Jump to content
  • Utenti

    • Totiano

      Totiano 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alagi

      Alagi 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Odisseo

      Odisseo 0

      Secondo Capo
      Joined:
      Last active:
    • Iscandar

      Iscandar 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • brin

      brin 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Marco U-78 Scirè

      Marco U-78 Scirè 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • malaparte

      malaparte 0

      Moderatore Area Tematica - S*
      Joined:
      Last active:
    • lazer_one

      lazer_one 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • de domenico

      de domenico 0

      Tenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • malaspina

      malaspina 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • danilo43

      danilo43 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Alfabravo 59

      Alfabravo 59 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • serservel

      serservel 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Von Faust

      Von Faust 0

      Moderatore Area Tematica - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Red

      Red 0

      Capo di 1a Classe - MS*
      Joined:
      Last active:
    • GM Andrea

      GM Andrea 0

      Membro Consiglio Direttivo - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Lefa

      Lefa 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • old_fly37

      old_fly37 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • marat

      marat 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • R.Hunter

      R.Hunter 0

      Membro Onorario
      Joined:
      Last active:
    • Charlie Bravo

      Charlie Bravo 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Massimiliano Naressi

      Massimiliano Naressi 0

      Sottocapo - S *
      Joined:
      Last active:
    • sertore

      sertore 0

      Tenente di Vascello - MS*
      Joined:
      Last active:
    • canarb

      canarb 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • Keltos

      Keltos 0

      Sottotenente di Vascello
      Joined:
      Last active:
    • pugio

      pugio 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Djmitri

      Djmitri 0

      Moderatore di Sezione
      Joined:
      Last active:
    • Drakken

      Drakken 0

      Moderatore di Sezione - MS*
      Joined:
      Last active:
    • Bubbe

      Bubbe 0

      Capo di 1a classe
      Joined:
      Last active:
    • Regia Marina

      Regia Marina 0

      Sottocapo - MS *
      Joined:
      Last active:
    • Navy60

      Navy60 0

      Capo di 1a Classe - S*
      Joined:
      Last active:

CubanFoxtrot

Comune di 2a classe
  • Content Count

    42
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by CubanFoxtrot

  1. CubanFoxtrot

    E se facessimo un Delfino per Maricosom?

    Fa proprio un gran figurone!
  2. Sulla sua pagina FB, Marco ne ha già caricate parecchie e tutte "gustosissime". Altro che cozze! Complimenti per la splendida caccia, Comandanti!
  3. CubanFoxtrot

    A bordo di un GUPPY

    Che bel video! Leggevo l'altro giorno come si siano sempre portati appresso la nomea di battelli tutto sommato abbastanza confortevoli (il confronto era con gli Oberon, mica i Kobben!). Magari può essere un fattore con un suo peso specifico nella scelta di mantenerli in servizio con fini addestrativi? Spero almeno abbiano rimpiazzato il BQR-2B! Sul discorso delle Falkland, limitatamente ai GUPPY... Il Santa Fe era già stato messo a riposo e versava in condizioni veramente pessime. Il Santiago del Estero se la passava pure peggio. Credo lo abbiano rimorchiato un po' in giro per tentare di confondere i satelliti, più di quello proprio non poteva dare. E' carino il passaggio in "Sink the Belgrano", pagine 154-157, in cui viene raccontato (con testimonianze dello stesso operatore sonar) come il Conqueror se lo sia fatto sfilare sotto il naso sulla via delle Isole Georgia del Sud. Con tanto di "pingata" attiva a colpo sicuro prima di lanciare. Solo che le varie soluzioni di tiro non avevano contemplato la possibilità che il battello del comandante Bicain stesse filandosela ad un 15ina di nodi buoni in superficie. Contatto quindi svanito nel marasma idroacustico del Sud Atlantico. E tutto sommato meglio così... Non finisce mai di stupirmi comunque constatare quanti grattacapi, precauzioni e munizionamento antisom sprecato possa aver causato la sola presenza di una minaccia subacquea così marginale ad una marina avanzata e competente nell'ASW come quella inglese. La stessa Operazione Paraquet, avanzava tra mille titubanze e falsi allarmi fino a quando il Santa Fe venne inchiodato a Grytviken. L'impressione è proprio quella di un fattore psicologicamente molto molto destabilizzante in condizioni di guerra. Almeno nell'ambito iniziale di un quadro informativo incerto e condizioni ambientali/operative tremendamente ostili.
  4. Tanti tanti auguri anche da parte mia! Un urrà per il nostro Dir!
  5. CubanFoxtrot

    bisticci subacquei India Pakistan

    Qui fotografato dal P-3C...
  6. CubanFoxtrot

    Auguri Di Buone Feste

    Salve di PING d'auguri in emissione continua per tutti i comandanti della base e rispettive famiglie anche da parte mia! :smiley28: :smiley28: Ma onde evitare un simile attentato alla pubblica salute uditiva, direi prima di provare col buon vecchio Gertrude, a debita distanza...
  7. CubanFoxtrot

    Sistemi Elettroacustici A Bordo Delle Classi Toti E Sauro

    Ho provato a giocarmela alla Tria/Crozza a ragion veduta almeno... Mi era abbastanza chiaro sin dall'inizio come le chances di reperire qualche info fossero scarsine (eufemismo). Quindi nessunissimo problema, gentilissimo Dir. Sul Jane's Underwater Systems, qualcosina si trova, in ogni caso. Non si capisce purtroppo se disponeva di un'elaboratore dedicato, oppure operava come modulo applicativo delle consolle principali. Attenderò con pazienza che i tempi siano più maturi e venga considerata vecchia ferraglia indegna di eccessivo riserbo. Ma d'altra parte si sa, con le donne... Forse per le prime versioni imbarcate, anagraficamente e toccando ferro, potrei reggere. Un saluto riconoscente, come al solito.
  8. Spero non infastidisca chi di dovere se apro una discussione nel tentativo di raccogliere e concentrare considerazioni sparse, dibattiti inattesi, informazioni, ricerche ma soprattutto i (troppi) dubbi sui sistemi sonar (ed affini) imbarcati nei due tipi di battelli che per tanto tempo hanno costituito la spina dorsale delle nostre forze subacquee nel dopoguerra. Per quel che mi riguarda, mi piacerebbe rompere il ghiaccio rialacciandomi ad uno dei tanti bei thread del forum che purtroppo cominciano ad accumulare la loro cospicua patina di polvere, mi riferisco per la precisione a Gli Mpd dei Sauro. Così facendo, incidentalmente, mi sottraggo a tentazioni di necroposting tempisticamente al limite del grottesco. Seriamente, volevo sapere se Leffa e/o il Direttore siano alla fine riusciti ad individuare (e possibilmente documentare fotograficamente ), almeno sui gloriosi Piccoli, l'interfaccia di controllo, il volantino ed i display del travagliato apparecchio. Come sembianze e principi di funzionamento me la aspetterei simile ai DUUX-2 di tanti battelli diesel di epoca contemporanea. Quindi un paio di caratteristici CRT circolari e dalle dimensioni limitate, come minimo. Seconda questione. Video "2 - Negli Abissi" dalla pagina di Totiano (dipendesse da me, la "statuetta" te l'assegnerei senza alcun indugio! ). Passaggi a 2:10 circa e poi 2:40 (con luci spente). Sul lato sinistro della consolle dell'IP64 campeggiano un paio di aggeggi, su altrettanti ripiani, che nel Toti musealizzato ora appaiono desolatamente vuoti. Quello sopra sembrerebbe un'oscilloscopio. Sotto un piccolo CRT con delle barre di progresso orizzontali. Roba relativamente moderna (>80/85), ad occhio. Di cosa si potrebbe trattare? Forse un'analizzatore di spettro o comunque supporto come processatore di segnali per attenuare i limiti dell'ormai attempato sistema principale? Il video lo daterei attorno al 90, anno più, anno meno. Quindi, dalla mia prospettiva sconfinatamente ignorante, potrebbe avere un certo senso. Tra parentesi, nella sequenza dal locale sonar, si distinguono il dispositivo batitermografico AN/BQH-1A, il più classico tra gli ecoscandagli (l'Atlas-Echolot), un plotter suppongo per registrare su carta grafici time-vs-bearing dei segnali, una scatola del centralino interfonico sopra... Ma di sistemi vagamente assimilabili ai MPD, pure lì, nemmeno l'ombra. Magari, ipotizzo, erano già stati rimossi per manifesta inattività? Essendo lo spazio più tiranno del tempo, nei Toti... Ultimo punto, per il momento. L'intercettatore goniometrico francese DUUG-1C (anch'essa una componente non esattamente riuscitissima, tecnicamente parlando, stando a commenti americani tipo "it was mainly relegated to monitor 'own ship's noise' due to inherent deficiencies in the capabilities"), in camera di manovra, è affiancato da un lato dal radar e dall'altro dall'ESM, giusto? Niente di acustico, vero? Ringraziando in anticipo chiunque riesca a dissipare queste mie prime (di una lunga seria, temo) perplessità. I miei migliori saluti, comandanti!
  9. CubanFoxtrot

    Sistemi Elettroacustici A Bordo Delle Classi Toti E Sauro

    Salute, Comandanti! Non ho problemi ad ammettere in anticipo di essere senza vergogna! Ma tento ugualmente una rispolveratina al thread, morbosamente mosso da una sete di gossip che confido gli "operatori" del settore possano soddisfare (senza per questo giocarsi il collo, glielo concedo). Allora, chi mi spiffera qualcosa su quella strana tipetta della famiglia Sauro e che si faceva chiamare SARA? Ebbene si, proprio quella che si spacciava per un'analista di successo! Ed a riprova di ciò, ogni volta ti rispondeva di non poter accettare altri pazienti, tanto il suo archivio era folto. Fatalità. Poi la guardavi bene e non potevi che rimanere stregato da tali sembianze a tratti spettrali, oserei dire quasi DEMONiache... Ad ogni buon conto, indirizzo di dove abita/va? Casetta sua, oppure stava ancora a rimorchio di mamma ESA? "Operatori" (socio-sanitari! ), a voi la palla! Grazie mille, seriamente.
  10. CubanFoxtrot

    Disperso Un Battello Argentino

    Un tiepidissimo raggio di luce mattinale poco può contribuire a mitigare un'intero anno di abissale amarezza che ha generato questa drammatica tragedia... La mia vicinanza più totale alle famiglie comunque, perchè possano almeno chiudere il primo capitolo della loro dolorosa vicenda. Dolore che di certo non si esaurirà oggi, purtroppo. All'Armada Argentina, che con tutti i suoi difetti ed eventualmente colpe, prima o poi dovrà riprendere il mare (ed uno pieno di insidie, peraltro). In tal senso mi auguro di cuore che il ritrovamento del relitto costituisca per loro un momento di analisi, di riscatto e di ripartenza. Non la miccia per far deflagare ulteriori ed inutili lacerazioni. La Fuerza de Submarinos non è che dei suoi membri alla fine, del loro ostinato senso del dovere e di cameratismo, della loro anacronistica passione per le profondità. Per quel poco che mi compete, mi preme testimoniare che essi sono, nella maggior parte dei casi, persone veramente speciali. Non posso che augurargli il meglio. In conclusione, mi sembra inoltre un'epilogo doveroso per l'intero ed amico popolo argentino. Nel travagliato incedere della propria storia, ai miei occhi appaiono tuttoggi tra quelli che si negano maggiormente, a tratti probabilmente senza averne la piena consapevolezza, a tratti con la peculiare e poliedrica "non linearità" intrinseca nel temperamento latino, ad ammanaire la bandiera dei propri eroi e simboli, passati e presenti. In questo panorama di società (pseudo-)avanzate, dove egoismi ed individualismi fanno strage quotidiana di senso comune ed istituzionale, di elementi ed idee di appartenenza ed unità, il tutto nell'indifferenza generale, quasi fosse un'inevitabile effetto collaterale dei tempi, se vi era qualcuno che io penso non meritasse (o meritasse meno) un tale e disgregante affossamento quotidiano tra sospetti e speculazioni incontrollate, erano proprio loro. Un abrazo quindi, e sempre onore ai 44 del SUSJ!
  11. CubanFoxtrot

    Diario Di Guerra C.te Von Faust

    Sempre impressionante constatare che gioco super-riuscito sia stato (e rimanga grazie alla buonissima moddabilità) SH3...
  12. CubanFoxtrot

    In Norvegia Fregata E Petroliera Si Urtano

    Robe da Sandokan... Semplicemente da non crederci.
  13. CubanFoxtrot

    E Sono 5000.....

    Complimenti, grande Fausto! Ma comandanti... avanti tutta? Mi son perso delle tappe qui dentro? Ci hanno mica trasferito in massa alla marina mercantile o cos'altro? 3 nodi e calare immediatamente lo snorkel, poche chiacchiere! Scherzi a parte, che i secondi 5000 siano pieni zeppi di soddisfazioni e soprattutto tanta tanta serenità. Un'abbraccio sincero ed hurrah per il nostro Von!
  14. CubanFoxtrot

    Yasen Vs Virginia

    Tempo fa mi sono imbattuto accidentalmente in un'articolo, dall'apparenza impressionante e pubblicato in ben 7 puntate, sullo stato più o meno recente degli apparati gidroakustici russi. Se a qualcuno fosse sfuggito e potesse interessare, il link è il seguente: https://vpk.name/news/109348_est_li_v_rossii_sovremennoe_gidroakusticheskoe_vooruzhenie.html Mi ero promesso di ritornarci sopra, magari con una traduzione più precisa rispetto a quella automatica di Google, ma ancora nada. Qui almeno c'era qualche estratto e commento alle immagini, in inglese: http://www.matrixgames.com/forums/tm.asp?m=3987202
  15. CubanFoxtrot

    Sauro From Betamod 4.11

    Eccellenti notizie proprio. Pepe ha recentemente postato sul canale Discord anche i progressi di CrazyIvan nell'adattare le interfacce ai Sauro... A naso però, tralasciando un'attimo le questioni legate solo al bilanciamento del gameplay oltre alle inevitabili difficoltà di modding, io avrei tentato qualcosa un filo diverso nella suddivisione delle classi. Tipo... * Sauro Batch I-II * Sauro Batch III * Sauro Batch IV * Sauro Batch I-II Improved (~1990) * Sauro Batch III Refit (~2000) * Sauro Batch IV Refit(~2000) Sicuramente mi sarò dimenticato qualcosa... Quindi mi piacerebbe sapere come avreste deciso voi, ovviamente.
  16. CubanFoxtrot

    Felice Compleanno Ragazzi!

    Auguri!
  17. Mi unisco al coro di coloro che augurano, con tanta stima e gratitudine, un'oceano intero di soddisfazioni e belle cose al "Dir" per eccellenza! Oceano da pattugliare rigorosamente in immersione, s'intende!
  18. CubanFoxtrot

    Sistemi Elettroacustici A Bordo Delle Classi Toti E Sauro

    Il discorso del plotter collegato, penso sia un ricordo verosimile, grande Dir. Tempo fa rammento di aver guardato un video della Bundesmarine (tipo fine 70/inizio 80, classi 205 o 206), dove sembravano aver un gran daffare per ottenere una soluzione di tiro comprensiva di distanza su un caccia. Armeggiavano anche a matita direttamente sulla casetta di stampa del plotter del DUUX-2 se non ricordo male... Per dire che non c'è da attendersi affatto un processo molto automatizzato, con quella generazione di sistemi. Sull'intercettatore mi fido sulla parola. Un MU90 alle costole non mi entusiasmerebbe nemmeno riempito di champagne al posto della testata. Mi ero perso l'Umdrehungen pro Minute... informazioni utili per l'operatore, in effetti. Poi se trovano statue in onore al Dir. in sostituzione dei Leoni di San Marco all'ingresso, io non rispondo... Ciao e grazie come sempre.
  19. CubanFoxtrot

    Sistemi Elettroacustici A Bordo Delle Classi Toti E Sauro

    Tento una rapida carrellata. Locale sonar del Toti, prima foto trovata da Google su TripAdvisor. La consolle dell'IP64 è quella in primo piano sulla sinistra, con CRT giallo. Giusto sopra direi la cassetta dell'interfono di bordo (ma non ci giurerei). Sempre nei piani alti ma verso il centro, il batitermografo (http://www.dtic.mil/dtic/tr/fulltext/u2/758085.pdf). Sotto un plotter e l'ecoscandaglio. Tutti e 3 immagino stampino con matrici di aghi. C'è anche un ripetitore della velocità propria, credo, in alto sulla destra. L'intercettatore di emissioni attive DUUG-1C, in camera di manovra. Intercettatore goniometro by Luigi Rosa, su Flickr Infine il DUUX-2A di produzione francese. L'equivalente del nostro MD64, in pratica. Grandi entusiasmi generali per i primi sviluppi americani sui PRS, altrettanto trendy per l'export, ma in ultima analisi quasi inservibili nel contesto di battelli diesel-elettrici dalle dimensioni contenute. Men che meno in condizioni reali di combattimento (vedasi ARA San Luis durante le Falklands). Solo bersagli rumorosi e di superficie, dovendo effettuare manovre preliminari per porsi a 90°, segnale spesso troppo debole, ecc. Il guadagno delle pinne, come ben spiegato da Leffe nel thread linkato, era eccessivamente limitato nei nostri, ma ancor più nei Tipo 209 tedeschi. A minor spaziatura tra le varie pinne, corrispondono tempi di ritardo più brevi, difficili da captare ed elaborazione della distanza con margini di errore soddisfacente, semplificando all'estremo il concetto. Chiedo. E' mica un telefono subacquesto questo, invece? S-506 Enrico Toti by Luigi Rosa, su Flickr Poi se qualcuno disponesse di una fotografia dell'IP64 ad una risoluzione sufficente ad apprezzare le etichette di controlli e manopole varie, se solo potessi, gli farei un monumento! Buona serata.
  20. CubanFoxtrot

    Sauro From Betamod 4.11

    W gli ammiragli in congedo e blablabla, ma mo' me lo salvo pure. Non si sa mai... E' troppo bello ed autentico per finir rimpiazzato da un messaggio di censura auto-generato da YT.
  21. CubanFoxtrot

    Sauro From Betamod 4.11

    Roberto... Prima di tutto, un grazie enorme per la disponibilità. Sia per esserti preso la briga di riesumare gli scatti del sonar preduto, sia soprattutto per l'offerta di "intermediazione" col grande ingegnere. Per quanto si possa considerare un sant'uomo (di scienza, s'intende... ma in effetti il suo SONAR e Urick albergano sul mio comodino esattamente come il Vangelo e la Bibbia erano inamovibili da quello di mia nonna! ) però, e per quanta e tale sconfinata ammirazione possa nutrire anch'io nei suoi confronti, al suo "cospetto", così allo sbaraglio, finirei inevitabilmente per sentirmi un pesce fuor d'acqua. Consentimi quindi (e nel frattempo, lassù, qualcuno ce lo preservi in gran forma e salute per qualche tempo ancora!) di riordinare un minimo le idee e di sondare le direzioni, tecnicamente parlando, in cui dopo tanti anni dalla sua uscita, è possibile e conveniente muoversi nell'adattare Dangerous Waters alle rinnovate esigenze "saurine" (si può dire? ). In linea di massima, credo che una parte sostanziale di un'ipotetica discussione non possa che ruotare attorno alle modalità di interazione consolle-operatore. Temo non sia esattamente l'ambito di conversazione preferito dall'ing., però disponendo ogni apparecchio di peculiarità proprie in termini di presentazione video, filtri, limiti delle bande, supporti vari, ecc., capisci bene cosa voglia dire potersi avvalere eventualmente dei ricordi del progettista in persona. Sono caratteristiche che in-game impattano più di quanto meriterebbero forse, a differenza di conformazione delle basi idrofoniche, funzionamento del correlatore, algoritmi di beamforming e via dicendo, che, seppur fondamentali, si possono approssimare senza catturare troppo l'occhio del giocatore. Tra l'altro, per forza di cose e dei tempi, poco di reperibile c'è sui vari IPD64/70/74. Molte delle apparecchiatture attuali si possono vedere operative in un documentario a settimana, per dire. L'altro giorno ne guardavo uno su dei Kilo modernizzati indiani. Ce n'è quasi da riscrivere il software di controllo, oh! Tra parentesi, questa mi pare una situazione che meriterebbe proprio una brusca inversione di tendenza, considerando gli anni che passano facendo sbiadire le memorie delle persone coinvolte. Ma ben venga una video-intervista, Fausto!!! Manca comunque un libro tecnico-storico-discorsivo che consegni alla giusta dimensione gli sforzi ed i progressi di quell'epoca. Non so se qualcosa è stato scritto in ambiti aziendali, ma ne ho persino uno tedesco che ne ripercorre le evoluzioni, di pari passo con quelle di (STN/Krupp/ecc.) Atlas Elektronic, tra schemi e foto apprezzabili. Ed uno sui russi. Ma dei nostri, nada. Per quanto concerne invece il modello acustico-simulativo sottostante, non credo ci sia un gran margine di manovra in DW. Il codice compilato in formato eseguibile è abbastanza incasinato lì tra calcoli di numeri reali in virgola mobile, ottimizzati per di più, costanti accorpate, ecc., a differenza delle interfacce che sono più intuitive da modificare e riconoscere in assembler. Ciononostante, a chi non garberebbe avere miglioramenti tipo transienti, gestione più fedele alle basse frequenze, riverbero e scenari costieri, maggior caratterizzazione acustica delle unità, giusto per limitarsi alle prime che vengono in mente? Una qualche seria attenzione richiederebbe la parte di ascolto secondo me, ascrivibile a metà strada tra presentazione e simulazione diciamo. Soprattutto ripiegando verso scenari anni '80. Attualmente DW è in uno stato pessimo in tal senso, tra scarsa qualità dei wav e banalità sconcertante del segnale generato dalle sorgenti di rumore. Sarebbe interessante poter operare su più sottocanali del segnale associati a dispositivi (o elementi ambientali) separati (eliche, combustione motore diesel, snorkel, pompe di raffreddamento, i transienti poi, ecc.), propagarli con la corretta direttività rispetto all'unità ed attenuarli adeguatamente. Il tutto mixando effetti pre-registrati ad altri generati proceduralmente (come vibrazioni e ronzii), in real-time. Fuori dall'exe attuale e da DirectSound8, magari... Anche il narrowband sarebbe carino elevarlo ad una più realistica dimensione di analisi delle armoniche e non solo a sterili (non come CW, ma poco ci manca) segmentini a cascata (od archetti per i russi) da far combaciare con la firma acustica. Le idee son tante per quel che mi riguarda, come vedi. I progressi concreti molti meno. E proprio in tal senso mi sembrerebbe più giusto, per rispetto ma anche praticità, riuscire ad inquadrare prima (possibilmente assieme) quelle 2 o 3 vie che meriterebbero degli sforzi ed un coinvolgimento tanto autorevole come quello dell'ing. Del Turco. Buona serata ed un saluto a tutti.
×