Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • de domenico

      de domenico 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:
    • Navy60

      Navy60 0

      Capo di 1a Classe - S*
      Joined:
      Last active:

Navy60

Capo di 1a Classe - S*
  • Content Count

    3,122
  • Joined

  • Last visited

About Navy60

  • Birthday 09/05/1960

Contact Methods

  • ICQ
    0
  • Yahoo
    abruzzese1960@yahoo.it

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Roma
  • Interests
    Storia e Fotoritocco

Previous Fields

  • Indirizzo Skype
    abruzzese1960
  • Indirizzo Email Pubblico
    abruzzese1960@yahoo.it

Recent Profile Visitors

20,089 profile views
  1. Concordo con Darth, ottima iniziativa. Mi ha catturato il disegno della locandina... @Totiano: hai un pdc dell'ANMI di Monfalcone ? Volevo chiedergli di poter usare la loro locandina per la copertina del Taccuino 2021
  2. Navy60

    Addio ammiraglio Arena

    Si, proprio lui... pensavo fosse una persona che conoscevo Grazie Luca
  3. Buonasera a tutti, nel riordinare le cartelle sul mio pc, ho ritrovato un vecchio lavoro che pensavo di aver perso. Si intitola "L'Evoluzione del Sommergibile" ed è del 2014. Forse ne parlammo all'epoca, non ricordo. Si tratta di un manualetto contenete tutte le notizie storiche relative al mondo sommergibilistico. I testi usati all'epoca credo fossero di Totiano ed altri... non mi ricordo bene. Se siete daccordo, vorrei riordinare il materiali (sono tutti capitoli in InDesign) per settembre prossimo, e con la collaborazione dei più esperti riuscire a finalizzare il volumetto... Di seguito la copertina che avevo in mente di proporre:
  4. Navy60

    Scegliamo il prossimo raduno?

    Se insisti.... Io sono leggermente di parte... però, sarei molto interessato a visitarla. A casa (Taranto) ho dei volumi editi da questo Ufficio degli anni 40... se non ricordo male riguardano lo studio sviluppato sulle corazzate. Quindi per me ok Roma
  5. Navy60

    Auguri a Danilo43!

    Scusami per il ritardo.... Tantissimi auguri per il tuo genetliaco Danilo... 100 di questi giorni. Prosit.
  6. Navy60

    Battaglia di mezzo giugno

    16 giugno 1942: Si conclude nel Mediterraneo la Battaglia di Mezzo Giugno. Dopo quattro giorni di combattimenti, termina la battaglia di mezzo giugno, scontro navale tra la flotta Alleata e quella dell'Asse. Le forze italo-tedesche riuscirono a fermare le operazioni degli Alleati "Harpoon" e "Vigorous", ovvero delle spedizioni di rifornimenti verso l'isola di Malta, la quale era sotto assedio dal 1940. Il convoglio Harpoon, salpato da Gibilterra, fu sottoposto a lunghi attacchi da parte dei velivoli dell'Asse e dei sommergibili italiani durante il suo tragitto verso il Canale di Sicilia; in totale, dei sei mercantili facenti parte del convoglio, solo due riuscirono ad arrivare a destinazione, mentre la scorta dovette subire forti perdite. Il convoglio Vigorous, salpato da Alessandria, fu più volte attaccato da aerei italiani e tedeschi, sottomarini e torpediniere della Kriegsmarine, perdendo numerose unità prima di invertire la rotta e tornare alla base, senza consegnare alcun rifornimento all'isola maltese.
  7. Navy60

    Taccuino Betasom

    Grazie infinite delle belle parole Darth, Questa agenda poi, è praticamente "plasmata" sulle vicende della Marina dalla sua costituzione ad oggi...
  8. Navy60

    Taccuino Betasom

    Le dimensioni sono 16,2 X 23,5 cm Totale pagine circa 191 (dipende dagli inserti storico culturali che inserisco internamente). Sono incluse: le pagine note, rubrica, calendario perpetuo, domeniche di pasqua, i due calendari 2021-2022 e una pagina di pesi e misure... Per il prossimo anno avrei intenzione di aggiungere una tavola di conversione da miglia a Km.
  9. Navy60

    addio " Vittorio Veneto"

    Questa è la sezione di disegno a cui mi riferisco
  10. Navy60

    addio " Vittorio Veneto"

    Come posso darti torto... Per tutta la mia carriera è stata la nave che ho avuto sempre davanti agli occhi... da allievo fu la prima nave che visitai, sono stato imbarcato sulla V. Veneto proprio durante il passaggio del Comando S.N. sul Garibaldi... e poi, le vicende che seguirono il suo disarmo. Si parlava di museilizzazione a Trieste... Forse non è molto noto, ma sul progetto originale, presentava quattro pozzetti per il lancio di armi "speciali" (penso missili Polaris). Credo che tutti avrebbero voluto salutarla come meritava... in particolar modo la cittadinanza tarantina che era orgoglioso di questo incrociatore e che forse non avrebbe accettato di vedergli fare questa fine ingloriosa. Non è una polemica, sappiamo bene quali siano i problemi legati al disarmo, ma con la crisi che c'è in giro, non siamo riusciti a dare lavoro ai cantieri italiani... Onori alla Vittorio Veneto Navy60
  11. Navy60

    Taccuino Betasom

    Buonasera e ben ritrovati, come molti sanno, a me piace molto la storia della Nostra Marina. Rimango affascinato nel ricordare Uomini e Donne che a vario titolo hanno scritto pagine gloriose del Nostro passato. Le vicende di cui parliamo, mi hanno talmente colpito che mi sono interrogato su quale fosse il modo migliore per ricordare chi ci ha preceduto. Per questo motivo, negli ultimi anni, mi sono preoccupato di sviluppare un taccuino (modello filofax) che quotidianamente riporta le gesta. Non l’ho fatto a scopo di lucro. L’ho fatto solo per il gusto di farlo. Credo di aver raggiunto un buon livello di accuratezza e per questo motivo ve lo propongo. Nelle immagini che seguono si percepisce la struttura del taccuino, quindi, chiunque abbia intenzione di stamparselo non deve far altro che chiedermelo ed io gli invierò una email con il file (cover e taccuino completo) da stampa. Notizie Tecniche: La mia copia, l’ho stampata in una tipografia della Capitale circa due settimane fa (quest’anno ero in notevole ritardo), la spesa nonostante all’interno ci siano degli inserti a colori è stata di 12 € (inclusa la rilegatura a spirale metallica). P.S. per il 2022 sono già all’opera per aggiornare il taccuino… accetto osservazioni, suggerimenti e collaborazioni (da riportare sempre su questo mitico forum). Beninteso però che per il 2022 ci sarà l’obbligo di essere “Socio Sostenitore” o “Socio” per avere il file necessario alla stampa. P.S. 2: l'ultima immagine inserita serve per meglio apprezzare come viene rilegato. Un Navysaluto a tutti
  12. Navy60

    Addio ammiraglio Arena

    Grazie Lugher. Guardando bene le foto... nell'ultima: chi mi può confermare chi sia la persona in borghese a destra? A me sembra tanto, se non ricordo male Capo Sabato. All'epoca, (1978) era Capo inquadratore (non mio)... potrei sbagliami, ma sembra tanto lui.... Stiamo parlando delle guerre Puniche lo so...
  13. Navy60

    Auguri a Ocean's One!

    Auguri per il tuo genetliaco Ocean's One 100 di questi giorni
  14. I Padroni del Mediterraneo colpiscono ancora E’ la sera del 7 maggio 1943 e nella Baia di Gibilterra il mare è in burrasca, tanto da sconsigliare anche ai pesci di affrontare onde e correnti marine. Ma il cielo è particolarmente buio e la notte è oscura, proprio come piace a loro... quindi, 6 stelle pronte a liberare il proprio bagliore, iniziano il sacro rito di vestizione dei loro indumenti di assalto, disposti a tutto e pronti a coronare il loro sogno di patrioti. Si, sono proprio loro, i famigerati palombari italiani, "quelli della Decima", oramai famosi in tutto il mondo. Seguendo le orme dei loro magnifici predecessori, oggi vivono il loro momento, quello sognato per mesi. Con il cuore gonfio di orgoglio e di timore, fuoriescono dalla base segreta della Xª Flottiglia MAS, ricavata nei meandri dello scafo sommerso della nave Olterra, internata nella rada di Algesiras in territorio spagnolo, immergendosi nelle acque tanto agitate almeno quanto i loro cuori di temerari. Nel buio pesto della notte, in interminabili ore di faticosissima navigazione, affrontano le intemperie, le fortissime correnti e le più disparate ostruzioni, a cavallo dei loro 3 micidiali “maiali”, i Siluri a Lenta Corsa ideati dal prodigioso genio italico di Teseo Tesei ed Elios Toschi. Dirigono le 3 prue proprio verso le fauci del lupo, incontro alle trappole mortali disseminate dagli inglesi, in direzione dei mercantili ancorati in rada e carichi di preziosi rifornimenti. Dopo i clamorosi successi ottenuti dalla più letale unità di assalto subacquea di tutti i tempi, gli inglesi avevano rafforzato le difese passive ed attive in tutte le proprie installazioni costiere. Si pensi solo che in ogni porto ed in ogni rada, ogni appena 6 minuti (6 MINUTI !!!), venivano fatte deflagrare una serie infinita di bombe di profondità, al fine di neutralizzare eventuali possibili attacchi dei micidiali palombari italiani, divenuti un vero incubo per qualsiasi Ammiraglio inglese ! Addirittura, per contrastare i disastri materiali ma soprattutto quelli ancor più pesanti inferti dalla "Decima" al morale dei marinai inglesi, venne istituita una apposita unità di contrasto, chiamata “Underwater Working Party”, affidata al comando del valente ufficiale Lionel Crabb, il più grande ed esperto studioso della Xª MAS, per le cui azioni e per i quali palombari, egli nutriva una profonda e sconfinata ammirazione. Nonostante le enormi difficoltà meteorologiche, che si aggiungevano alle fatiche necessarie per eludere le ostruzioni e soprattutto scampare alle continue esplosioni delle bombe di profondità, alle ore 06,15 della mattina dell’ 8 maggio 1943, la prima devastante esplosione gettava nello scompiglio l'intera Baia di Gibilterra. Immediatamente, tra centinaia di deflagrazioni di contrasto, provocate ora dagli uomini di Crabb, tra mercantili e navi da guerra che si spostavano in tutta fretta verso i bassi fondali, nel tentativo di scampare od almeno tamponare eventuali affondamenti, in successione, alle ore 06,35, alle 06,50 ed infine alle ore 07,30 altre 3 terribili esplosioni mandavano a picco 20 mila tonnellate di naviglio inglese ! Era appena sorta l’alba, la notte oscura aveva celato le scie luminose delle 3 comete italiane; oramai il campo vedeva solamente l'isterico e frenetico lavoro degli inglesi che tentavano di venire a capo del terribile caos creato dai 6 super uomini italiani. Decine di rimorchiatori erano alacremente all'opera; ricognitori e navi erano impegnati alla ricerca del sommergibile avvicinatore, mentre ai rottami, al fumo, al panico si aggiungeva soprattutto la desolante consapevolezza inglese di essere sempre e costantemente vulnerabili, quando in acqua si immergeva anche un solo palombaro della Xª Flottiglia MAS. I sei valorosi sabotatori, nel frattempo, erano incredibilmente riusciti a rientrare tutti ed incolumi, nelle segrete stive della nave Olterra, proprio sotto il naso degli inglesi, impegnati invece a cercare il sommergibile avvicinatore e sapientemente depistati da alcuni indumenti subacquei, lasciati sulla costa da un agente segreto italiano. Nessuno di noi ricorda il nome di questi 6 Uomini, che hanno dato tanto lustro alla nostra Patria, inducendo ammirazione e rispetto anche nel proprio nemico, e insinuando in Lionel Crabb, un solo fondato sospetto: - Questi possono affondarci quando vogliono, perché la guerra la vinceremo noi, ma i Padroni del Mediterraneo resteranno per sempre loro : i palombari della Xª Flottiglia MAS - A questi immensi Uomini, ammirati e temuti dall’acerrimo nemico, onorati in eterno nel Paradiso degli Eroi, noi oggi vogliamo restituire il nome, sicuri che molti di Voi lo conserveranno gelosamente e con amore, in quell'angolo nascosto e forse impolverato del Vostro cuore. Quell'angolo di cuore presente in ogni Patriota; quell'angolo di cuore ove si percepisce, ancora fortissimo, il magico ed inebriante profumo della rosa rossa. Onori a : - Capitano di corvetta Ernesto Notari - 2° Capo palombaro Enrico Ario Lazzari - Tenente Genio navale Camillo Todini - Sotto Capo palombaro Salvatore Mattera - Sotto Tenente Armi navali Vittorio Cella - Sotto Capo palombaro Eusebio Montalenti UN MARINAIO CAMOGLINO.pdf
×