Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • de domenico

      de domenico 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:
    • Navy60

      Navy60 0

      Capo di 1a Classe - S*
      Joined:
      Last active:

ammiraglia88

Guardiamarina - MS*
  • Content Count

    1,814
  • Joined

  • Last visited

About ammiraglia88

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.mondovespucci.com
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Female
  • Location
    45° 53’ 28 N – 11° 02’ 19 E - Trento
  • Interests
    Lettura, viaggi, e letteralmente innamorata del Vespucci.

Previous Fields

  • Presente ai seguenti Raduni Nazionali e Licenze Ufficiali di Betasom
    XII Licenza Ufficiale "C.te L. Longanesi Cattani" a Ravenna 05.10.2008 - XVII Licenza Nazionale "Magg. Laurenti" al Muggiano 10.04.2010 - XV Raduno Nazionale "Caleari" a Roma 15.06.2012

Recent Profile Visitors

16,512 profile views
  1. Vi segnalo un interessante articolo pubblicato sulla Rivista Marittima di ottobre 2021. "Quattro ufficiali di Marina "raccontano" ..." è la parola di 4 dei Comandanti della nave scuola Amerigo Vespucci. L'articolo è disponibile da leggere a questo link: https://issuu.com/rivistamarittima/docs/ottobre_2021 Oppure leggibile (scaricabile) invece come file pdf nel sito della nostra Marina Militare. Questo è il link alla pagina: https://www.marina.difesa.it/media-cultura/editoria/marivista/Pagine/2021_10.aspx Buona lettura! --------- Alcune frasi che mi hanno colpito: “In quel momento ho sentito l’odore caratteristico del Vespucci, un misto fra canapa, manilla, legno e scarico dei diesel prodieri che fuoriesce dal fumaiolo sul ponte delle barche. Quello stesso odore, memorizzato dai miei recettori olfattivi, si è ripresentato 30 anni dopo ed è stato immediatamente riconosciuto. Questo è il primo elemento identificativo di questa nave, che la rende già di per sé unica e inconfondibile.” “Nel maggio del 2020, al termine di un durissimo lockdown nazionale, ho ricevuto il più bello degli ordini che un marinaio possa mai augurarsi: «molla gli ormeggi e vai dove vuoi, dove ritieni più opportuno veleggiare massimizzando il risultato formativo». E così ho fatto. Il bilancio di questi due anni è nelle parole di un mio ufficiale che alla domanda «cosa abbiamo perso con l’annullamento del Giro del Mondo?» Ha risposto «tanto». «Cosa abbiamo guadagnato in questi due anni di navigazione insieme in Mediterraneo, alla ricerca del vento e delle onde?» Ha risposto «di più». Cosa sono stati questi due anni di comando per me? Di più.” (Gianfranco Bacchi) “Va evidenziato, infatti, che una nave militare quando entra in un porto straniero svolge anche un’attività diplomatica; sin dall’epoca dei vascelli del XVII secolo, stimola la comunicazione, lo scambio culturale, il confronto costruttivo. E nave Vespucci è una perfetta ambasciatrice itinerante che svolge il suo compito in maniera diretta ed efficace.” “Campagna di istruzione del 2013 in Nord Europa, (…). Soprattutto l’esperienza di Londra fu straordinaria. (…) Ma al mattino, dai vari palazzi di vetro della City, tutti gli impiegati di una delle piazze finanziarie più importanti del mondo, poterono ammirare il Vespucci con gli alberi che svettavano al cielo tra i grattaceli e i vari nocchieri a 50 metri di altezza che lavoravano alle vele. (…) Molte autorità locali, colleghi britannici della Royal Navy compresi, davvero non si aspettavano che una nazione, peraltro l’Italia, potesse ancora avere una tale unità in efficienza e soprattutto in grado di esprimere in pieno la sua capacità di formazione, una tradizione mantenuta e anche innovata. Per gli anglosassoni fu una vera espressione di meraviglia e stupore: per la bellezza e imponenza dell’alberata, per l’ordine e la complessità dell’armamento, con tutte le manovre rigorosamente manuali, in fibra naturale di canapa, manilla e sisal.” (Curzio Pacifici) “Luglio 1986, New York; nave Amerigo Vespucci entra nella baia di Hudson per partecipare alle celebrazioni del bi-centenario della Statua della Libertà. Il famoso fiume che attraversa la città simbolo degli Stati Uniti ha sostituito il manto azzurro di cui normalmente si veste con un manto bianco punteggiato dalle migliaia di candide vele delle piccole e grandi imbarcazioni che in un numero imprecisato hanno mollato gli ormeggi tanto dai piccoli porticcioli di stazionamento quanto dai lussuosi Yachting Club e sono accorse a salutare la nave scuola della Marina Militare italiana, al secolo «la nave più bella del mondo». (…) Ma in quel giorno d’estate del 1986, mentre tutti gli skipper, da quelli provetti ai meno esperti, fanno a gara per passare il più vicino possibile alla fiancata a strisce bianche e nere del Vespucci, su uno dei pennoni dell’albero di maestra, con lo sguardo fiero rivolto verso i grattacieli della «Grande mela» e nella mente un bagaglio di sogni non ancora realizzati, un allievo dell’Accademia navale, al termine della prima classe, sta vivendo una grande e irripetibile emozione. È allineato e a stretto contatto di gomito con i suoi compagni di corso, anch’essi rapidamente schierati dopo la «salita a riva» per il «saluto alla voce». Ha poco più di diciott’anni, e in quel momento, a bordo di quel maestoso bastimento, amato e acclamato da tutti, si sente al centro del mondo. Luglio 2017, sono trascorsi trentun’anni dai festeggiamenti a New York ma lo scenario si presenta immutato. Migliaia di imbarcazioni rendono gli onori all’Amerigo Vespucci (…)». Il ragazzo che trentun’anni prima guardava verso un orizzonte ancora incerto e non definito, è a bordo della nave e anche se con qualche ruga sul volto ha conservato lo stesso sguardo fiero di un tempo. Questa volta però il suo «posto di manovra» è sul «banco di quarta», ha un binocolo al collo e una radio portatile nella mano destra; (…) Quel ragazzo è tornato a bordo dell’Amerigo Vespucci e ne è adesso il suo comandante.” “Da allievo a comandante, da New York a New York, il cerchio della vita, dopo traiettorie imprevedibili, è ripassato magicamente dopo trent’anni dal punto di partenza. Questo è il messaggio che vorrei trasferire a quei giovani che avranno la voglia e la pazienza di leggere queste righe. Basta crederci e volerlo fortemente. In fondo, se a pensarlo era quell’indiscusso genio italico che fu Leonardo da Vinci dobbiamo necessariamente credergli: «Non chi comincia ma quel che persevera». (Angelo Patruno) “Nave Vespucci è un simbolo dell’eccellenza del paese all’estero, vettore/strumento di diplomazia e pertanto era di fondamentale importanza che tutto l’equipaggio fosse all’altezza di quel compito, che tutti sentissero quella responsabilità di sentirsi «ambasciatori» dell’italianità nel mondo. Parimenti, lo stesso concetto valeva nel contesto nazionale e ancor più in quello Marina, per cui nave Vespucci rappresenta un’appendice delle attività formative svolte in Accademia. Pertanto, le indicazioni fornite erano state quelle di improntare l’agire di ognuno di noi secondo tre caratteristiche: la passione, il buonsenso e la coerenza.” “Lasciato il porto di Reykjavík all’alba e in anticipo sui consueti orari di partenza, con la sua maestosa lentezza, il vascello si è diretto verso il suo obiettivo. Alle ore 00:27 locali dell’8 agosto 2018, nave Vespucci oltrepassa il Circolo Polare Artico e intraprende per la prima volta nella sua storia, la navigazione nell’Oceano Artico/Mar Glaciale Artico. Grandi festeggiamenti a bordo, battesimo del «ghiaccio» e un comune diffuso entusiasmo per aver raggiunto un obiettivo di una assoluta unicità! Ma non basta, le ore del mattino portano con sé un favorevole vento (decisamente freddo) da ovest che sembra voler accompagnare la navigazione artica. È immediata la chiamata al posto di manovra alle vele. Con un entusiasmo e una eccitazione mai apprezzata prima, nocchieri e allievi si arrampicano velocemente sulle sartie e in men che non si dica, mettono la nave in vela. Leggere la soddisfazione sui loro volti osservando i loro occhi brillare nel vedere in alto le vele gonfie spingere silenziosamente la nave, è impagabile.” (Roberto Recchia)
  2. ammiraglia88

    Infodoc

    Domani, giovedì 20 gennaio dalle ore 18:50 circa su “Italia Uno” nella rubrica “MAG” del tg “Studio aperto”, andrà in onda uno speciale sull’Accademia navale di Livorno con interviste a personale della Marina Militare.
  3. ammiraglia88

    2022 la campagna associativa del Ventennale!

    Calendario arrivato! Grazie mille. Non l'ho ancora visto perchè l'ho fatto recapitare presso i miei genitori, ma oggi, appena è arrivato, mi hanno avvisato. Nei prossimi giorni passerò a trovarli e a prenderlo.
  4. ATTENZIONE - cambio sala e Comune. Vi copio l'aggiornamento che ho ricevuto oggi: Cari soci ed amici del mare, purtroppo lo Studentato Nest è quarantenato ...l'incontro con il Cte Bacchi si svolgerà con analoghe modalità presso il cinema Mattarello - via Guido Poli 7 Mattarello (vicino alla caserma del VV.FF..) Avvisate tutti quelli che conoscete che magari non leggono la mail. Grazie.
  5. La Lega Navale Italiana Sez. di Trento, in collaborazione con ANMI e UNUCI, organizza una interessante serata (a Trento) con il già Comandante del Vespucci C.V. Bacchi. Vi allego la locandina con i dettagli dell'evento ... che sarà giovedì 2 dicembre 2021. Nella e-mail che mi hanno inviato dicono: -------------------------------------- Cari soci e amici del mare, questa mail per invitarvi ad una splendida serata con il Comandante Bacchi. La serata, più che la presentazione del nuovo libro del comandante, sarà un a chiacchierata sulla mitica “Vespucci” e tutte le sue attività. L’ingresso è libero, ma vi consigliamo di prenotare (...) --------------------------------- Visto che sarà a pochi km da casa mia ... direi proprio che ... non posso mancare Serata_Vespucci_20211202.pdf
  6. ammiraglia88

    Infodoc

    Mi è stato riferito che: Domani, martedì 16 novembre 2021 dalle ore 08:00 circa su “tv 2000” nel corso della trasmissione in diretta “di buon mattino” andrà in onda una puntata dedicata al passato, al presente e al futuro di nave Vespucci con interviste a personale MM.
  7. ammiraglia88

    Infodoc

    LA DIETA DEL SOLDATO - conferenza online mercoledì 17 novembre alle ore 17.00 ------- Buon giorno - ciao a tutti, eccovi la locandina di alcuni interessanti convegni online e il link all'intervista fatta all'amico C.F. Giorgio Martini in merito alla sua prossima conferenza online: https://www.ladigetto.it/rubriche/pensierieparole/116313-%C2%ABassociazione-castelli-del-trentino%C2%BB-%E2%80%93-di-daniela-larentis.html ho dimenticato la seconda pagina
  8. ammiraglia88

    speciale sommergibili - Notiziario della Marina

    Stupendo era anche l'allegato di aprile ... i nodi del marinaio
  9. Recentemente mi è arrivato l'ultimo (in ordine di uscita) "Notiziario della Marina". Non so se lo sapete ma ..... questo numero ha un supplemento dedicato interamente ai sottomarini - delfini, per la gioia di molti di voi Sul Notiziario ci sono sempre delle splendide foto di sfondo, con inquadrature delle fantastiche navi. Il "Notiziario della Marina" è disponibile anche online a questa pagina del sito della nostra splendida Marina Militare: https://www.marina.difesa.it/media-cultura/editoria/notiziario/Pagine/Notiziariodellamarina.aspx E qui trovate gli allegati: https://www.marina.difesa.it/media-cultura/editoria/notiziario/Pagine/Speciali.aspx Buona lettura!
  10. ammiraglia88

    il rimorchiatore

    Grazie. Mi fa piacere che hai apprezzato. Ne vorrei fare uno in omaggio alla "pilotina" ... appena trovo il tempo e un momento di ispirazione.
  11. ammiraglia88

    il rimorchiatore

    Un omaggio al rimorchiatore ... e agli ormeggiatori! Questo l'ho scritto a terra, qualche giorno dopo essere sbarcata dalla nave Costa Deliziosa, dopo una settimana di ferie in pieno relax, ammirando l'immenso mare, l'azzurro del cielo e del mare e ... tutto quanto "vive" con il mare. CORFU’ - IL RIMORCHIATORE L’ambiente navale è proprio affascinante. Io, forse perché vivo in mezzo alle montagne, trovo sempre interessante osservarlo e così scopro spesso cose nuove. In crociera ci vado per rilassarmi, ma anche per ammirare i vari tipi di imbarcazione e i caratteristici porti in cui la nave attracca. Quest’anno nel porto di Corfù ha attirato la mia attenzione un rimorchiatore. Non soffermarti sul nome del porto! E’ ininfluente per quello che voglio raccontarti, servirà solo a me in futuro per far riaffiorare i ricordi delle ferie in crociera e ripensare ad una delle soste! Ti chiederai perciò quale possa essere la singolarità che mi ha colpito. Faccio una breve premessa, così poi potrai raffigurarti meglio il momento e la scena che mi si sono presentati. Il rimorchiatore non è una imbarcazione turistica, non va a passeggio; è un lavoratore che vive al porto! Ha importanti funzioni: assiste le navi durante le operazioni di ormeggio e di disormeggio. Viene richiesto il suo supporto anche nei punti difficili della navigazione, come Canali e Stretti. Quando una nave salpa almeno due di loro la accompagnano fuori dal porto; sembra quasi che la prendano per mano (vedendo, a prua, le cime di ausilio pronte per ogni evenienza). E’ una immagine caratteristica che ho osservato, in altre occasioni nel passato, ad esempio sia in uscita dal Canale della Giudecca a Venezia, sia alla partenza della nave scuola Amerigo Vespucci, a Livorno. Lo stesso appoggio lo danno alle navi che, al contrario, vogliono entrare in porto. Il rimorchiatore, con i suoi caratteristici colori rosso/arancio, bianco e nero, le modeste dimensioni e la conformazione caratteristica, ha la forza di Ercole. Anche se appare come una formica, rispetto alle dimensioni delle navi da crociera, all’occorrenza sa “tenerle a bada”. Forzuto come è si avvicina temerario e, incurante del colosso che lo sovrasta, gli si accosta, talvolta appoggiandosi al suo fianco. A bordo della nave da crociera, dal balcone della mia cabina ne stavo osservando uno all’opera. Tutto avvalorava le sue caratteristiche innate: un lavoratore, serio, risoluto, competente e nerboruto! Alla fine, giunto ormai al termine del suo servizio, ci ha fatto una sorpresa: si è un po’ allontanato e, invece di restare fermo in attesa, ha iniziato a danzare sull’acqua! Sembrava che si fosse trasformato improvvisamente in un ballerino; con inaspettata grazia e leggerezza eseguiva delle delicate evoluzioni … mancava solo la musica! Presumo che lui (o meglio il suo comandante!) a bordo ce l’avesse, perché pareva veramente che su quel palcoscenico blu del mare stesse ballando ritmicamente e dolcemente! 9 ottobre 2021
  12. ammiraglia88

    barchette a Mykonos

    Spero di non annoiarvi o farvi perdere tempo, ma ci tenevo a farvi leggere anche questo altro breve scritto che ho fatto sempre a bordo della nave (sempre in ferie!). PORTO DI MYKONOS Mykonos ventosa ci accoglie al mattino presto e si illumina sempre di più al sorgere del sole. Le case bianche riflettono così tutta quella luce abbagliante e spiccano maggiormente in quel panorama scuro, quel color marrone del terreno e delle rocce dell’isola. Sembrano tanti funghetti bianchi, appena spuntati. A volte solitarie, a volte di vedetta sulla cima, spesso in piccoli agglomerati “a scaletta” lungo il versante della collina: siamo in Grecia! Nel porticciolo sotto di noi sono ormeggiate alcune graziose, piccole, barche. Ognuna ha un colore diverso: rosso, azzurro, bianco, giallo e con combinazioni diverse; ognuna ha una forma differente; quel variopinto gruppetto ispira molta simpatia! Sono tutte vicine tra loro, in quella parte di molo a loro riservato. Sono rivolte verso di noi, quasi stessero osservando Costa Deliziosa e noi passeggeri. Il mare è leggermente mosso, in quella minuta appartata baia, e grazie al dolce dondolio delle piccole onde sembrano proprio ammiccare alla grande nave da crociera. Ora però è arrivato un “Sea Bus” a mutare per un po’ il delicato ondeggiamento. Il molo si riempie quindi di persone che si stanno recando chissà dove, chissà per quale motivo, mentre invece in pieno relax io posso ammirare il bel panorama e posso contemplare, e a volte fantasticare, sull’affascinante mondo navale! Bordo nave Costa Deliziosa, 28 settembre 2021
  13. Reduce da una settimana di ferie in crociera, vi propongo un breve scritto che ho scritto quando ero a bordo, ispirata da ... i traghetti! PORTO DI CEFALONIA Dalla mia cabina con balcone ammiro il porto e l’azzurro del cielo e del mare. C’è un via vai di “Kefalonia Ferries”, un continuo avanti e indietro davanti a me. Che affascinante poter contemplare ciò che si svolge via mare. Eccone uno, che ci passa vicino, su cui si soffermano i miei occhi. Questo mi colpisce in particolare! Diverse auto, un paio di furgoni e anche una moto: il suo carico “metallico” è questo! Sulla moto, al ponte di carico, c’è una persona e indossa il casco … deve avere fretta di scendere! Il traghetto ha altri due ponti, dedicati propriamente invece ai passeggeri. Alcuni di loro si trovano su quello più alto, all’aperto, comodamente seduti. Grazie al mare si spostano serenamente da una località all’altra e contemplano un rilassante, azzurro, silenzioso, panorama. Un pensiero va ai viaggiatori; tra loro ci saranno i proprietari dei due furgoni, che presumibilmente sono dei lavoratori! Sul ponte centrale però spicca, e mi colpisce particolarmente, una coppia di una certa età (così sembra dall’altezza a cui io sono e dal loro atteggiamento). Lui la tiene sottobraccio e, così affiancati uno all’altra, stanno ammirando la nave Costa Deliziosa. Chissà, magari stanno progettando una prossima crociera, oppure semplicemente guardano con curiosità questa nave gigante, che in una settimana ci accompagna in vari porti, per contemplare l’immenso mare e scoprire luoghi diversi. Forse si sono ingolositi, o forse si sono solo stupiti della bellezza e delle incredibili dimensioni; comunque sia ci salutano mentre ci sorpassano per raggiungere la loro imminente meta: l’isola di Cefalonia. Bordo nave Costa Deliziosa, 27 settembre 2021
  14. Non so se voi, esperti ed appassionati, Comandanti lo conoscete già ... nel dubbio vi segnalo un interessante periodico: "NOTIZIARIO CSTN" a cura del Centro Studi Tradizioni Nautiche Vi allego l'ultimo numero uscito da poco. So che posso farlo perchè viene inviato gratuitamente via e-mail e di certo la redazione sarà felice di questa "pubblicità". E' appunto un formato pdf, viene inviato gratuitamente a chi ne fa richiesta all'indirizzo e-mail: redazione@cstn.it La rivista illustrata si interessa esclusivamente di storia, cultura e tradizione marinare. Nel loro sito web sono disponibili anche gli arretrati, in questa pagina: https://www.cstn.it/notiz_search.php Buona lettura! CSTN-Notiziario 110.pdf
  15. ammiraglia88

    Vespucci ritransita a vela il ponte girevole di Taranto

    Mi ero persa questa discussione l'ho trovata ora nel fare la ricerca di eventuale discussione già iniziata inerente il nuovo libro del Comandante Bacchi. Per fortuna ho fatto la ricerca Interessante i dettagli che ha scritto (anche se io ne so "zero" di vela) della particolare manovra che ha dovuto fare; bello quando ha parlato del Comandante Straulino. E' sempre bello sentirlo "parlare" ... anche nelle interviste, o nelle recensioni, o nelle descrizioni fatte da altri, appare come una persona speciale e allo stesso tempo umile. Avevo avuto modo di sentirlo "chiacchierare" in videoconferenza con la Lega Navale e sono state un paio di ore fantastiche. Con semplicità, cioè senza darsi arie, parlava "del più e del meno" in ambito velistico. Non conoscevo i partecipanti attivi a quella videoconferenza, però era chiaro che si conoscevano bene ed è molto stimato ed esperto di vela. Aveva descritto anche lì questo momento storico del passaggio a vela nel canale di Taranto, avendo e tenendo ben presente sempre tutte le conseguenze negative se qualcosa fosse andato storto (o un solo elemento non fosse stato favorevole). Mi ero messa nei suoi panni, pensando anche al mio amato Vespucci ... non era di certo uno scherzo affrontare quel canale! Era stato emozionante (forse perchè io sono letteralmente innamorata del Vespucci) sentirlo descrivere quei momenti. Mi aveva colpito anche "il finale", è riuscito a farmi inumidire gli occhi quando ha detto che, a manovra eseguita, aveva voluto (cioè "doveva") ringraziare uno per uno tutte le persone dell'equipaggio (una bella squadra). Questo ultimo punto ho visto che è stato riportato anche nella recensione del libro fatta dal direttore di "Barche d'Epoca e Classiche". Ora, nella descrizione sopra, ho colto subito questo "passaggio", dove elogia la nave e i marinai: " ... mostrarvi quegli elementi su cui non avete alcuna conoscenza e che fanno del Vespucci la più bella nave del mondo, non per performance ma per eleganza e complessità delle manovre di bordo, gestite da circa 32 chilometri di cime e oltre 3.400 metri quadri di vele vegetali cucite e ralingate a mano dai miei marinai. " Complimenti al Comandante Bacchi!
×