Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • de domenico

      de domenico 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Navy60

      Navy60 0

      Capo di 1a Classe - S*
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:

malaparte

Moderatore Area Tematica - S*
  • Content Count

    7,130
  • Joined

  • Last visited

About malaparte

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Not Telling

Recent Profile Visitors

28,761 profile views
  1. malaparte

    Mitragliera Sommergibile Scirè

    Forse, ripeto FORSE, qualcosa si sta muovendo, almeno dal punto di vista burocratico. Ho trovato nel WEB questa notizia: https://www.liberoquotidiano.it/articolo_blog/blog/andrea-cionci/26200238/pistoia-mitragliera-sommergibile-scire-parte-restauro.html?fbclid=IwAR3Jt568RqwDToUefTbTQn9gkN-NNrwS3PAlpAbI4sDKigixfzrJEkbLdSA Sottolineo questo passaggio (parole dell'attuale sindaco di Pistoia): Il problema non è tanto il finanziamento – servirebbero 35.000 euro per restauro e copertura – quanto l’iter burocratico che tuttavia è finalmente partito. Comunque, per chi volesse contribuire economicamente, soprattutto per valorizzare la nuova esposizione della mitragliera con cartellonistica e altri mezzi, si può rivolgere alla nostra sezione dell’Associazione Marinai d’Italia”. Credo che parecchi soci Betsom sarebbero disponibili a un crow funding. Da quanto capisco, una volta che l'iter burocratico arrivasse a destinazione, il finanziamento sarebbe ottenuto. la partecipazione su base volontaria servirebbe alla valorizzazione "pubblicitaria"
  2. malaparte

    Nave Garibaldi - Quale Destino

    Be', pare che un destino lo abbia trovato...forse...semmai, e soprattutto fondi permettendo https://www.difesaonline.it/mondo-militare/il-garibaldi-lancerà-orbita-satelliti la portaelicotteri Garibaldi potrebbe essere riqualificata come piattaforma per lanciare in orbita satelliti. Il piano è stato confermati dallo stato maggiore della Marina. Si spiegherebbero così i recenti lavori di ammodernamento (soprattutto sull’apparato propulsivo) del Garibaldi, finalizzati a rendere l’unità navale idonea a lanciare vettori spaziali.
  3. malaparte

    F-35b Test Di Atterraggio Verticale

    Tanto tuonò (per parecchio tempo) che piovve... https://www.analisidifesa.it/2021/01/la-portaerei-cavour-salpa-per-gli-usa-dove-imbarchera-gli-f-35b/ Come è previsto la Marina Militare sta ricevendo 15 F-35B, di cui il prossimo velivolo verrà consegnato in Aprile e sarà il primo velivolo ad essere imbarcato sull’unità.
  4. malaparte

    Il Mare Nelle Poesie Italiane

    Sempre per la serie " Ritrovare e selezionare cartacce", ho ritrovato un testo assai pregevole. Ai tempi direi di terza media- inizio ginnasio, per alcuni anni mi dilettai a trascrivere e conservare in un quaderno ad anelli le poesie che consideravo più meritevoli. Roba seria, vedo: Garcia Lorca, Matej Bor, Catullo, Thomas Edward Lawrence, roba così. Ma anche (il che mi rassicura sul mio stato mentale dell'epoca adolescenziale) di Giovanni Visconti Venosta, LA PARTENZA DEL CROCIATO ( ovvero IL PRODE ANSELMO) , che in qualche modo, trattandosi di crociate, ha a che fare con le navigazioni mediterranee: La partenza del crociato J "Passa un giorno, passa l'altro Mai non torna il prode Anselmo, Perché egli era molto scaltro 4Andò in guerra e mise l'elmo..." Mise l'elmo sulla testa Per non farsi troppo mal E partì la lancia in resta 8A cavallo d'un caval. La sua bella che abbracciollo Gli diè un bacio e disse: Va! E poneagli ad armacollo 12La fiaschetta del mistrà. Poi, donatogli un anello Sacro pegno di sua fé, Gli metteva nel fardello 16Fin le pezze per i piè. Fu alle nove di mattina Che l'Anselmo uscia bel, bel, Per andare in Palestina 20A conquidere l'Avel. Né per vie ferrate andava Come in oggi col vapor, A quei tempi si ferrava 24Non la via ma il viaggiator. La cravatta in fer battuto E in ottone avea il gilè, Ei viaggiava, è ver, seduto 28Ma il cavallo andava a piè. Da quel dì non fe' che andare, Andar sempre, andare andar... Quando a piè d'un casolare 32Vide un lago, ed era il mar! Sospettollo... e impensierito Saviamente si fermò. Poi chinossi, e con un dito 36A buon conto l'assaggiò. Come fu sul bastimento, Ben gli venne il mal di mar, Ma l'Anselmo in un momento 40Mise fuori il desinar. La città di Costantino Nello scorgerlo tremò Brandir volle il bicchierino 44Ma il Corano lo vietò. Il sultano in tal frangente mandò il palo ad aguzzar, ma l'Anselmo previdente fin le braghe avea d'acciar Pipe, sciabole, tappeti, Mezze lune, jatagan, Odalische, minareti, 48Già imballati avea il Sultan. Quando presso ai Salamini Sete ria incominciò, E l'Anselmo coi più fini 52Prese l'elmo, e a bere andò. Ma nell'elmo, il crederete? C'era in fondo un forellin E in tre dì morì di sete 56Senza accorgersi il tapin. Passa un giorno, passa l'altro, Mai non torna il guerrier Perch'egli era molto scaltro 60Andò in guerra col cimier. Col cimiero sulla testa. Ma sul fondo non guardò E così gli avvenne questa Che mai più non ritornò. E
  5. malaparte

    Mario Agodi

    Ultimamente, scottata da esperienze personali, sto passando tempo a BUTTARE carta. Selezionando, ovviamente (poi fra tre anni mi serviranno quelle che ho buttato....). Viste le note difficoltà con sito di carica-immagini-che-stai-tranquillo, ho ritrovato una foto di capo Agodi, qui sparita.
  6. malaparte

    autore disegno SLC?

    Giusto, grazie della conferma. Davvero inquietante per una bimba sui 10 anni, anche perché ai miei tempi non eravamo abituati ai mostri...
  7. malaparte

    autore disegno SLC?

    Qualcuno di voi sa se si conosce l' autore di questa immagine di SLC che era sul mio Libro di Lettura alle elementari (la ricordo bene perché era impressionante... Roba che ti ricordi per tutta la vita.)? L'ho ritrovata in web. Grazie
  8. malaparte

    Mitragliera Sommergibile Scirè

    Il pezzo è di agosto 2020. Ci sta passando addosso un altro inverno.
  9. Ho appena ricevuto questa mail (parecchie mailing list di biblioteche ancora non sanno che sono in pensione....). Penso che possa interessare alcuni di voi, se disponibili a collaborare. Carissimi, sperando di fare cosa gradita vi inoltro questa comunicazione pervenutaci dalla Biblioteca Labronica - Polo culturale Bottini dell'Olio, in merito a una ricerca condotta da Coop. Itinera per conto di Autorità Portuale Livorno che ha come obiettivo la realizzazione di un racconto per immagini dei porti del Mediterraneo Settentrionale. Il lavoro concerne in primo luogo una ricognizione del materiale multimediale che sia inerente al porto di Livorno, così da definire un quadro il più possibile esaustivo di fonti preziose per scopi culturali, didattici e turistici. Il censimento di suddetti video, corti, trailer, notizie ma anche documenti grafici quali fotografie e pellicole, porterà in una seconda fase del progetto alla costituzione di una raccolta online liberamente accessibile alla cittadinanza e che ne preservi e perpetui la memoria storica, nonché di una Mediateca del Port Center. Il materiale individuato sarà completo di riferimenti all'Ente possessore e reso disponibile come record a tutti e tutte coloro che avranno bisogno di reperirne scheda catalografica e indicazione di localizzazione. Pertanto, si chiede gentilmente la vostra attenzione nel caso foste in possesso di qualsiasi materiale inerente alla ricerca, catalogato e non, ed eventualmente se fosse per noi possibile visionare un report dei suddetti documenti multimediali, in accordo con le vostre disponibilità. Per maggiori info scrivere a camilla_sbc@yahoo.it AVI MEDIATECHE c/o Centro Culturale San Biagio viale Aldini, 24 Cesena (FC) Segreteria organizzativa e amministrativa AVI c/o Mediateca di Cinemazero - Palazzo Badini - Via Mazzini, 2 33170 Pordenone Contatti: e-mail mediateca@cinemazero.it tel. 0434 / 520945
  10. malaparte

    Roberto Frassetto

    A proposito di immagini (sparite): leggo su Wikipedia che " Nel Museo di Malta esiste una sua grande foto (????), con la tuta di navigazione, unitamente a un barchino esplosivo identico a quello usato durante l'attacco. ". A parte che non esiste un "Museo di Malta" ma diversi musei ( ovviamente ci si riferisce al National War Museum), che il barchino mi risulta non "identico", ma una versione successiva (catturato nel 1943),....ma soprattutto io non ricordo affatto una sua grande foto con "tuta di navigazione". A qualcuno di voi risulta? Non è polemica, è che mi servirebbe conferma, e in tal caso, possibilmente, foto (ma io ricordo di avere visto solo i gradi)
  11. malaparte

    Venezia contro l'Inghilterra

    Non posso che concordare con la visione di Massimiliano Naressi, aggiungendo solo alcune considerazioni. Il tema trattato si presterebbe ad essere romanzato: un sedicente ammiraglio inglese, sir Kenelm Digby, erudito e pasticcione, coraggioso e ciarlatano; due frati alla ricerca di un misterioso tesoro a Ninive; servizi segreti che intercettano messaggi cifrati e prontamente li decifrano; culti massonici, esperimenti alchemici e clavicola di Re Salomone, una lady britannica che ricava il vestito dalle vele… Elementi che giustamente vengono evidenziati nella presentazione editoriale in IV^ di copertina. Ma gli autori si sottraggono alla tentazione di calcare la mano su questi suggestivi ingredienti, producendo invece un testo di incredibile erudizione e puntigliosità certosina, con una profusione di dati storici e riscontri economici (in particolare nei primi capitoli), ovviamente inserendo battute ironiche, date le loro caratteristiche personali, che ben conosciamo; e con titoli esilaranti da romanzo di cappa e spada: Il falso testamento, Granduchesse e cappuccini, La guerra dei tre moschettieri, Quasi vent’anni dopo… o parodiando quelli di opere note (Don Chisciotte della Manica, la solitudine dell’ammiraglio…). Quanto alla necessità di uso di materiali d’archivio (non sempre possibile: talvolta questi documenti restano occultati in faldoni scompaginati e riemergono casualmente) per verificare i fatti, a cui Naressi fa riferimento , è ovviamente vero; ma viene il sospetto che talvolta la “pigrizia” degli storici sia da addebitare non a mancanza di fonti primarie ma ad intenzionale rimozione di fatti dalla memoria collettiva. Sono sostenitrice della teoria che non è vero che la Storia sia scritta dai vincitori, ma spesso semplicemente, e più comodamente, cancellata dai vincitori. Il tema epistemologico e metodologico degli storici è infatti ampiamente trattato dagli autori, anzi mi sembra il vero tema del libro: non tanto narrare semplicemente i fatti delle battaglie di Alessandretta e di Suda o riportare all’attenzione i meriti di Cappello , ma confrontare la loro trattazione nei testi per evidenziare come spesso, e non solo di caso di questi eventi,ci sia un vizio intellettuale di partenza, quello che chiamano, nell’ultimo capitolo, “metodo Digby”, che ampiamente spiegano. Basti citare alcune delle frecciate rivolte ai saggisti: “…nessuna categoria è mai stata tanto guerrafondaia e antimilitarista allo stesso tempo quanto quella formata da storici, dai giornalisti e dai commentatori quotidiani nostrani…” “ …ogni volta che l’economia, la storia militare e politica si ammantano di panni morali matematicamente certo che siamo davanti a una montatura propagandistica…” “Cappello subì, in occasione di uno dei tanti cosiddetti “incesti tra storici” così comuni da noi, una vera e propria damnatio memoriae…”
  12. Trovata in rete questa bella intervista ( e belle risposte) del c.te Bacchi, che quest'anno ha svolto esercitazione in modo un po' anomalo, ma con ampio uso della navigazione a vela https://www.barchedepocaeclassiche.it/marineria/velieri/715-la-nave-scuola-amerigo-vespucci-compie-90-anni,-intervista-al-comandante-gianfranco-bacchi.html?fbclid=IwAR3ThXOVJqcAdtpfWo4GuV1q0qlq88xo_vbYIzCu_0221O3Yyn2KpbW-r_c
  13. malaparte

    L'ammiraglio Artemisia di Alicarnasso

    Sbagliavo a dire che non l'avevo mai sentita nominare. L'avevo dimenticata. E' abbastanza ampiamente rircordata in un libro che avevo letto molti anni fa, Regine guerriere, di Antonia Fraser, Rizzoli, 1990,https://it.wikipedia.org/wiki/Antonia_Fraser che sono oggi andata a recuperare nei meandri della libreria.. Si conferma comunque quanto scritto sui siti citati.
  14. Mai sentita nominare, fino a pochi giorni fa, nominata di passaggio in un libro che ho letto che riguarda le portatrici carniche durante la I Gm, Fiore di roccia di Ilaria Tuti; doveroso citarlo perchè mi ha stimolato la curiosità. Se ne è accennato in queste pagine qui, a proposito della battaglia delle Termopili del 480 a.C. http://www.betasom.it/forum/index.php?/topic/31059-agosto-480-ac-battaglia-delle-termopili/ Poche parole per illustrarla: alla morte del marito divenne regnante della Caria (nel sud delle coste turche, di fronte a Rodi) per conto del figlio minore Pisides. A quanto pare, la navigazione le piaceva, anche a livello che oggi definiremmo piratesco: cambiava insegne della propria trireme a seconda delle navi che incontrava, per poi decidere se attaccare o allontanarsi tranquilla. Era parecchio infida quando si trattava di guerra: quando decise di conquistare la vicina città di Eraclea presso il monte Latmo, finse di recarsi in solenne processione, con donne, musici ed eunuchi, a un vicino santuario assai venerato. Gli abitanti di Eraclea la seguirono festanti, lasciando la città sguarnita. Peccato che Artemisia avesse fatto nascondere le proprie truppe nei pressi delle mura della città, che venne presa con estrema facilità. Sorpresa!!!! A quanto pare, il re Serse si fidava parecchio delle sue capacità, infatti la incaricò di conquistare l’isola di Coo. Poi Serse ebbe l’idea di attaccare la Grecia, e Artemisia partecipò alla flotta come ammiraglio . Non è chiaro quante navi comandasse, chi dice 70, chi….5!!! Per gli ateniesi (noti misogini) essere sfidati da una donna era talmente insultante ed intollerabile che promisero 10000 dracme a chi l’avesse uccisa. Ne deduco che non si giudica MAI una civiltà come civile in base al rispetto per le donne. Noi consideriamo un faro la civiltà greca, a ragione. Secondo Erodoto, comunque, le sue navi avevano una reputazione ottima, praticamente la migliore di tutta la flotta. Combattè a Capo Artemisio https://it.wikipedia.org/wiki/Battaglia_di_Capo_Artemisio conclusa praticamente con un pari e patta, perché c’era di filare verso Salamina a proteggere Atene. A questo punto c’era da decidere se continuare per terra o per mare. Artemisia, al consiglio di guerra, fu l'unica a sostenere che i Greci erano troppo forti sul mare e a sconsigliare un’azione marittima, proponendo invece attacco per terra. Serse seguì la maggioranza dei generali ed ammiragli, e andò come si sa, con Temistocle nettamente vincente. L’ammiraglia ricorse al solito trucco, anzi in maniera ancora più perfida: non solo, vedendo avvicinarsi pericolosamente le triremi greche, cambiò, come già aveva fatto in passato , le insegne fingendosi greca, ma addirittura per essere più convincente speronò la nave di un suo suddito, Damasitimo. Nessun sopravvissuto. Erodoto subodora che abbia colto due piccioni con una fava, riuscendo a scamparla ed eliminando un suddito a lei scomodo… Caratterino! Era decisamente fuori dalle righe, quanto a morale, ma lucidissima. Serse, che la stimava moltissimo, le chiese consiglio nuovamente, dopo la petduta battaglia di Salamina ( e lei l’aveva detto, che era da evitare!). Risposta: caro il mio Serse, torna in Persia e lascia il comando a Mardonio, il comandante supremo; se vince, ne avrai tu il merito; se perdi, la colpa sarà di Mardonio. Eccola là. http://www.enciclopediadelledonne.it/biografie/artemisia-di-alicarnasso/ https://it.wikipedia.org/wiki/Artemisia_I http://www.lfmagazine.it/artemisia-di-alicarnasso-indimenticabile-guerriera/ ecc
  15. malaparte

    il capitano Amy???

    malaparte Moderatore Area Tematica - S* 7114 messaggi Gender:Not Telling Segnala messaggio Inviato 23 Settembre, 2014 (modificato) A partire dal 29 settembre, su Corriere.it on-line serie di 10 puntate sull'attività di nave Libra, al comando del T.V. Catia Pellegrino http://video.corriere.it/scelta-catia/35ecbdc8-424d-11e4-8cfb-eb1ef2f383c6 (però mi chiedo se si sarebbe titolato, chessò, "la scelta di Marco" -o di Giorgio, o di Teofrasto- per parlare di altri comandanti....) Modificato 23 Settembre, 2014 da malaparte
×