Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • de domenico

      de domenico 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:
    • Navy60

      Navy60 0

      Capo di 1a Classe - S*
      Joined:
      Last active:

malaparte

Moderatore Area Tematica - S*
  • Content Count

    7,188
  • Joined

  • Last visited

About malaparte

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Not Telling

Recent Profile Visitors

29,288 profile views
  1. https://www.reggionline.com/un-marinaio-reggiano-tricolore-lemozione-andrea-carpi-video/ A me fa sempre effetto scoprire che gente della bassa reggiana entri in Marina Militare... voglio dire, non è come quando ovviamente sei nato su un'isola e diventi magari Maiorca o in cima alle montagne e diventi magari Messner. Andrea Carpi è di Sant'Ilario, non so se avete presente: tra Reggio e Parma, l'acqua è quella dell'Enza... Eppure lui ha fatto questa scelta e punta al GOI. Andrea Carpi (cognome decisamente localissimo...) da nave Duilio è stato scelto per issare il tricolore, qui dove è nato e dove ogni anno si ricorda.
  2. Non so bene come titolare: "munizioni vaganti" è decisamente improprio, "droni suicidi" è da filmetto tv..." droni kamikaze" ridicolo... Eppure sono tutti termini usati nell'articolo di una testata on-line affidabile https://www.analisidifesa.it/2021/12/munizioni-circuitanti-per-la-marina-russa/... Sinceramente, non ho potuto fare a meno di notare amaramente questa frase " . Il fuoco accurato di munizioni vaganti in questa fase della battaglia salverà le vite di molti soldati». Già...
  3. Bacchettata sulle mani sia a me che a Danilo: a me perché mi era sfuggita questa discussione, a Danilo perché l'ha inserita in Fuori Discussione ( sezione, lo ricordo , destinata a battute, gigionate educate, lazzi & frizzi, argomenti validi per poche ore, cose del genere http://www.betasom.it/forum/index.php?/forum/61-fuori-discussione/ ) anzichè in Storia - Navi. Fuori Discussione viene periodicamente "scremato" dalla sottoscritta per eliminare ciò che appunto non ha senso che venga ricordato in saecula saeculorum. Invece questo va mantenuto. Quindi nel frattempo lo salvo in Quadrato in attesa che CHI HA I POTERI lo metta in Navi, che a mio parere è più pertinente
  4. Ottimo e congratulazioni: siete instancabili! Se sei d'accordo, provvederò a spostare in Biblioteca e ad indicizzarlo.
  5. malaparte

    La segretezza delle eliche

    Ah....
  6. malaparte

    Il Mare Nelle Canzoni Italiane

    Per qualche misterioso collegamento, mentre poco fa lavavo il pavimento, non so perché mi è venuta in mente questa canzone che mio padre mi cantava di domenica mattina nel lettone... mi pare che ancora non sia presente nella rassegna. Celebre la versione di Cochi e Renato, ma non è quella che ricordo io.... EDIT: inserisco qualche parola del testo per renderla visualizzabile nelle eventuali ricerche ed evitare doppioni. Come porti i capelli bella bionda? io li porto alla bella marinara, io li porto come l'onda, come l'onda in mezzo al mar.
  7. malaparte

    Riportiamo A Casa I Ragazzi Del San Marco...

    Veramente (ma qui in giro c'è chi ne sa molto più di me di queste faccende...) non si tratta di sentenza, che probabilmente non ci sarà mai, nè di insufficienza di prove, ma di mancanza di prove. In pratica il PM ha detto al giudice per le indagini preliminari che non ha senso indagare, perché semplicemente non esistono prove di nessun genere da portare in tribunale. La faccenda non è comunque finita sicuramente , credo, perché magari il gip potrebbe negare l'archiviazione (credo improbabile, ma possibile) Resta da chiedersi perché lo Stato italiano ha versato più di un milione di euro di risarcimento... boh... Poi è chiaro che si tratta di un caso diplomatico in cui sia India che Italia dichiarano di avere vinto, v. questo vecchio articolo sul Sole 24ore https://www.ilsole24ore.com/art/caso-maro-l-arbitrato-internazionale-da-ragione-italia-all-india-solo-risarcimento-ADJbCyb
  8. malaparte

    Riportiamo A Casa I Ragazzi Del San Marco...

    Ancora qui nessuno ha fatto notare (del resto non è che i media ne abbiano dato molte notizie...) che finalmente il pm i è pronunciato e ha chiesto archiviazione del caso dei fucilieri dichiarando che hanno rispettato le regole di ingaggio e non si si può procedere per mancanza di prove (magari io avrei detto occultamento, dato che come noto i due colpiti sono stati frettlosamente cremati e l'imbarcazione è stata affondata...ma non sono giurista) https://www.lastampa.it/cronaca/2021/12/09/news/caso_maro_il_pm_di_roma_chiede_l_archiviazione_prove_insufficienti-1259093/ https://www.adnkronos.com/caso-maro-procura-di-roma-chiede-archiviazione_32tzGvTnMoUUZ7ZrTDIx3b
  9. malaparte

    Heeresgeschichtliches -Museo Militare- Vienna

    Il cagnottolo (che nella mia foto è stato tagliato) si vede qui, in basso a sx. Però qualcosa non mi torna: se il concetto di base è un "che bello stare nell'imperial regio esercito!" (vi ricordate il celebre "Vieni in Marina, girerai il mondo" ?) perchè quasi tutti hanno un'espressione malinconica, soprattutto poi l'africano? Strano che Walter Albrecht non ne faccia cenno. Forse un avviso da parte di Richter? Tipo: "mi hanno chiesto un lavoro propagandistico, ma guardate che poi in realtà...".
  10. malaparte

    Heeresgeschichtliches -Museo Militare- Vienna

    Scusate, ieri avevo iniziato il lavoro, poi mi sono interrotta e ho dimenticato di completarlo. Ora è un po' più a posto. Il mistero dell'africano rimane... Non inserisco l'originale inglese perché essendo in pdf è davvvero una briga inserirlo . Fidatevi...
  11. malaparte

    Heeresgeschichtliches -Museo Militare- Vienna

    Arrivata risposta dal Museo a mia domanda in proposito. Si trattava a quanto pare di una specie di manifesto propagandistico, Ho usato per semplicarnimi la vita la traduzione google, correggendola, ma ovviamente quacosa è scappato. Poi manderò l'originale inglese. Il nostro capo della sezione "Arte", Dr. Walter Albrecht, ha recentemente scritto un testo su questo dipinto, tradotto come segue: Wilhelm Richter, che studiò sotto i famosi pittori Leopold Kupelwieser (1796- 1862) e Johann Nepomuk Ender (1793-1854) all'Accademia di Vienna, fu uno dei i pochi pittori militari del XIX secolo che hanno effettivamente partecipato agli eventi di persona. Come artista di guerra Richter aveva già preso parte alla campagna nel Nord Italia nel Quartier Generale dell'Esercito Imperiale Austriaco nel 1848/49, nonché nella campagna del 1859 negli stessi luoghi. Richter attribuisce particolare importanza nella sua rappresentazione e composizione dell'immagine soprattutto alla diversità e la multinazionalità dell'esercito imperiale-reale. Il dipinto raffigura non solo fanti, ma anche truppe di cacciatori, lancieri, artiglieri e,abbastanza interessante, un membro dell'esercito prussiano all'estrema destra dell'immagine. Il centro dell'immagine è dominato da un gruppo di musicisti gitani, uno dei quali, che suona il violino, è anche un soldato dell'esercito imperiale-reale. Probabilmente era stato appena reclutato,perché nella storia del reggimento si dice che il reggimento "a quel tempo [1858]ricevette le prime reclute dal distretto di Arad, che erano per lo più rumeni, ragione per cui il loro addestramento, dal momento che gli ufficiali non parlavano la lingua, ha causato un sacco di difficoltà". Lo spettatore del dipinto è particolarmente colpito da un soldato nero seduto sulla scatola, che purtroppo non è menzionato da nessuna parte nella storia del reggimento. Non è noto come sia potuto entrare nel reggimento di fanteria imperiale-reale. Lo scopo del dipinto è ovvio, tuttavia, poiché si legge quasi come una pubblicità poster per il reclutamento per l'esercito imperiale-reale. L'attenzione è anche sull'intimità: inizia dal bordo sinistro dell’immagine con un simpatico cane, che conduce lo spettatore attraverso i musicisti verso i soldati che hanno bevanda abbondante, più a destra una graziosa vivandiera viene corteggiata . Sul fondo il soldato prussiano si trova sul bordo destro dell'immagine, mentre frigge comodamente qualcosa in padella. Il messaggio è: unisciti all'esercito, porta il tuo cane o uno strumento, se puoi farne uno, perché è divertente, ci si può sbronzare, ci sono anche belle donne, non devi morire di fame, vieni in giro per il mondo, per esempio qui nel nord Italia. · · Citare · Modifica · Opzioni
  12. malaparte

    Esposizione Marina Genova 1914

    Avevo notato anche io. D'altra parte, se hai visto il quartiere Coppedè a Roma... io lo trovo suggestivo e fantastico. Forse serviva a navigare su Tigri ed Eufrate, che ne so...
  13. Dal 23 maggio al 14 novembre 1914 si tenne a Genova l’ Esposizione internazionale di Marina e Igiene marinara, insieme alla Mostra coloniale italiana La Mostra della Marina, data la sede, costituì la parte essenziale dell'Esposizione: vi si trattarono i vari tipi di costruzione navale, di attrezzatura, di legislatura, di norme e regole di navigazione, non solo per la marina mercantile, ma anche per quella da guerra tramite modelli, disegni, prospetti, di tutte le navi, antiche e moderne; della nave era possibile vedere tutte le parti, dallo scafo alle macchine, dalla cabina frigorifera agli arnesi di bordo, dall'arredo sontuoso delle sale di prima classe agli strumenti nautici. Una sezione si occupava le istituzioni commerciali marittime, delle assicurazioni, della legislazione; e un'altra era dedicata alla pesca. Erano tempi di forte emigrazione e talvolta di rientro di emigranti: anche questo tema era trattato. Era anche presente un padiglione italo-americano sul lavoro degli italiani in USA. La Mostra dell'Igiene marinara si occupava dall'igiene generale a bordo della nave a quella dei porti e delle città marittime; dai mezzi per combattere “i vizi abituali del marinaio” (così dice la Stampa del 6 aprile 1914; chissà cosa intendeva…) al modo di trasportare il bestiame. A queste si affiancava la Mostra coloniale italiana, meno tecnica ma più accessibile al pubblico anche semplicemente curioso: tessuti, gioielli, artigianato, prodotti agricoli ecc. (tra l’altro, la raccolta personale di lavori in oro ed argento prestata dal Ferdinando Martini, grande governatore dell’Eritrea). La mostra era stata ideata nel 1910 prevista per il 1911, ma poi rinviata per non coincidere con le esposizioni e celebrazioni previste per il Cinquantenario dell’Unità d’Italia. Presidente del comitato era Tommaso Savoia, duca di Genova. I padiglioni, destinati ad essere smantellati alla fine della mostra, erano progettati nientemeno che dal famoso architetto Gino Coppedè, che a Genova fu particolarmente attivo, anche se è ricordato soprattutto per il sorprendente quartiere Coppedè di Roma. Era collocata nella spianata tra via Fiume e il Bisagno (adesso ci sono i giardini di Brignole, giusto?) Venne inaugurata con molta solennità il 24 maggio (data fatidica…) dal re Vittorio Emanuele II° dalla regina Elena, che arrivarono in treno alla stazione di Brignole; le cronache del tempo ne ricordano l’enorme folla e lo spiegamento di truppe. All’inaugurazione furono lanciati (orrore!) ben 1500 piccioni viaggiatori (riflessione personale sugli effetti che la maledetta peristalsi continua di quelle bestiacce può avere provocato sulla folla…) e venne posata la prima pietra della città universitaria progettata da Giacomo Misuraca sul colle San Martino d’Albaro (così si dice nell’Illustrazione Italiana del 31/5/14; non sono molto esperta di Genova, ma non mi risulta che esista una vera città universitaria, ma che in zona esistano alcune facoltà scientifiche. Attendo conferme da genovesi…). Un paio di particolarità sui trasporti, per dare idea di cosa ha significato quella mostra per Genova. Era stata appositamente creata, per la prima volta in Italia, la Telfer , una particolare ferrovia sospesa monorotaia che collegava via Fiume al molo Giano del porto (poi utilizzata per trasporto merci, smantellata nel 1918). Inoltre, una funivia panoramica collegava l’esposizione con il bastione del Prato. In web si trovano molte immagini. Posto qualcosa sia dal web che dall’Illustrazione italiana v. https://it.wikipedia.org/wiki/Esposizione_internazionale_di_marina_e_igiene_marinara_-_Mostra_coloniale_italiana https://it.wikipedia.org/wiki/Telfer_(monorotaia) La Stampa 6/4/14 Illustrazione Italiana 31/5/14 e 7/6/14
  14. Francamente, su certe parti della storia metterei la tara, ma è comunque divertente... https://www.lastampa.it/mare/2021/11/25/news/ho_messo_all_asta_la_campana_della_caravella_di_colombo_ma_negli_usa_e_tabu_-642974/ In poche parole, un certo Mazzara avrebbe scoperto la campana della Santa Maria, che ora è messa all' asta a Miami con base 1 milione di dollari, ma nessuno la vuole; lui dice per ragioni di polemica sul colonialismo. Anzi, gli avrebbero offerto due milioni pr distruggerla. In mezzo si sono storie di poliziotti portoghesi, aste spagnole, offerte al re di Spagna... e per di più ci sarà un seguito nella prossima puntata.
×