Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Membro Onorario In Memoria
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • de domenico

      de domenico 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:

Ocean's One

Tenente di Vascello - MS*
  • Content Count

    2,619
  • Joined

  • Last visited

2 Followers

About Ocean's One

  • Birthday 05/07/1965

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Milano

Recent Profile Visitors

15,371 profile views
  1. Ocean's One

    Batiscafo Radio Comandato NAUTILUS

    Alfonso, è stato un piacere fare due chiacchiere con te. Se poi ci vedremo, sarà anche meglio... Non ti preoccupare per il mio modello incompiuto. Me lo tengo io e magari prima o poi andrò avanti. Oppure, se fra un paio di annetti mi dirai che lo puoi finire tu, ci accorderemo. Intanto però tu continua a verificare bene il tuo Nautilus s postare foto e info su cosa effettivamente ti manca. Io vedrò di organizzarmi e darti i componenti, tenendomi invece ciò che serve per finire il mio modello (sai, ho trovato due circuiti controllo pompa rotti. Forse da due ne tirò fuori uno buono e così avrei risolto.) Ci sentiamo presto. Tienici aggiornati sullo stato del tuo Nautilus. Ciao!
  2. Ocean's One

    Consigli Utili Di Navy60

    E che è ‘sta roba? Meglio non aprire il link.
  3. Ocean's One

    Quizz Foto: Unità Militari

    Però la mimetizzazione fa molto nordico. Unità scandinava?
  4. Ciao @vytek in effetti, ci hai veramente trasferito tanto, per cui anche a noi serve un po' di tempo per chiarirci le idee. La risposta completa su Unity arriverà con il coinvolgimento del comandante @The Aviator , che come ho detto conosce questo software molto meglio del sottoscritto. Per il resto, certamente dovrò parlarti un po' di più del modello fisico, il cui sviluppo è avvenuto grazie a sane e classiche equazioni di fisica ed assunzioni sui centri di massa, di spinta, su volumi e pesi, calcolando gli effetti dei timoni a partire da angolo di attacco e velocità. Il tutto, come ho detto, poi è stato affinato grazie al feeling del Dir Totiano che ci ha consentito di ottenere un comportamento simile a ciò che lui aveva vissuto per anni, sul vero Toti. Quindi, anche se questo ti deluderà un po', di devo dire che per il comportamento del battello non abbiamo utilizzato programmi di simulazione fisica, anche se certamente avremmo potuto sfruttare le potenzialità di Unity. Questo significa, come avrai capito, che il sottoscritto è rimasto un "meccanico" vecchio stile, mentre tu sei pienamente padrone dei programmi di simulazione fisica, che qui potrebbero essere utili per alcuni aspetti. Per esempio: - cavitazione dell'elica (che non è solo la formula che dici tu, perché la velocità da usare non è quella del mezzo in acqua ma quella della pala dell'elica, che si muove con un certo angolo rispetto al flusso dell'acqua, quindi il tutto è molto più complesso) - effetti della superficie, come quella sorta di effetto Coanda che si manifesta a quota periscopica, quando il cielo della vela (torretta) si trova poco sotto al pelo dell'acqua e trova un equilibrio piuttosto stabile; ciò genera una forza di richiamo che si sovrappone agli altri comandi che il timoniere vorrebbe dare. - attraversamento del termoclino (strato d'acqua con diversa temperatura e densità) per cui metà del battello sente una certa spinta idrostatica e l'altra metà una differente. Come simulare bene l'effetto risultante, che sbilancia il battello? - e naturalmente, la navigazione a quota periscopica con mare molto mosso. La mia soluzione basica sarebbe quella di mettere una forzante periodica che simuli le onde modificando la quota e generando il beccheggio, ma naturalmente il tutto sarebbe anche più verosimile se Unity calcolasse come impattano le singole onde sullo scafo. Come vedi, ci sono un po' di esempi di miglioramento, ma come ti ho detto il comportamento base oggi è dettato dalle equazioni. ________ Passo ora alla rete europea di simulazione militare e al possibile campo di battaglia virtuale. Certo, sarebbe entusiasmante, ma noi simuliamo solo il controllo di piattaforma, quindi non potremmo combattere. Considerando poi che nemmeno le consolles della sensoristica sono riprodotte, non potremmo nemmeno sapere chi naviga vicino a noi, a meno di potenziare moltissimo l'attuale simulatore: probabilmente servirebbe riprodurre tutta la camera di manovra, in un bel locale di 6x4 metri! Sognare non cosa nulla, ma qui il lavoro da fare sarebbe proprio troppo... Invece, non mi voglio esprimere sulla capacità belliche di un battello del '67 in uno scenario odierno. Certamente, se fosse simulata la sua minima traccia acustica, forse il Toti potrebbe dire ancora qualcosa, ma i suoi anni sono ormai passati (lacrimuccia... )
  5. Ocean's One

    Quiz Foto: Le Altre Forze Armate

    Suppongo che tu abbia capito il mio messaggio, vero?
  6. Ocean's One

    Quiz Foto: Le Altre Forze Armate

    Però quel carrello mi fa tanto Grumman... ______ p.s. E comunque complimenti per aver pescato un esemplare veramente orribile, nel grande lago degli aerei brutti!
  7. @vytek lieto di leggere quanto ci scrivi, con un misto di ammirazione e curiosità. Stai facendo un lavoro immane, che apprezzo particolarmente. Fra l’altro, sebbene valuti i wargames come ottima fonte di svago, concordo con te che modellare e simulare il comportamento fisico di un battello sia molto più gratificante. Sai, ho iniziato con i modelli di sub R/C, che volenti o nolenti ci impongono di conoscerne la fisica per navigare bene, e ho finito con il simulatore del Toti in 1:1, almeno per ora... Ed è proporlo del simulatore che posso parlare ora con te, visto che tu stesso l’hai citato nell’introduzione di questo tuo scritto. Dici che non sapresti portare avanti i lavori meccanici come abbiamo fatto noi, ma ti rispondo che non importa affatto! Al contrario, potrei condividere con te soprattutto l’architettura HW/SW del simulatore, e ancor meglio la sua logica di funzionamento e la fisica che c’è dietro. Inoltre, ascolta bene, il suo SW è scritto proprio in Unity. Questa comunanza probabilmente sarà molto utile, anche se in effetti non sono stato io ma principalmente il mio socio @The Aviator a scrivere il programma. Invece, ora potrei parlarti dell’architettura generale del SW e, soprattutto, della fisica del battello. Ma perché ti scrivo tutto ciò? Beh, perché penso che, se tu lo volessi, il tuo lavoro sarebbe un più che degno complemento al nostro simulatore. Ti spiego meglio: attualmente il nostro SW gestisce molto (e a breve tutti) gli I/O per I controlli di piattaforma: leve dei timoni, comandi motore, prese a mare, sfoghi d'aria e aria compressa per la gestione delle casse, più un certo numero di ausiliari che vanno dall’ecoscandaglio all’innalzamento di periscopio, snorkel e altre antenne, il tutto corredato dalle rispettive spie. Il movimento delle lancette degli strumenti analogici viene gestito dal SW in Unity ed è riprodotto su un grosso TV che traspare dalle aperture circolari in corrispondenza degli strumenti. C’è poi un modulo SW “Flight Model” che riproduce la fisica del battello: l’effetto dei timoni su quota e angolo di bolla, la spinta di galleggiamento, parzializzata in funzione delle parti di scafo fuori dall’acqua, la resistenza idrodinamica anche per gli spostamenti verticali in caso di assetto non neutro, ed altro. il tutto è stato calibrato con il metodo più efficace di tutti: l’esperienza del nostro Dir @Totiano che mi ha consigliato la risposta del battello più verosimile. Gia così il pilotaggio è sfidante, ma in effetti l’interazione con il mondo esterno per ora si limita alla superficie del mare e alla quota di sicurezza e di collasso del sottomarino. Ancora un po’ poco... Un ulteriore limite è che ad oggi non è per nulla possibile vedere il battello dall’esterno e capirne meglio le evoluzioni. E qui penso a te e al tuo ottimo lavoro. Sai, sarebbe bello estendere il simulatore con un modulo SW aggiuntivo che faccia “navigare” un modello 3D del Toti in un mare virtuale come quello che hai fatto tu. Se poi questo mare avesse un fondale variabile perfettamente definito, si potrebbe magari simulare la navigazione occulta a 5 metri dal fondale, per non farsi scoprire, come pure una specifica rotta da seguire con virate precise, magari simulando anche un po’ di corrente che ti complica le cose, per cui ogni tanto devi portarti a quota periscopica per rifare il punto nave. Naturalmente servirebbero anche le eventuali interazioni (urti) con il fondale, ma sarebbe bello anche avere il termoclino e le variazioni di densità dell’acqua che ti compromettono l’assetto. insomma, un bell’ambiente marino in cui vedere il battello che naviga (in un secondo TV a beneficio del pubblico), ma anche un ambiente con cui il battello interagisce: i casi di cui sopra, ma per esempio anche la cavitazione, se assumo un assetto troppo appruato quando mi immergo, e porto l’elica troppo vicina alla superficie. Tutte queste cose assomigliano molto a quanto tu stai sviluppando, o sbaglio?
  8. Ocean's One

    Batiscafo Radio Comandato NAUTILUS

    Chiedo scusa per i tre post di fila sullo stesso argomento, so che non è elegante. In realtà, ora voglio condividere con @alfonso senatore qualcosa in più che non la semplice disponibilità dei miei pezzi. Alfonso, visti i tuoi lavori e la tua perizia, penso di poter condividere con te un mio sogno rimasto incompiuto, che potrei trasferirti se vorrai portarlo avanti tu. Si tratta di una versione modificata del Nautilus, da rendere molto più verosimile e con elementi caratteristici di un batiscafo da ricerca. Di questo lavoro ho ritrovato tutti i pezzi che avevo accumulato e già modificato una decina di anni fa, incluse alcune parti autocostruite in plasticard. Possiedo lo scafo interno, da riattrezzare con la componentistica, e qui vorrei capire bene. Infatti, se mi tenessi io questo lavoro da fare, a rigore potrei darti solo le componenti che sono certo che non mi serviranno, in quanto ho un doppione per questo ulteriore lavoro. Invece, sarei tentato di trasferirti il tutto in blocco, in modo che tu possa ultimare il tuo Nautilus e poi, con calma, magari andare avanti a costruire anche questo nuovo modello. Naturalmente, in questo caso potremo continuare a parlarne sul forum e ti darei tutti i consigli del caso. Visti i tuoi lavori, sono certo che porteresti avanti il mio sogno meglio di quanto potrei fare io adesso, visto che l'altro mio grosso cantiere mi porta già via tutto il tempo disponibile. Se ci stai, e ti impegnerai per portarlo a compimento, te lo cedo volentieri! (anche se è evidente che il tuo Nautilus verrà per primo, questo lo so già...) Eccoti qualche foto: scafo interno, con tappi, asse elica, passaparete, ma senza strutture ausiliarie (da rifare un po' diverse) cono di poppa con alcune modifiche: (esistono anche le fiancate un po' modificate, ma non ho foto) Anello di prora predisposto per una nuova bolla trasparente con corona di bulloni Struttura a traliccio esterna a prora, con supporto luci ed attrezzature Torretta completamente rifatta, con bolla trasparente e finte bullonature Cosa ne dici? Ti può interessare l'idea?
  9. Ocean's One

    Batiscafo Radio Comandato NAUTILUS

    Aggiornamento La batteria non tiene la carica, ma ho fatto in tempo a provare i due motori e funzionano bene entrambi. Almeno quelli sono ok. (domanda: dai già il corpo pompa, i rullini e il tubo in gomma?) Appena ho una batteria efficiente e una radio, posso provare anche Il circuito pompa e il regolatore di velocità
  10. Ocean's One

    Batiscafo Radio Comandato NAUTILUS

    Ciao Alfonso, ho visto che ha postato due ottimi "argomenti" in Mezzi di Superficie, quindi direi che con le foto non hai più problemi! Invece, ti devo aggiornare sulle mie verifiche, che purtroppo non sono ancora avvenute. Infatti, la batteria 12V che hai visto in foto, dopo anni di inutilizzo, temo sia morta completamente. Sto provando a ricaricarla per testare il resto dei componenti, ma non ce l'ho ancora fatta. Probabilmente mi prenderò un'altra batteria, poi ti faccio sapere... è morta
  11. Ocean's One

    Restauro nave mercantile Tedesca

    Alfonso, ecco un'altra bellissima realizzazione (anzi, ricostruzione) da parte dei tuoi cantieri. Complimenti! _______ Se posso, vorrei darti un consiglio. Anziché postare tutte le foto in un colpo solo, la prossima volta passacele un po' per volta. Ogni dettaglio del tuo lavoro merita grande attenzione (per esempio, già il solo movimento della scialuppa è bellissimo), per cui è meglio non mettere troppa carne al fuoco in un solo post. Al contrario, con poche foto per volta tu potrai commentarle meglio, ed anche ascoltare le nostre domande più precise, che adesso certo ci saranno visto che ci hai incuriosito un bel po'. Di fronte a cotanto lavoro, io già vorrei chiederti molte cose: dai materiali, alla motorizzazione, alle funzioni R/C, a tutti i componenti elettrici o elettronici che si vedono nelle foto. Insomma, per questa nave, come anche per il tuo stupendo rimorchiatore a vapore, sarei curiosissimo di leggere qualche dettaglio tecnico in più. Del resto, hai visto che tante nostre discussioni comportano la cronaca della costruzione in tempo reale, "work in progress"? I passi in avanti sono necessariamente centellinati, ma anche "godibili" per un tempo più lungo. Insomma, a tutti noi piacciono sia le navi che il modellismo: più a lungo ne parliamo, meglio è...
  12. Ocean's One

    Modello rimorchiatore a vapore Portoercole

    @S513 vero. Ma non verissimo se poi il modello una volta ultimato prevede un certa “interazione”. Per esempio, i miei modellini di navi in 1:1200 li usavo per i wargame sul tavolo azzurro con le coordinate, mentre i miei modelli radiocomandati viaggiavano, eccome! Anche il mio “modellone” di Toti in 1:1 funziona bene, con somma gioia dei diversi Totiani che l’hanno usato. Insomma, l’utilizzo di un modello di propria realizzazione può spesso portare ad ulteriori soddisfazioni. Ora, se ho capito bene, l’ottimo lavoro di Alfonso non è solamente un modello statico. Da quel che vedo, c’è anche una meravigliosa macchina a vapore funzionante (quintultima foto). Gia accenderla sarebbe una goduria, almeno per me. Dai, Alfonso, dicci qualcosa di più! La macchina funziona? Il modello è radiocomandato?
  13. Ocean's One

    Quizz Foto: Unità Militari

    Affondata subito! Bravo, Massimiliano. A te il timone
  14. Ocean's One

    Quizz Foto: Unità Militari

    Grazie, Comandante. Eccovi ora questa bella foto:
  15. Ocean's One

    Quizz Foto: Unità Militari

    E pensare che c’eri quasi arrivato! Se solo il tuo almanacco fosse stato appena più recente, avresti trovato anche la foto della corvetta BARROSO, sottoclasse ed evoluzione delle Inhauma. Il tuo siluro e quindi passato vicinissimo. Il mio penso che abbia colpito, vero IHSV?
×