANGELES III - RegiaMarina SSN LOS ANGELES III - obiettivo primario : distruggere la base bunker obiettivo secondario : affondare almeno 2 dei 4 sottomarini RED RED FORCE SSK LADA - Von Faust SSK KILO Alrosa - Iscandar SSN AKULA II - Drakken SSN AKULA II - obiettivo primario : difendere la base bunker obiettivo secondario : affondare almeno 2 dei 4 sottomarini BLUE
  16. serservel

    Debriefing ~ China Threat

    Con colpevole ritardo scrivo il debriefing della missione editata dal buon Von Faust, che ha sempre dei bei spunti e novità. In questa missione eravamo divisi in 3 schieramenti: quello russo era dotato di SSN classe Akula II Imp. e elicottero KA-27, comandanti rispettivamente da Drakken e Regia Marina, quello NATO da un SSN classe Los Angeles III e un elicottero NFH-90 comandanti dal sottoscritto e da Iscandar, e per finire quello cinese, formato da Von Faust a bordo di un SSK cinese classe Kilo e dalla nave che trasportava materiali illegali e che i membri degli altri side dovevano trovare e affondare. Partito da EST in direzione OVEST, ho cominciato un'iniziale opera di identificazione e classificazione mentre ricaricavo l'aria compressa e scambiavo i miei dati con Iscandar, dopo di che ho proceduto ad un avvicinamento a velocità media cambiando spesso orientamento, cercando di sfruttare al massimo i sensori; lo scenario era pieno di contatti civili navali e una oil rig, che rendeva il quadro un po' fosco, comprese alcune idrofoniche sui 50 che non riuscivo a classificare (troppo distanti e/o coperte da altri contatti). Un problema di lag ha colpito in modo infausto Iscandar, il quale si è scontrato con la oil rig presenta in mappa, lasciandomi da solo; a quel punto ho puntato verso il centro della mappa, sperando di individuare almeno il SSK cinese e i miei compagni russi. Il Kilo è saltato fuori da SUD mentre procedeva a grande velocità (immagino che il buon Von Faust volesse movimentare la serata ) e, anche se mi risultava distante una decina di miglia, ho voluto attaccarlo per vedere che succedeva. L'attacco è andato a vuoto e un siluro ha impattato sulla oil rig, già danneggiata dall'elicottero, distruggendola Anche Drakken si è fatto sentire, ma i suoi siluri lanciati su di me erano comunque piuttosto lontani e non davano preoccupazione. Alla fine è stato proprio Drakken ad affondare il Kilo, il quale si era messo a giocare con il fuoco pingando con il sonar attivo Queste serate, anche se magari non particolarmente attive, sono sempre utili per ripassare l'uso del sonar e, secondo me, sarebbero ancora meglio se sfruttate in modalità EXTREME, con giocatori in ogni postazioni principale che riescano a concentrarsi sui propri compiti. Grazie e alla prossima!
  17. Von Faust

    *** China Threat ***

    Provo a pubblicare un nuovo tipo di briefing Scarica il briefing missione in versione Pdf: Download
  18. serservel

    Le Nostre Postazioni Dw

    A settembre il buon Subbuster_ITA mi aveva girato la foto della sua postazione di "gioco" DW, resa particolare dall'uso di 2 monitor (quello del suo PC e quello di un miniPC) e dall'uso di una luce rossa: Postazione DW di Subbuster_ITA Anche io ho voluto rendere la mia postazione più particolare e ieri, finalmente, sono riuscito ad attrezzarmi: Postazione DW di Serservel Mi è venuto in mente che sarebbe bello raccogliere le immagini delle nostre postazioni, che ne dite? Avanti buttatevi o realizzate qualcosa di particolare e postate le foto!
  19. serservel

    Debriefing ~ Catch The Wrecks

    Partita simpatica quella improvvisata ieri sera, editata al volo e che ha funzionato tutto sommato bene. Come da briefing, era necessario individuare e avvicinarsi a due relitti semi sommersi nei bassi fondali tra due isole in una zona di oceano con fondali importanti. Il side BLU annoverava Iscandar a bordo di un NFH-90, levatosi in volo da una FFG classe Bergamini in AI la largo, e da un SSK classe Todaro sotto il comando del sottoscritto e R.Hunter come secondo, che governava il battello e operava con la postazione sonar; dall'altra parte avevamo Von Faust, ai comandi di un SSK classe Lada, e Regia Marina ai comandi di un KA-27 Helix. Avviata la missione ci troviamo nel quadrante superiore destro della mappa e calcoliamo un avvicinamento di una decina di miglia prima di cercare attivamente i bersagli, intanto prendiamo nota di tutti i contatti utili (una oil rig tra le due isole, una oiler a velocità moderata che aveva rotta diagonale NORD-OVEST/SUD-EST e una barca a vela) e scambiamo le informazioni con il nostro elicottero. Proprio l'elicottero inaugura la missione con un po' d'azione:dopo aver individuato i relitti (anche il sub che era parzialmente riemerso a causa delle condimeteo e dei fondali) scorge l'Helix! Io e R.Hunter restiamo in attesa del peggio perchè, solitamente, i nostri elicotteri fanno una brutta fine in queste situazioni, invece nulla accada. Iscandar decide i provare a usare gli hellfire e, nonostante un primo problema con l'aggancio del bersaglio, cecchina il buon Regia Marina! Anche se Von Faust era rimasto solo, non si era per niente arreso: nascosto tra i bassi fondali dell'isola ove erano i relitti cercava di acquisire i dati e nel contempo ingaggiava noi, che replicavamo abbondantemente ma eravamo poi costretti a desistere per non distruggere i relitti: grrrr! Oltre a questo, ad un certo punto R.Hunter va in CTD a causa del monitor dell'HF e io rimango senza capacità di manovra e sonar. Alla fine avviene l'inaspettato: il Lada si schianta contro uno dei relitti. Il fatto è che Von Faust non aveva visto il report che gli indicava l'avvenuta acquisizione dei primi dati e che poteva proseguire, quindi si era avvicinato di più, troppo! La prossima volta cercherò un audio che possa servire per segnalare i report. Fine della missione, ma la serata è stata sicuramente divertente e sono felice di essere riuscito ad editare una missione ex novo per i presenti. Ancora auguri di buone feste, buona fine e buon inizio! Se riusciamo possiamo organizzare qualcosa per le feste, anche se non di giovedì (il prossimo è proprio il 25). A presto!
  20. serservel

    *** Catch The Wrecks ***

    ************************** START ENCRIPTION MESSAGE ***************************** ******************* TITLE MISSION: CATCH THE WRECKS ****************** ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------- FROM ----> HQ BETASOM MASTER EDITOR TO ----> DW BETASOM XI FLEET ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------- RES: HIGH / MOD: RA - DWX 1.36 + BETAMOD 4.1.1 / REQ.MIN: BASE BETASOM VIRTUAL NAVY ACADEMY (for betasom players) RATIO DIF: HIGH **** /TMA: AUTO - OPTIONAL MANUAL / LIMIT TIME: +2,30 HR CONTACT: TS / TIME: 21.00 CET / DAY: 18 DICEMBRE STRATEGIC GRID: BRIEFING 1. SITUAZIONE A. Un SSK classe Collins della Royal Australian Navy ha ricevuto il compito di seguire un cargo battente bandiera somala sospettato di svolgere traffici illeciti. B. L'SSK ha raccolto prove di un traffico di armi e le ha prontamente trasmesse ad una fregata italiana vicina. C. Dopo poco la trasmissione delle prove, la fregata italiana ha udito esplosioni e fumo all'orizzonte; foto scattate da elicotteri tenuti a distanza hanno avvistato entrambe le unità alla deriva, pesantemente danneggiate e in fase di affondamento. D. Mentre il comando NATO decideva il da farsi di concerto con la RAN, una fregata della Marina de Guerra Revolucionaria è stata avvistata al largo e ha ordinato all'analoga unità italiana di non avvicinarsi al cargo perchè sotto la sua tutela. 2. MISSIONE Le forze di entrambi i side devono riuscire ad avvicinarsi a 0.05 nmi dai due relitti per consentire la raccolta di materiale di intelligence. 3. ESECUZIONE A. ROE 1. Vista la perdita di mezzi e personale per entrambi i side sono stati autorizzati ad ingaggiare qualsiasi unità sorpresa nei pressi dell'area di ricerca. 2. Non ingaggiare unità civili. B. MISSIONE 1. Avvicinare entrambe le unità affondate e attendere la ricezione dei dati dal transponder automatico rimanendo a non più di 0.05 nmi dall'unità C. ELINT 1. Entrambi i side hanno scoperto che le controparti hanno a disposizione almeno un sommergibile nella zona e che lo stanno dirottando nella zona per svolgere la missione in anonimato. 2. Le fregate nella zona stanno rimanendo a distanza ma preparano gli elicotteri per il decollo. Enviromentals conditions: Sea State: 3 - Bottom Type: Rock - Weather : Puffy Clouds - SSP Type: Convergence Zone *********************************************************************************************** *** PRESENZE *** Serservel IN Iscandar IN Von Faust IN Regia Marina IN R.Hunter IN
  21. serservel

    Dynamic Missions - Nuova Modalità Di Gioco

    Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici Sezione "Simulatori e Giochi" Comandanti, il team degli editor e dei moderatori della sezione Simulatori e Giochi sta sviluppando da tempo una nuova modalità di gioco per le partite settimanali del Gruppo DW, chiamata Dynamic Missions. Il concetto delle Dynamic Missions è il seguente: scenari molto più grandi e complessi di quelli utilizzati fin'ora, dove una missione può durare per più incontri e dove il termine di ogni missione coincide con l'inizio della successiva; si andranno così a giocare una sorta di mini-campagne, così da affinare il meccanismo in vista della Campagna DW 2015. Gli scenari creati avranno un obiettivo principale che determina la vittoria da parte di uno degli schieramenti, come ad esempio la conquista del QG avversario, ma durante il percorso sarà possibile aggiudicarsene di secondari per facilitare il lavoro della propria squadra e mettere in difficoltà l'avversario, tra cui la conquista di basi di rifornimento, il sabotaggio delle linee e delle stazioni nemiche, l'attacco a complessi avversari. Per rendere ancora più realistico il tutto, le armi e lo stato delle unità al termine di ogni incontro saranno annotate attraverso debriefing "tecnici" al termine di ogni incontro, così che l'editor possa apportare gli opportuni aggiustamenti. E' qui che entra in gioco la tattica e la bravura dei giocatori, come singoli e come squadra: sarà fondamentale procedere in modo organizzato per sfruttare ogni debolezza nemica e sottrargli ogni possibilità di ottenere supporto, fino al colpo finale. Da giovedì 18 settembre comincerà una fase di test, il cui primo scenario sarà Dynamic Exercises. In questa occasione verranno forniti anche tutti i dettagli e, al termine di ogni partita, raccoglieremo le impressioni e i suggerimenti di tutti per migliorare il sistema di Dynamic MIssions. A presto, sui mari virtuali di Dangerous Waters! Moderatori e editor della sezione Simulatori e Giochi
  22. Partita interessante che non avevo giocato in precedenza. Nato muovo per NE a 30 nodi per cercare di intercettare il caccia, mantengo la velocità di avvicinamento per oltre 10 miglia fino a quando arrivo alla fine di una grossa formazione di ghiaccio che mi copriva il mare, l’idea era quella di scovare l’Udaloy e tentare un attacco missilistico incrociato. Durante la fase di scoperta sento una frequenza sospetta che si sovrappone fastidiosamente a un contatto neutrale, con un po’ di pazienza inizio ad manovrare fino a quando non discrimino il contatto parassita e ottengo la soluzione master con due sensori, è un Akula a 13000m ma ci ho perso del tempo. Credendo di non essere stato scoperto, dopo essermi assicurato se fosse sotto o sopra lo strato (era sopra) scendo sotto e lancio due armi, tentando il lavoro occulto; evidentemente lo strato non era abbastanza consistente e a circa metà tragitto delle mie armi sento due lanci verso la mia posizione, o sono stato sentito o lo sono state le mie armi. Non so perché ma non ho tentato di evadere, ho lanciato delle contromisure superficiali e mi sono portato sotto lo strato, dopo poco sono stato agganciato da un siluro in attivo... avevo anche una discreta rastrelliera di contromisure a disposizione.. Le mie armi intanto giravano un po’ a vuoto per andare in fine ad affondare il mio bersaglio, peccato, me la sono giocata proprio male, non ho seguito la regola fondamentale del sottomarino nucleare minacciato: se senti puzza di bruciato, apri a 30 nodi per due giorni! Grazie a tutti!
×