Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • de domenico

      de domenico 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:
    • Navy60

      Navy60 0

      Capo di 1a Classe - S*
      Joined:
      Last active:

michele g

Comune di 2a classe
  • Content Count

    6
  • Joined

  • Last visited

About michele g

  1. IMPORTANTE AGGIORNAMENTO SULLA VICENDA DELL'ORIA buongiorno, mi faccio vivo dopo lungo tempo per informare che, dato il silenzio delle autorità italiane, un gruppo di splendidi Cittadini Greci sta attivando la realizzazione di un monumento sul luogo della prima fossa comune dei Caduti dell'Oria e organizzando il recupero dei resti umani ancora visibili. L'iniziativa è a carico della Municipalità greca, nessuno chiede denaro, ma solo una approvazione ufficiale italiana e la doverosa opinione dei parenti. sto costituendo assieme agli Amici greci una lista di parenti dei Dispersi, per muoverci ufficialmente, e soprattutto per concordare azioni condivise. Ci sono varie ipotesi oltre alle lettere ufficiali alle nostre Autorità, tra cui contatti con la RAI, ma il rischio della spettacolarizzazione del dolore richiede che prima ci sentiamo tra di noi. tutti i parenti che hanno scritto sul forum e tutti coloro che avessero notizie utili, possono contattarmi alla mail ghirardelli@studiosap.it michele ghirardelli nipote di un disperso grazie, Amici di Betasom MOLTO MERITO E' VOSTRO
  2. ringrazio UPS2, sia per le Sue parole, sia per i dati "tecnici". erano esattamente le indicazioni che mi servivano per iniziare a muovermi negli archivi militari. proprio oggi mi è arrivata l'autorizzazione dagli uffici competenti della Difesa. infatti l'ultimo tassello che mi manca è l'incrocio tra la storia del reparto di mio nonno e quella dell'Oria. Riguardo alle indicazioni di Totiano, che ringrazio con uguale calore , concordo e temo che la memoria sia stata travolta dagli eventi successivi: la nave fu in parte smantellata per recuperare il metallo e le foto sul sito dei sub greci testimoniano ossa e rottami nel fango, a disposizione di pesci e curiosi. i resti rimossi (spero) dalla fossa comune dovrebbero essre in Italia... vi sapro' dire. tornando ai fatti storici, pare da alcune fonti che il sommergibile Dolphijn o Dolfijn non c'entri direttamente: aveva attaccato l'Oria con tre siluri il 31 gennaio 1944 ma senza successo. l'ultimo viaggio dell'Oria l'11 febbraio 1944 pare si sia concluso con un naufragio per condizioni meteo proibitive la cronistoria del Dolfijn e' sul sito http://www.dutchsubmarines.com/boats/boat_dolfijn1.htm e riporta l'incontro con l'Oria: 31 Jan 1944 at 8:18 hrs: Dolfijn (1) attacks an German merchant, possibly the ss Oria. Three torpedoes are fired, but they miss the target and explode at the end of their runs. Position: West of Stampalia. altra scheda sul Dolfijn: http://en.wikipedia.org/wiki/HMS_P47
  3. ciao a tutti, vi aggiorno sui recenti esiti della mia ricerca personale. ho ritrovato all'archivio di stato di Bologna il foglio matricolare di mio nonno. da questo, sembrano confermati i suoi spostamenti, compreso l'ultimo viaggio da Rodi con partenza 11 febbraio 1944, quindi probabilmente con l'Oria. Pero' ho la sensazione che alcuni dati del foglio matricolare siano ricostruiti a ritroso nel 1946 (data con cui si chiude tale documento), perche' troppo simili alle scarne veline ministeriali dei verbali di irreperibilita' che mia nonna ricevette alle sue richieste nel 1944-1946 (sul foglio matricolare c'e' una data 1946 e addirittura una correzione da "isola di Creta" a "isola di Rodi", inoltre viene segnato prigioniero con data esatta 8 settembre 1943, mentre la vicenda degli italiani a Rodi fu ben piu' complessa di una resa nel giorno preciso dell'armistizio). Inoltre, le note sul foglio matricolare dall' 8 settembre 1943 in poi (probabilmente riortate nel 1946) hanno un'annotazione in rosso con scritto "variazioni non accertate". non vorrei che fosse comodo rispondere ai parenti segnando come imbarcati sull'Oria tutti gli incerti (anche se il piroscafo non e' mai citato, solo la data 11 febbraio 1944 e i 4200 caduti). quindi, la storia di mio nonno potrebbe essere quella dell'Oria (anche se sinceramente spero di no, leggendo il resoconto del naufragio). chiunque fossero i 4200 caduti e' probabile appartenessero ai reparti piu' vari, cosi' pare almeno dagli altri nominativi che ho trovato (vedere mio precedente intervento). Memorie come quelle di Teatini su Rodi o di Giovannino Guareschi che raccolse varie testimonianze dei non colaboranti testimoniano questo mischiarsi di reparti in prigionia. I sub greci del sito che ho gia' citato in altro intervento (hellenic underwater times, url=http://www.huts.gr) mi hanno confermato che Gaidouronean Reefs , luogo di naufragio dell'Oria come da pubblicistica inglese e tedesca che riportate anche Voi, e' la Gaidouronisi (isola degli asini, nome abbastanza diffuso) che corrisponde all'Isola di Patroklou (Capo Sounion). Gaidouronisi e' simile a Gaidano, Gordano, Goidano, ecc. che ho trovato in varie fonti (risposte a richieste di mia nonna, epitaffi di altri caduti l'11 febbraio). Sulla sorte delle salme i sub greci mi riferiscono che molte arrivarono a terra e furono seppellite in una fossa comune sulla spiaggia di Charakas, nella penisola di capo Sounion. Molte rimasero nel relitto in prossimita' dell'isola. Le salme nella fossa comune sarebbero state rimpatriate negli anni 1950, ma nessuno (noi presunti parenti per primi) ne sa nulla. Ora sul luogo della fossa comune corre una superstrada che collega luoghi turistici (tra cui Charakas). I resti del relitto (sfasciato o smantellato) e delle vittime sarebbero ancora visibili sul fondo sabbioso. Il sito dei sub greci riporta foto recenti di ossa e rottami. Gli stessi sub dicono che nelle immersioni si sono trovati oltre alle ossa alcuni effetti personali con incisi nominativi, ma non sono ancora riuscito a farmeli dire. Per giunta il sito e' in manutenzione fino al 26 luglio proseguo la ricerca presso gli archivi militari di roma. vorrei sapere da dove erano attinte le notizie giunte sulle veline ministeriali a mia nonna . ringrazio di nuovo tutte le belle persone di Betasom, che mi hanno messo sulla strada (pardon, ...rotta) giusta. vi tengo aggiornati
  4. grazie per gli ulteriori benvenuti ricevuti.... bella gente! :s20: ho trovato un forum in lingua inglese Hellenic Underwater Times Forums dove un altro sub greco dice di aver identificato il relitto e di esserci stato http://www.huts.gr/modules.php?name=Forums...topic&t=742 proseguo le ricerche sul fornte marino e su quello personale della ricerca di mio nonno lavoratore militarizzato del genio un saluto a tutti
  5. grazie a tutti per la competenza, cortesia e amicizia. ho contattato ISTITUTO STORICO E DI CULTURA DELL'ARMA DEL GENIO Lungotevere Della Vittoria 31 00195 ROMA mi hanno detto di scrivere a loro e p.c. a COMANDO MILITARE DELLA CAPITALE Segreteria del Generale Vicecomandante Via Scipio Slataper 2 00197 ROMA Allo Spettabile STATO MAGGIORE DELL’ESERCITO REPARTO AFFARI GENERALI UFFICIO STORICO Via Etruria 23 00183 ROMA inoltre nel sito del ministero ho contattato MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DELLE PENSIONI MILITARI, DEL COLLOCAMENTEO AL LAVORO DEI VOLONTARI CONGEDATI E DELLA LEVA 7^ Divisione - Stato Civile e Albo d'Oro Via Sforza, 4/b 00184, ROMA ora provo con onorcaduti e tengo tutti aggiornati
  6. Gentili Signori, anch’io sono arrivato al sito http://www.betasom.it/ cercando notizie di mio nonno Ugo Moretto, effettivo della 177esima compagnia lavoratori del genio pm550, scomparso nell’Egeo nel 1944 il mio lungo intevento e' composto in quattro parti: 1-SITI E NOTIZIE GENERALI CHE HO TROVATO, 2-MIA QUESTIONE PERSONALE E MIEI QUESTITI 3- DATI SUI DISPERSI CHE HO TROVATO 4- MIEI RECAPITI ------------------------ 1-SITI E NOTIZIE GENERALI CHE HO TROVATO Il sito http://www.dodecaneso.org/tragedie.htm parla della tragedia del febbraio 1944 e della precedente del “Donizetti” (23 settembre 1943) Le ricerche su internet mi hanno portato a trovare storie molto simili riferite all’isola di “gordano, goidano, coidano, giordano” o allo scoglio di Medina, che dovrebbe corrispondere alla zona al largo di Capo Sunion - 37° 39’ latitudine nord, 23° 59’ longitudine est (25 miglia per sud - est dal Pireo), e ad un piroscafo di nome sconosciuto oppure “Orion”. Le date trovate variano tra l’11 e il 12 febbraio, mentre una delle fonti riportate in questo forum parla anche di partenza 8 febbraio. ------------------------------------- 2-MIA QUESTIONE PERSONALE E MIEI QUESTITI La sorella di mia nonna vedova di Ugo mi parla di data del naufragio tra l’11 e il 14, e in famiglia si parla sempre di una partenza da Rodi,ma non so su che basi. I dati certi sono pochi foglietti di comunicazioni ministeriali e del Vaticano (a cui i familiari chiesero notizie), in cui si dice che Ugo Moretto, effettivo della 177esima compagnia lavoratori del genio pm550 scomparve per affondamento della nave su cui viaggiava prigioniero l’11/2/1944 nei pressi dell’isola di gordano (o goidano, si legge male) mar Egeo. Il documento piu' ricco di informazioni proviene dalla Commissione perla tutela degliinteressi degli italiani nel dodecanneso-sezione aff. militari ufficio ricerche, e' datato 12/4/1946 ed e' indirizzato alla santa sede. ha anche un timbro "distretto militare rodi (egeo)" in questo foglio si scrive (approssimando) "risulta deportato da Rodi con una nave che naufrago' presso le coste greche in data 11 febbraio 1944. Dei 4200 deportati risulterebbe che poco piu' di 30 riuscirono a salvarsi". I miei parenti hanno anche detto che mio nonno aveva paura dell’acqua e non sapeva nuotare. Ci scherzavano sopra. Io sono un subacqueo appassionato, e come Voi Marinai, capisco tutto l’orrore. Guardando le immagini di mio nonno e degli altri ragazzi di cui ho trovato i nomi in questi giorni: penso che si assomiglino tutti nelle foto in divisa e nella frase laconica che sigla con burocratica indifferenza una fine tremenda. Sono tutte uguali (e tutte uniche) anche le migliaia di vicende come quella di mia nonna e mia mamma che aveva un anno e mezzo. In quei sottili foglietti “ministeriali” persero l’infanzia e la giovinezza. . Vorrei sapere almeno il nome di quello scoglio e di quella nave. Per questo, invio tutto quello che ho trovato, e spero farete lo stesso con me. Le prime operazioni utili nel mio caso specifico sarebbero: 1) avere l'elenco dei naufragi e affondamenti in quel periodo (8-14 febbraio) nello scacchiere egeo-dodecaneso; 2) avere notizie sulla toponomastica della zona in quel periodo. probabilmente c'erano molti nomi italiani o italianizzati che furono usati per pochi anni, e non so se Gordano-Giordano, ecc, corrisponda a Scoglio Medina/Capo Sunion; 3)ricostruire dove era di stanza mio nonno Ugo Moretto col suo reparto, da questo dato potrei sapere con certezza se era a Rodi e avere conferma che fosse coinvolto nella vicenda di cui stiamo parlando. dove potrei cercare? GRAZIE ----------------------------------------------------------------------- 3- DATI SUI DISPERSI CHE HO TROVATO I dati che ho trovato sugli altri dispersi oltre mio nonno Ugo Moretto di Luigi e Samassa Virginia, nato a San Pietro in Morubio (VR) il 05/09/1914 scomparso l’11/02/1944 per affondamento nave trasporto prigionieri nel mar Mediterraneo (il nome Isola di Gordano o Goidano appare solo in un appunto a mano successivo che era tra le carte di mia nonna) effettivo nella 177a Compagnia Lavoratori pm 550. sono: sul sito del Comune di Cursi (LE), http://www.cursi.it/w3/cittadini/cadutiinguerra_1.php nella sezione caduti in guerra ho visto che due loro cittadini sono scomparsi nella stessa data e circostanza di mio nonno Ugo Moretto. Soldato Maruccia Antonio Nato a Cursi, 8 dicembre 1912 scomparso presso l’Isola di Goidano, (Egeo) 11 febbraio 1944 a seguito di affondamento di nave all'età di 32 anni. Soldato Marsella Donato Nato a Castrignano dei Greci, 21 marzo 1920 scomparso presso l’Isola di Goidano, 11 febbraio 1944 a seguito di affondamento di nave all'età di 24 anni. ------------------------------- sul sito della fondazione turati pertini http://www.pertini.it/turati/viareggio/gio...ateriali_01.HTM un'articolo tratta di un soldato del genio (di cui si indica solo il primo nome Ettore e originario di Stazzema) scomparso lo stesso giorno e nelle stesse circostanze ------------------------------------------------------- sul sito del Consiglio Regionale Basilicata , nella sezione pubblicazioni http://www.consiglio.basilicata.it/pubblic...i/eroi/eroi.asp ho trovato il volume I NOSTRI EROI Il dovere della memoria LICEO SCIENTIFICO STATALE Sant’Arcangelo ben quattro cittadini di Sant’Arcangelo (PZ) sono scomparsi nella stessa data e circostanza di mio nonno Ugo Moretto. Sono: Cerabona Lorenzo Figlio di Michele e di Cavallo Teresa nato il 16/09/1913 a Sant’ Arcangelo, sposato con Scardaccione Michelina Arcangela, appartenente al 35° R.G.T. ARTIGLIERIA Graziano Vincenzo Figlio di Giuseppe e di Di Lorenzo Rosa, era nato il 01/02/1913 a Sant’Arcangelo. Quando partì per la guerra era sposato con Casalaro Donata Maria e padre di tre figli. Effettivo al 50° R:G:T. ARTIGLIERIA CONTRAEREA Panetta Donato Figlio di Michele e di Trionfo Mariateresa nato il 02/02/1913 a Sant’ Arcangelo, di anni 31, di stato civile celibe, era appartenente al Reggimento Fanteria. Simone Nicola Figlio di Francesco e di Le Donne Lucia nato il 28/04/1921 a Sant’Arcangelo, appartenente al 171° Comando (Zaffa) 2° matricola militare 20761 tutti scomparvero in mare la sera dell’11/02/1944 (per alcune fonti il 12/02) a seguito dell’affondamento della nave su cui si trovavano. Dai verbali militari risulta che si trovavano a bordo di un piroscafo, di cui non si conosce il nome, per essere deportati in un campo di prigionia ---------------------------- 4- MIEI RECAPITI Grazie anticipatamente. Vi lascio i miei recapiti, in particolare potete riferirVi al mio cellulare , la mail e l’indirizzo del mio studio dove sono piu’ reperibile. Comunque lascio anche la residenza Michele Ghirardelli Cellulare 335-1238248 Mail ghirardelli@studiosap.it Presso Studio SAP Via del Rondone 3 40122 Bologna tel 051/550136 fax 051/523468 residenza via Arienti 15 40124 Bologna
×