Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • de domenico

      de domenico 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Navy60

      Navy60 0

      Capo di 1a Classe - S*
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:

Ursus Atlanticus

Guardiamarina
  • Content Count

    543
  • Joined

  • Last visited

About Ursus Atlanticus

  • Birthday 10/20/1967

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Campo san Martino (PD)
  1. Recuperato in parte? ci hanno costruito il "sogno americano" per 60 anni. Informati su cosa ha significato sull'economia mondiale e quella americana l'accordo di Bretton Woods. Altro che salvare la madrepatria. Come hanno fatto gli inlgesi per 400 anni gli USA si sono opposti alla creazione di un blocco politico continentale europeo che, in virtù di un controllo politico su tutto il continenete potesse annullare i vantaggi economici conseguenti al controllo dei traffici marittimi. Sempre gli inglesi si sono opposti, prima alla Spagna di Filippo, poi alla Francia del Re Sole e di Napoleone, poi alla Germania di Guglielmo e a quellq di Adolfo. Qualunque nazione europea che avesse avuto capacità e risorse per aspirare al controllo politico del continente è stata combattuta dalla Gran Bratagna. Il divide et impera è stato il segreto del dominio marittimo, commerciale e coloniale della Gran Bretagna. Le fabbriche della rivoluzione indistriale le ahanno erette sulle ossa degli schiavi africani da loro commerciati. Ciao Ursus
  2. Nessun impiego "first strike" era previsto ne dagli alleati ne dall'asse. Tutti i contendenti (Italia compresa) avevano grandi riserve di armi chimiche, ma di tipo "tradizionale". Sarin e Tabun erano un altro pianeta, ma in considerazione delle capacità di ritorsione degli alleati, grazie alla capacità di bombardamento strategico nessuno si è fatto nemmeno sfiorare dell'ipotesi di uso di tali armi. Aggiungo che Adolfo aveva provato l'iprite sulla propia pelle............... Un piccolo inciso Hitler era il più grande criminale politico del secolo scorso, crudele nella sua determinazione a raggiundere i propri scopi e nel colpire e voler distruggere i propri nemici, veri presunti o immaginari, ma ritengo che anche un essere del genere avesse delle remore, morali o di convenienza, a usare armi come i gas. Li aveva e non li usò. N.B. Il sarin e il Tabun che agli alleati presero ai tedeschi furono "smaltiti" caricandoli su alcuni CT e altre navi tedesche pure di preda bellica fatti affondare nel Baltico. Lituania, Estonia, Lettonia, Finladia, Polonia, Svezia e Germania ringraziano in attesa che l'acqua di mare termini di corrodere i contenitori. Ciao Ursus Ciao Ursus.
  3. I Pak 40 forniti all'Italia furono i 42 passati direttamente ai reparti in Grecia e 24 pezzi nel marzo 1943, assegnati ad un deposito di artiglieria a Roma, se ricordo bene (un deposito di artiglieria nel regio esercito non era, come si può pensare dal nome un deposito ma un ente addestrativo dove venivani formati nuovi reparti organici come gruppi, batterie o reggimenti) con cui furono formati 4 gruppi di artiglieria, due inviati in Sicilia e 2 in Sardegna. Fonte Enrico Cappellano, L'artiglieria Italiana nella seconda guerra mondiale. Non furono molti di più, come le altre armi tedesche fornite all'Italia (erano troppo razzisti per fidarsi degli Italianer e affidarci troppe delle loro "preziose armi") Sono d'accordo con te che Hitler non si sognava nemmeno di iniziare una guerra chimice, ne contro i militari che contro i civili alleati. Ma se gli USA avessero usato PER PRIMI la bomba atomica contro una città tedesca ritengo che i tedeschi avrebbero REAGITO, visto che avevano delle armi EQUIVALENTI. Quanto al bombardamento di Coventry furono distrutte 4330 abitazioni (dato peraltro equivoco in una città, cioe una abtazione = un edificio o 20 appartamenti = 20 abitazioni = 1 edificio?), furono uccise 1236 persone. Si è trattato di un episodio forse un po mitizzato da tutte le parti, ma analizzando le nude cifre decisamente minore rispetto ai bombardamenti del proseguio della guerra. Tutti i bombardamenti di Londra, incluse V1 e V2 provocarono 30.000 morti. In realtà i bombardamenti tedeschi in inghilterra furono mitizzati nelle conseguenze, che in realtà furono molto modesti (naturalmente rispetto a quelli degli alleati durante la guerra) Il bombardamento di Amburgo (19439 ne provoco 50.000 e Hitler ordinò al Goering: bombardate londra, costruite bombardieri a reazione (con cosa non si sa, ma tant'è) Non so se gli inglesi, dopo 100.000 morti ne giro di qualche avrebbero avuto la forza di carattere per sopportare simili perdite. IO non ne sono convinto e pertanto ritengo che le armi chimiche tedesche potessero essrer un valido deterrente contro armi atomiche alleate. Ciao Ursus Ciao Ursus
  4. Ciao Marco, grazie del caloroso "bentornato" ma lo Spalleti tocca offrirlo a me :s29: :s28: Ursus
  5. Ursus Atlanticus

    Ucronia

    Silvan se ritieni che conoscere rotta, orari e composizione del gruppo da battaglia italiano non sia determinante...... Matapan è stata una vera e propria IMBOSCATA. Se gli Albacore inglesi fossero stati appena un pò più precisi o fortunati oltre che i tre Zara ci fumavano anche la Vittorio Veneto. Ciao Ursus
  6. Tornando al what if resto dell'idea che l'unica possibilità per la Germania di vincere la Guerra è NON dichiarare guerra all'URSS prima di aver raggiunto la pace con l'Inghilterra Magari con un'Italia (ovvero un Mussolini) meno megalomane che non si inventa assurde guerre contro la Grecia e conseguente dispersioni di 30 divisioni tra Grecia e Yugoslavia e 10 divisioni in Russia Anche solo le spese per mantenere una simile massa di soldati sarebbe stato sufficiente a rifornire e sostenere quelle impegnate in Nord Africa. Ciao Ursus Ps gli unici veicoli trasporti truppa italiani, l'AS 37 fu impiegato in Yugoslavia (in 200 esemplari) e non in nord'africa.
  7. Ciao a tutti. Sfatiamo il mito dei cannoni controcarro usati per difesa costiera. I pezzi in questione erano 42 Pak 40 ceduti dalle truppe tedesche in Grecia direttamente a nostri reparti stanziati in Grecia nel 1943 proprio per essere impiegati in ruoli antisbarco. Non è che sti pezzi siano arrivati in Italia e poi spediti in Grecia. D'altronde i tedeschi stessi utilizzavano il Pak40 anche come normale artiglieria, non solo come controcarro. Vi è da dire inoltre che la Grecia era ritenuto uno dei possibili punti in cui gli alleati avrebbero potuto sbarcare, e l'ossesione di Churchill per i Balcani ben si prestava a questa interpretazione. Inoltre la teoria della difesa costiera all'epoca prevedeva che ogni pezzo disponibile venisse utilizzato per contrastare gli sbarchi e i cannoni ad alta velocità iniziale ben si adattano a colpire bersagli mobili, siano carri che mezzi da sbarco, bersagli per certi versi analogi, cioè mobili e veloci. Faccio anche notare che gli alleati avevano la brutta abitudine di fare sbarcare la fanteria accompagnata da carri armati.....LST che vò di? per madmike Nessun esercito del 1945 era in grado di respingere un attacco chimico su gas nervini. USA, G.B., Urss avevano arsenali chimici basati su: Iprite e Lewisite, contro cui è sufficiente un buon vestito, una maschera antigas idonea, stare attenti a non lasciare troppa pelle scoperta. Fosgene, contro cui basta la maschera antigas. Arsine. idem come sopra CloroPicrina La differenza fondamentale è che per essere uccisi da un gas nervino sono sufficienti pochi milligranni assunti per osmosi. La letalità di tali gas è MIGLIAIA di volte meggiore rispetto a quelli "classici" e la difesa deve necessariamente prevedere l'isolamento TOTALE dell'organismo dall'ambiente contaminato, tramite tute, soprascarpe, maschere anticas ermetiche. All'epoca simili attrezzature non esistevano e i sistemi difensivi antigas erano completamente inefficaci contro i nervini. Era impossibile difendere un esercito, figuriamoci le popolazioni civili. Comunque il concetto che intendevo esporre è questo: L'uso di armi di distruzioni di massa come armi nucleari o chimiche, a parte la prima guerra mondiale (in questo caso solo contro militari), è sempre stato effettuato contro avversari (civili) che non erano in grado di replicare in maniera equivalente. Esempio: bomba A americana su Giappone (1945) Iprite inglese su curdi (1923-1925) Iprite italiana su abissini (1935.36) agente orange USA su Vietnamiti 1964 -1968 gas nervino irakeno su curdi e iraniani 1980-1990 gas egiziano su ribelli yemeniti (1960-1965) Ogni qual volta la controparte aveva un pur minima possibilità di ritorsione efficacie, chi aveva l'intenzione di armi chimiche se la faceva passare. Neanche Hitler, forse perchè l'aveva provato sulla sua pelle (rimase temporaneamente accecato da iprite) penso mai di usare i gas contro i nemici. Ma tornano al ragionamento.... gli effetti letali di 2-3000 kg di Tabun nebulizzato su una vasta area sono gli stessi di una bomba atomica. Non si hanno effetti esplosivi, ma se li rilasci su una città..... ciao a centinaia di migliaia di persone. pertanto i tedeschi nel 1944-1945 hanno la possibilità di replicare ad un attacco nucleare (che all'epoca, per tipo di bomba ed effetti ha senso contro ctittà o centri industriali nemici, cioe una città) con un'arma dagli effetti comparabili. Esclusa la possibilità di colpire gli USA, come obbiettivo di una ritorsione restano o truppe alleate o città inglesi, francesi polacche (forse qualche città russa) A questo punto, dopo una esplosione nucleare su suolo tedesco uno degli alleati degli USA si becca la reazione tedesca. Hai voglia a dire che controreplico. forse dopo che la Gran Bretagna si vede sparire 1/2 milione di cittadini in un paio di giorni ci pensa bene a permettere agli USA di trascinarla in un tale tipo di guerra. ANZI forse ci pensa prima e avrebbero frenato gli USA dall'intraprendere un simile tipo di guerra. Ovvero ritengo che i tedeschi disponevano di un deterrente (su armi chimiche) sufficiente a contro bilanciare il potere rappresentato dalle armi nucleari (e dalle "modeste" armi chimiche alleate). Anzi se gli alleati avessero portato la guerra sul piano della distruzione di massa, una volta terminate le poche armi nucleari (max 8 nel 1945) non avrebbero avuto nulla di realmente efficacie con cui controbattere ad una offensiva chimica tedesca. Correvano il rischio di iniziare un tipo di guerra nella quale se i tedeschi non avessero ceduto subito avrebbero finito per trovarsi addirittura in svantaggio. Ciao Ursus Ciao Ursus
  8. In relazione al ruolo dell'Italia faccio presente che con i mezzi dell'Armir, 10 divisioni con 14000 veicoli e le migliori artiglierie, anche controcarro, del regioesercito si potevano attrezzare almeno 4/5 divisione motorizzate all'altezza degli standard tedeschi. Nella prima Battaglia di El alamein, magari con una divisione corazzata tedesca in più forse potrebbero aver fatto la differenza........... Ursus
  9. P.S. se gli USA avevano la Bomba Atomica, i tedeschi avevano Sarin e Tabun. 3000 kg su Londra e hai gli stessi morti di Hiroscima e Nagasaki. Credo che come deterrente, soprattutto verso la Gran Bratagna, una certa efficcacia le l'abbiano. Faccio presente che sia gli alleati che l'asse avevano i magazzini pieni di armi chimiche, ma nessuno si è mai neanche immaginato di usarle per primo. Gli Usa lanciano FAT BOY sul giappone, che però non NESSUNA possibilità di reazione analoga, ma proprio nessuna. Le V2 invece su Londra, Birminghan Liverpool etc, etc, ci arrivano benissino e con testate da 1000 kg. Ovvero, difficile pensare che alla polverizzazione nucleare di Hamburg non sarebbe seguita la sterilizzazione di Manchester. Forse, anche se gli USA avessero avuto la bomba in tempo per usarla contro i tedeschi, gli inglesi avrebbero avuto qualcosa da ridire. Ciao Ursus
  10. La causa prima dell'impreparazione italiana è riconducibile alle guerre di Etiopia e di Spagna, che costarono all'erario 78 miliardi di lire dell'epoca. Tali spese e la impossibilità di utilizzare tali fondi per l'ammodernamento delle FF.AA. sono alcune delle cause (a mio avviso la principale) dell'impreparazione militare italiana. La necessità di artiglierie moderne, in particolare quelle di corpo d'armata e d'armta (cal. 150 mm) è ben nota dal 1925 e infatti già da quel momento iniziano gli studi e si sviluppano i prototipi. Nella seconda meta degli anni trenta gli studi sono completi, ma servono 17 miliardi di lire, che invece vengono spesi in africa.... Lo studio di carri medi e pesanti, indicati come necessari da Pariani già nel 1935, fu rimandato per motivi economici. Idem per la flotta, fino al 1935 gli stanziamenti permettono un forte sviluppo della linea incrociatori, ct, somm, NB. poi dal 35 in poi non vengono più finanziati incorciatori e grandi CT. Diverso il discorso delle NB con la Roma e la Impero, peraltro mai completata, ma considerato che una Littorio costava 850 milioni di lire, senza il depauperamento delle guerre citate forse si sarebbe potuto fare di meglio e di più... E anche le portaerei mai costruite... non lo furono principalmente per motivi economici ... Che servano o no le portaerei non si faranno, I denari non ci sono. Mussolini dixit. Quaanto a molti progranni o studio mai portati avanti, come il radar dell'Ing. Tiberio, sarebbe interessante capire se vi erano i soldi per finanziare gli studi, e non è che costassero poco, dal 40 al 1943 l'Italia spese 850 milioni di lire per lo arrivare ad avere 27 radar navali e parecchi radar terrestri (in parte di fornitura Tedesca). Però i soldi venivano spesi in guerre assai poco utili (vedi Abissinia) o con un impegno eccessivo e anche non richiesto (da Francisco Franco, che voleva armi e non soldati italiani, di quelli ne aveva di suoi) in Spagna. A mio avviso l'unica possibile what if che avrebbe potuto cambiare il corso della guerra è l'adozione di una strategia mediteranea offensiva da parte della Germania e il posticipare l'attacco alla russia alla sconfitta della Gran Bretagna, in una finestra temporale che può andare dal 1940 allla fina del 1941. Va detto che il Giappone può ipotizzare la propria espansione asiatica del 1942 solo perchè la Francia è già stata spazzata via dai Tedeschi, la Gran Bretagna è troppo impegnata contro la Germania e non ha abbastanza forze navali per contrastare il Giappone e SOPRATTUTTO perchè l'Urss è impegnata in una lotta mortale contro la Germania (la quale Russia non non avrebbe mai accettato l'espansionismo nipponico, potendovisi opporre). Non si creano quindi le condizioni per l'attacco di Peal Harbour) e forse per l'intervento americano nella seconda guerra mondiale. La strategia mediterranea poteva portare, visto la predominanza delle forze aeroterresti tedeschi, a una rapida conquista del MedioOriente, pozzi petroliferi inclusi e alla dissoluzione dell'impiro Britannico (difficile che l'India, di fronte alla spccatura dell'Impero in due parti non avesse prolcamato l'indipendenza, magari con l'appoggio di Giappone e Germania). Lascio poi ipotizzare la possibilità di una base di U-Boat a Chisimaio od Aden, traffico inglese con l'oceano indiano azzerato. Tutto ciò possibile solo se una parte delle forze impegante in Russia va in Africa e poi in medio oriente. Ciao Ursus Atlanticus Ursus Atlanticus
  11. Ursus Atlanticus

    Il Vero Traditore

    Ce l'ho anchio, vale la pena di leggerlo. Quanto all'episodio della compravendita delle nostre corazzate mi sembra come la vendita della Fontana di Trevi..... se trovi chi ci casca................buon per te. Era una truffa bella e buona e infatti è morto tutto li. Ciao Ursus
  12. Ursus Atlanticus

    Gli Organi Di Stalin

    E gli aerei............ sent accepted American: ftrs P40B/C/E/K/M/N TomaHawk I/IIB KittyHawk III/IV/PV 2428+146 2134 (from USA + Britain) ftrs P39D/F/K/L/M/N/Q/ P400/ AiraCobra I TP39D/F/Q 4853+212 4952 (from USA + Britain) ftr P63A/C KingCobra 2397 ftr P47B/D/E/F/K/L/N/M/H Thunderbolt I/II 203 195 ftr P51A Mustang I 10 (from Britain) bmr DB7A/B/ Boston I/II A20A/B/C/G/K/J/Y Havoc 3075 2771 bmr B25C/D/S/G/J Mitchell 866 861 bmr B24 Liberator 1 1 trans C47/A/B Skytrain C48/A/C C49/A/H/J/K Dakota I/II/III/IV 707 707 trans C46 Commando 1 1 rcn O52 Owl 30 19 boat PBY5A/PBN1 Nomad 138 137 boat PBY3 3 boat PBY6A Catalina 48 48 boat OS2U Kingsfisher 2 2 train AT6A/B/C/D Texan 84 82 British: Spitfire (total) 1341 1338 ftr VB 143 ftr LF IX 1183 ftr HF XI 2 rcn PR IV 9? ftr LF XVI 9 ftr Hurricane IIA/B/C/D 3063 2952 (from Britain + Canada) ftr Typhoon 1 1 torp Hampden TB1 32 20 trans Albemarle I 13 12 bmr Mosquito BIV 1 1 bmr Stirling 1 1 bmr Lancaster 6 2 Legenda: ftr = caccia bmr = bombardiere boat = idrovolante trans = trasporto rcn = rcognizione torp = aerosilurante train = addestrament0 Ciao a tutti Ursus
  13. Ursus Atlanticus

    Gli Organi Di Stalin

    Lista dei mezzi corazzati inviati Da Inglesi e Statunitensi in unione sovietica. British: sent received Matilda IIA* 1084 918 Valentine II/III/IV/V/VII/IX/X 3782 (incl. 1388 from Canada) 3332 Valentine Bridgelayer 25 Churchill III/IV 301 253 Cromwell 6 6 Tetrarch 20 19 Universal Carrier 2560 (incl. 1348 from Canada) American: M3A1 Stuart 1676 M5 Stuart 5 M24 Chaffee 2 M3A3/M3A5 Lee/Grant 1386 M4A2 Sherman (75mm) 2007 M4A2 Sherman (76mm) 2095 M10 Wolverine 52 M18 Hellcat 5 M26 Pershing 1 M31 ARV 115 M15A1 MGMC 100 M17 MGMC 1000 T48 {Soviet name SU-57} 650 (from Britain) M2 halftrack 342 M3 halftrack 2 M5 halftrack 421 M9 halftrack 413 T16 96 M3A1 Scout 3340 LVT 5 Note: During the transfer, were lost 443 Stuarts, 417 M3 & M4, 54 halftracks, 228 Scouts, 320 Valentines, 43 Churchills, 252 Matildas, 224 Carriers.
  14. Ursus Atlanticus

    Gli Organi Di Stalin

    Da 1941 al 1945 gli Usa fornirono ai sovietici 400.000 camion............i quali li usarono anche per montaci le Katiusha lista dei mezzi bellici e materiali forniti all'Unione Sovietica dagli Stati Uniti nel corso della WWII. Aerei 14,795 (tra cui 1400 Spitfire e 7000 Airacobra) Carri armati 7,056 Jeeps 51,503 Camion 375,883 Motorcycles 35,170 Tractors 8,071 Artiglierie 8,218 Proiettili di artiglieria 22.000.000 Mitragliatrici 131,633 Eslosivi 345,735 tons Building equipment valued $10,910,000 Vagoni ferroviari 11,155 Locomotive 1,981 Navi da carico (Liberty e petroliere T2 e T3) 90 Caccia sommergibili 105 Motosiluranti 197 Motori vanali 7,784 Aiuti alimentati 4,478,000 tons Macchinari ed equippaggiamenti industriali $1,078,965,000 Metalli non ferrosi (alluminio, rame nickel ecc., escluso ferro o acciai) 802,000 tons Prodotti petroliferi 2,670,000 tons Prodotti chimici vari 842,000 tons Cotone 106,893,000 tons Pelli e cuoio 49,860 tons Divise e vestiario militare 3,786,000 Calzature militari 15,417,001 pairs Proiettili di artiglieria 22.000.000 Aiuti finanziari per 11.000.000.000 di dollari (leggasi undici miliardi di dollari, dell'epoca) ciao Ursus
  15. Ursus Atlanticus

    Le Guerre Italiane 1935-1943

    Ottimo saggio, che analizza lo strumento militare italiano, con i suoi pregi e le sue deficienza, non solo tecniche e in particolare modo i costi delle campagne africane e spagnole, con le relative conseguenze sulla preparazione militare alla vigilia della seconda guerra mondiale. Pesonalmente sono rimasto colpito dalla lucida analisi della situazione italiana all'atto dell'armistizio dell'otto settembre e delle scelte strategiche che portarono allo sparpagliamento dei reparti migliori del regio esercito in Francia e Russia e Balcani e delle nefaste conseguenze di tale strategia sulla condotta della guerra mediterranea e sulla tragedia dell'otto settembre. Rimane ancora qualche luogo comune, tuttavia l'opera, a mio avviso, merita di essere letta. La lettura mi sembra scorrevole discorsiva, senza inutili tecnicismi. Un libro che si legge "bene". Lo consiglio. Ciao Ursus P.S. Denaro speso per la guerra d'etiopia la guerra di spagna; 40 + 8,5 mld. di lire (dell'epoca) Costo di una corazzate classe "Littorio" 1,2 mld. di lire (dell'epoca) Poichè la matematica non è una opinione.... provate a pensare e a fare una semplice divisione. Riciao Ursus
×